martedì, 17 ottobre 2017 - 6:06
Home / Prove / Primo Contatto / Nuova Mercedes Classe E Station Wagon | Prova su strada in anteprima

Nuova Mercedes Classe E Station Wagon | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 5 minuti

Siamo giunti alla sesta generazione di un’icona delle station wagon, da sempre sinonimo di spazio e tecnologia all’avanguardia.

È pronta ad approdare sul mercato la nuova Classe E Station Wagon, quella che in Mercedes definiscono come la familiare più intelligente che sia mai stata proposta sul mercato. Ogni cambio generazionale è sempre arduo e tutto il segmento delle SW non sta vivendo anni facili. Per questa motivazione la Classe E Station Wagon punta sul design e sulla tecnologia, oltre che sul comfort.

L’abbiamo provata in anteprima per scoprire se questo mix di ingredienti ha creato una ricetta vincente. Ecco come va nel nostro primo contatto.

Esterni: più dinamica, più sportiva

La nuova Classe E Station Wagon riprende l’estetica della berlina fino al montante centrale. Dal cofano motore allungato si sviluppa un profilo slanciato che segue la linea sportiva del tetto, digradante verso la parte posteriore, fino a confluire nella coda, tipica di una station wagon, con lunotto fortemente inclinato, quasi in stile shooting brake.

Alla vista laterale, i finestrini bassi e allungati, insieme alla linea di cintura alta, fanno sembrare più lungo il corpo vettura, mentre la rientranza nella parte superiore e le fiancate slanciate confluiscono in maniera armoniosa nella coda.

Completa il quadro un posteriore ben riuscito, grazie alle spalle larghe sopra i passaruota posteriori. Il portellone ampio e funzionale è delimitato nella parte superiore da uno spoiler sul tetto con terza luce di arresto a LED.

Classe E Station Wagon 01

Come per la berlina, il frontale imponente ha una conformazione diversa a seconda della versione di design ed equipaggiamento. La versione di base si presenta con la classica mascherina del radiatore Mercedes con Stella sul cofano, così come la versione Exclusive. Le versioni Sport e AMG Line sono caratterizzate dalla mascherina sportiva con Stella Mercedes al centro.

Con la nuova generazione Mercedes dice addio anche agli autotelai che permettevano alla Classe E di diventare ad esempio autoambulanza o carro funebre; tutto questo in nome del design e del processo di ringiovanimento del Marchio che punta a catturare anche una nuova clientela.

Interni: fino a 1.820 litri di capienza

Anche per quanto riguarda gli interni, la Station Wagon riprende il design della berlina. Per la plancia portastrumenti sono disponibili due display ad alta definizione (come sulla Classe S), entrambi di dimensioni generose e con diagonale dello schermo di 12,3 pollici. I due display si fondono visivamente sotto uno stesso vetro di copertura, creando un cruscotto widescreen.

Il guidatore può configurare il display completamente digitale in base alle informazioni di suo interesse e alla visualizzazione che preferisce, scegliendo fra tre diversi stili: Classic, Sport e Progressive. Con i pulsanti Touch Control al volante, che hanno esordito sulla nuova Classe E, è possibile gestire la strumentazione e il sistema multimediale con semplici movimenti delle dita.

L’abitacolo è caratterizzato da materiali di alta qualità e da un’attenzione per le finiture quasi maniacale. Ne sono un esempio diverse tipologie di legno a poro aperto, mentre l’atmosfera rilassante viene completata dalle luci ambiente, selezionabili tra 64 colori.

Classe E Station Wagon 10

Molto avvolgenti ed ergonomici i sedili, che variano a seconda della versione, rappresentando sempre un luogo comodo dove passare il proprio tempo alla guida.

In termini di abitabilità la Classe E Station Wagon è sempre una delle vetture più apprezzate del segmento: con una capacità di carico da 640 a 1.820 litri, il vano bagagli della Classe E Station Wagon è uno dei più spaziosi del segmento, nonostante siano stati persi 130 litri rispetto alla generazione precedente, per via del tetto più sportivo.

Una novità è la funzione package di serie per i sedili posteriori, che consente di portare gli schienali (frazionabili nel rapporto 40:20:40) in una posizione più verticale di circa 10 gradi, aumentando di altri 30 litri (670 litri), ma senza rinunciare al comfort di una cinque posti.

Motorizzazioni: offerta completa

La nuova Classe E Station Wagon è disponibile in 6 versioni: E 200 d da 110 kW (150 CV), E 220 d con il nuovo quattro cilindri diesel di ultima generazione (143 kW/194 CV) e E 250 d con 350 Nm di coppia (155 kW/211 CV) e E 350 d con il sei cilindri diesel. Per i benzina è presente la E 200 con motore a quattro cilindri (135 kW/184 CV) e E 400 4Matic, dotata di un motore sei cilindri (245 kW/333 CV) che vanta una coppia di 480 Nm.

Per quanto riguarda AMG, viene proposta la E 43 4Matic SW, con il motore V6 biturbo da 3.0 litri, 401 CV (295 kW) e trazione integrale 4Matic Performance AMG. Arriverà anche “l’arrabbiatissima” 63 AMG.

Tutte le Classe E Station Wagon sono dotate di serie del cambio automatico 9G-Tronic, l’automatico a nove marce.

Alla guida della E 220 d da 194 CV: motore nuovo, stile Mercedes

Abbiamo deciso di provare la Classe E 220 d, che adotta oggi un nuovo motore, abbandonando la vecchia unità da 2.153 cc, in favore di un propulsore da 1.950 cc, denominato Om 654.

Classe E Station Wagon 07

I vantaggi sono molteplici. Dal risparmio di peso (-35 kg), all’aumento di potenza (da 170 a 194 CV), senza dimenticare i consumi diminuiti (25,6 km/l). Filosofia downsizing dunque, che però alla guida non si avverte più di tanto. Buona la spinta quando si affonda sull’acceleratore, con una fluidità dovuta al 9G-Tronic che quasi non fa percepire gli inserimenti di marcia né, tantomeno, le scalate.

La Classe E, anche in versione Station Wagon è concepita per viaggiare in pieno comfort e il risultato ottenuto è proprio questo. La wagon tedesca, infatti, vanta uno degli abitacoli più silenziosi della categoria, grazie all’ottima insonorizzazione e all’aerodinamica curata in fase di progettazione che fa sì che i fruscii siano ridotti al minimo. A livello di carattere, invece, bisogna agire sul Dinamic Select che propone la classica scelta tra i profili Eco, Comfort, Sport, Sport+ e Individual. Agendo su sterzo, curva di coppia, cambio, clima e start&stop, la “E” è capace di cambiare volto in maniera abbastanza evidente, anche se non fa veri e propri miracoli, ovviamente.

In ogni caso la differenza di comportamento è netta: in Eco sembra che la potenza sia minore a quella dichiarata, mentre in Sport+, l’assetto e la risposta del motore fanno percepire una cavalleria più esuberante dei 194 CV del 2.0 diesel e un atteggiamento molto più votato alle prestazioni.

In qualità di station wagon più intelligente in assoluto, la Classe E fissa nuovi parametri in materia di sicurezza, comfort e riduzione dello stress per il guidatore, con una serie di tecnologie impressionante. La dotazione base comprende il sistema di assistenza alla frenata attivo, in grado di segnalare al guidatore il pericolo di collisioni imminenti, di fornirgli la massima assistenza nelle frenate d’emergenza e, se necessario, di frenare autonomamente.

Classe E Station Wagon 06

Un’altra peculiarità è il sistema Drive Pilot, notevole passo in avanti verso la guida autonoma. Su ogni tipo di strada, il sistema di regolazione autonoma della distanza Distronic non è soltanto in grado di mantenere automaticamente la distanza, ma, per la prima volta, anche di seguire il veicolo che la precede fino a 210 km/h, oltre ad essere capace di tenere la vettura allineata all’interno della corsia.

Un’altra novità è il sistema di parcheggio autonomo con attivazione a distanza: questo sistema permette per la prima volta di eseguire le manovre in ingresso e in uscita da parcheggi e garage dall’esterno, utilizzando un’app per smartphone. Direttamente dal futuro – che qualcuno pensava più lontano – alcune di queste tecnologie saranno presto realtà su molte auto, ma ora sono presenti sulla Classe E, vera antesignana nel campo automobilistico.

Prezzo e allestimenti

La nuova Mercedes Classe E Station Wagon è disponibile in 6 allestimenti: si parte dall’Executive, per salire a Sport, Business Sport, Exclusive, AMG Line e Premium Plus.

Si parte dal prezzo di 50.255 euro per la E 200 d da 150 CV nella versione Executive, mentre si sale a 56.004 euro per la 220 d Sport e si arriva al top di gamma, rappresentato dalla AMG E 43 4Matic che ha un prezzo di listino di 89.866 euro.

Il sistema 4Matic arriverà anche sulla 220 d e sulla 350 d a partire da gennaio 2017, oltre alla più “offroad” di tutte, la Classe E All-Terrain, prevista per il prossimo anno.

Tempo di lettura: 3’

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Suzuki Swift 4x4

Nuova Suzuki Swift 4×4 Hybrid | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minutiRilanciata sul mercato nel 2004 come l’anti-Mini, la Suzuki Swift ha saputo ritagliarsi una fetta …