domenica, 30 aprile 2017 - 20:32
Home / LIVE – Mazda a Ginevra 2013

LIVE – Mazda a Ginevra 2013

Tempo di lettura: 3 minuti

L’anno trascorso dall’ultimo Salone di Ginevra è stato di quelli importanti per Mazda ed è stato sottolineato dalla introduzione di due nuovi modelli: Mazda6 e Mazda CX-5. Sull’abbrivio di questo slancio, ora Mazda presenta la gamma delle serie speciali Spring 2013, che abbina un attraente rapporto prezzo-dotazioni alle note qualità di quattro suoi modelli.

Elemento di partenza comune per le version Spring 2013 di Mazda2, Mazda3 e Mazda5 (non disponibili per il mercato italiano) è il colore Zeal Red, utilizzata con successo per il lancio del CX-5 e che esprime con efficacia la forza ed il fascino delle loro forme slanciate. Ad esaltare la loro eleganza sono stati poi apportati tocchi estetici speciali come i sofisticati e sportivi gusci neri dei retrovisori laterali, i cristalli bruniti e le cuciture rosse a contrasto sui sedili in tessuto nero.

mazda-3

All’interno si trovano una serie di dotazioni per la connettività ed il comfort, fra cui sensore di parcheggio, sensore luci e pioggia ed il sistema di navigazione TomTom in opzione. Questo sistema multimediale combina l’impianto di infotainment audio/video Sanyo con la tecnologia di navigazione di bordo TomTom.

Mazda MX-5 Limited Edition 2013: la leggenda continua
Nel 1989, sfidando le convenzioni Mazda rinventò le roadster con la Mazda MX-5. Oggi, dopo quasi un quarto di secolo e più di un milione di esemplari prodotti e venduti, si può dire che la più genuina delle Zoom-Zoom è stata ed è tuttora un formidabile successo. Un concentrato di tecnologia e puro divertimento alla guida.

new-mazda-mx5

Con la roadster più venduta di tutti i tempi, Mazda ha dimostrato al mondo che le auto sportive possono essere molto affidabili, molto divertenti ed assolutamente accessibili. Dopo averla costantemente affinata nel corso degli anni, ora Mazda ha preparato una Special Version, una edizione limitata per questo 2013.

Raffinata classica moderna, la MX-5 di oggi può anche richiamare il modello originale degli anni ’80. Ma è più sicura che mai, anche per i pedoni grazie al sistema di cofano attivo ed al paraurti anteriori di progettazione specifica. Questa nuovissima versione è dotata di ruote in lega da 17″ con speciale finitura lucida ed è offerta in 4 tinte: il fiammeggiante Copper Red ed il Meteor Gray (esclusivo dell’edizione speciale), Stormy Blue e Brilliant Black. C’è anche la possibilità di scelta fra la Roadster con la capotte in tela di color tabacco e la Roadster Coupè con il tetto rigido ripiegabile elettricamente in solo 12 secondi senza compromettere la capacità del baule.
Sempre affascinante, confortevole ed orientata a chi guida per efantizzare la filosofia Jinba Ittai, la limited edition MX-5 offre interni in pelle tabacco ed un elegante profilo di finitura argentato sulla plancia, sulle razze del volante e le coperture del roll bar. Anche il quadro strumenti e le bocchette d’aerazione hanno cornici cromate. Praticità e comfort nella funzionalità sono garantiti dal retrovisore interno fotocromatico dal sistema di climatizzazione automatico. Ulteriori dotazioni di serie comprendono la connettività Bluetooth ed un avanzato sistema di navigazione Sanyo TomTom da 5.8″ con technologia touch screen.

Il cuore della MX-5 è in uno dei due possibili motori a benzina, entrambi pronti e prestanti: il MZR 1.8 ed il MZR 2.0, che erogano rispettivamente 126 CV e 160 CV con cambio manuale a 6 marce tutti con la divertente trazione posteriore specifica di Mazda.

Come sempre, MX-5 in fatto di guida è un piacere assoluto, con il suo tipico cambio a corsa corta, lo sterzo estremamente preciso e tutta la maneggevolezza del suo telaio deliziosamente bilanciato. Il divertimento è sempre al massimo con questa sportiva molto leggera. Questo perchè riflette la “strategia del grammo” di Mazda che mira alla riduzione del peso come elemento per rafforzare l’handling e ridurre i consumi.

Nuova Mazda 6 – Come ridefinire i termini di paragone
Fedele al suo approccio tecnico e anticonvenzionale, Mazda ha pro¬fuso ampiamente la sua filosofia Sustainable Zoom-Zoom nella nuova Mazda6: una ammiraglia eccezionalmente sicura, rispettosa dell’am-biente e piacevole da guidare.

Le sue TECNOLOGIE SKYACTIV garantiscono sia maneggevolezza e prestazioni che consumi ai verti¬ci del segmento, cosa che Mazda rappresenta con un “ECO” in maiuscolo. Infatti sia i motori benzina che diesel puliti sono all’avanguardia nel segmento, grazie alla tecnologia innovativa realizzata per la combustione interna abbinata con trasmissioni rivoluzionarie e sistemi ausiliari allo stato dell’arte come i sistemi i-stop ed i-ELOOP. E il tutto è stato progettato in¬ternamente in Mazda.
L’esclusivo telaio SKYACTIV assicura un livello notevole di prontezza e linearità di risposta dinamica, soprattutto per una vettura di queste dimensioni. Berlina o wagon, è come se la nuova Mazda6 fosse un’appendice del pilota. E poi ha tutta l’eccezionale sicurezza passiva della scocca SKYACTIV, che è anche estremamente rigida nonostante la sua leggerezza. Aggiunta all’invidiabile gamma di sistemi di sicurezza attiva di ultima generazione che aiutano innanzitutto il pilota ad evitare i pericoli, costituisce il pacchetto di sicurezza Mazda più completo di sempre.

Per la nuova generazione di Mazda6 c’erano aspettative insolitamente alte. Ma il nuovo modello è tale da soddisfarle pienamente tutte. Pensata per impressionare.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

GP Russia 2017

F1, GP Russia: Orario e come seguirlo in TV

Tempo di lettura: 2 minutiEra dal 2008 che entrambe le Ferrari non si presentavano appaiate in prima fila al via …