sabato, 16 dicembre 2017 - 23:35
Home / Notizie / Curiosità / Alfa Romeo accompagna Il Bello dell’Italia
Il Bello dell'Italia

Alfa Romeo accompagna Il Bello dell’Italia

Tempo di lettura: 2 minutiDopo il successo della prima edizione, torna “Il Bello dell’Italia”, il reportage itinerante del Corriere della Sera che racconta il nostro Paese attraverso la parola chiave della “bellezza”, nelle sue numerose declinazioni e ambiti: arte, paesaggio, musica, ricerca, rinascita e solidarietà. Vi è l’abitudine di parlare di bellezza italiana legandola al passato. Questo progetto, radicato nei territori, racconta l’eredità naturale e l’educazione al bello, tipiche del Bel Paese, fissando lo sguardo sul  futuro, parlando d’imprese,  scuole, laboratori e botteghe. Di persone che hanno una visione e provano a realizzarla, storie di sviluppo economico che danno al Paese forza propulsiva e spinta alla crescita. Un tour che vedrà coinvolti protagonisti della politica, dell’economia, del turismo, dell’arte, dello spettacolo e del sociale. Alfa Romeo rappresenta il partner ideale ed esprime la volontà di investire sul paese e sul sistema Italia. La Stelvio, l’ultima novità del marchio, raffigura perfettamente “Il Bello dell’Italia” in quanto sintesi automobilistica di aspetti importanti come: 100% Made in Italy, Primato, Stile di Vita, Arte, Ricerca e Tecnologia. Per questo il primo SUV della storia ultrasecolare del brand è Official Car dell’evento e consentirà di scoprire la bellezza dell’Italia. Stelvio accompagnerà i protagonisti de “Il bello dell’Italia” durante l’intero tour:  il nuovo SUV sarà infatti a disposizione degli ospiti che animeranno ogni tappa e sarà posizionato in ogni location dell’evento. Permetterà di raccontare ogni tappa descrivendo la bellezza del viaggio e il life style tipicamente italiano. Alla vigilia di ogni tappa, già a partire da domani, la città, il suo territorio e il brand saranno protagonisti di un dorso speciale del Corriere della Sera a diffusione nazionale e il reportage “Il Bello dell’Italia” sarà raccontato anche sul sito http://www.corriere.it/bello-italia/ e sui canali social di Alfa Romeo.

Il Bello dell’Italia con personaggi celebri, nelle città cardine

In ogni città saranno organizzati incontri, dibattiti, spettacoli, concerti, visite guidate e show dal vivo. Tra i partecipanti alle tavole rotonde anche manager Alfa Romeo in grado di raccontare come il brand rappresenti “Il Bello dell’Italia”. Grazie alla collaborazione con le amministrazioni e le associazioni locali, vi saranno eventi diffusi, manifestazioni spontanee e aperture straordinarie di spazi. Saranno coinvolti rappresentanti di rilievo in diverse discipline, come Riccardo Muti, Giovanni Allevi, Fabrizio Moro, Erika Mou, Alessandro Mannarino, Jack Savoretti, Umberto Tozzi e Sergio Rubini. Ogni tappa sarà curata direttamente dalla redazione del Corriere della Sera e agli eventi parteciperanno molte sue firme, come il direttore Luciano Fontana e i vicedirettori Antonio Polito e Massimo Gramellini, per citarne alcuni. Uno storytelling della bellezza, un connubio ideale con Alfa Romeo, un brand che rappresenta l’eccellenza italiana che vuole comunicare la propria visione positiva, di sviluppo, grazie alla potente piattaforma narrativa proposta: le pagine del quotidiano e del sito, i dorsi speciali, gli eventi sul territorio e le iniziative social. Queste le tappe, tutte di sabato: –  il 22 aprile a Bari Export(Are) bellezza. Dall’economia alla cultura: il modello Puglia nel mondo; il 29 aprile a Verona Pensare & produrre, il bello che fa crescere. La mano italiana; –  il 6 maggio a Torino La ricerca dell’eccellenza, l’eccellenza della ricerca. Innovazione e industria, politica e società, cultura e arte; –  il 13 maggio a Palermo Crocevia delle culture. L’arte e l’integrazione nel segno del riscatto; –  il 20 maggio a Ravenna Altri mondi. Energia: dal micro al mega, dalle particelle alla partitura; –  il 27 maggio a Brescia La forza dolce. Economia, bellezza e stili di vita.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

McLaren Senna

Valore record per l’ultima delle 500 McLaren Senna prodotte

Tempo di lettura: 2 minutiSi è svolto nel quartier generale di Woking, in Inghilterra, l’evento privato che ha deciso …