martedì, 24 ottobre 2017 - 11:46
Home / Notizie / Tecnologia / Opel OnStar fa il suo debutto in nuovi paesi

Opel OnStar fa il suo debutto in nuovi paesi

Tempo di lettura: 2 minuti

Ad un anno dal lancio in Europa, Opel OnStar debutta in altri 18 paesi europei, tra i quali Finlandia, Norvegia Grecia, Islanda e Svezia.

Per adattarsi a questa novità i tecnici Opel hanno esteso a 19 le lingue disponibili per l’utile software di assistenza della Casa tedesca mentre il servizio di hotspot Wi-Fi viene ora esteso ad Austria, Repubblica Ceca, Francia, Irlanda, Portogallo e Romania che si aggiungono ai paesi dove quest’offerta è già presente (Germania, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito).

Dal lancio nell’agosto del 2015 Opel OnStar ha registrato, con i clienti che hanno attivato il servizio, più di 5,5 milioni di interazioni attraverso il telefono, mediante l’app per smartphone, il sito web o il tasto blu di OnStar che ha fatto il suo debutto sulla nuova Astra. Fino al mese di ottobre 2016 compreso, Opel OnStar ha ricevuto circa 880.000 chiamate dai clienti e ha inviato 830.000 email mensili contenenti la diagnostica del veicolo. Su internet, i clienti sono entrati nel portale web dedicato a Opel OnStar più di 1.000.000 di volte e hanno lanciato la app più di 3,1 milioni di volte. Attualmente una nuova Opel su due consegnata ai clienti è dotata di OnStar.

L’elevato numero di interazioni registrate dal lancio dimostra quanto i clienti apprezzino la tranquillità e la comodità che Opel OnStar permette di aggiungere all’esperienza di guida,” ha dichiarato Tina Müller, CMO di Opel. “Non vediamo l’ora di portare i vantaggi del nostro servizio di connettività e assistenza personale ai nuovi clienti di tanti paesi di tutta Europa.” 

Il servizio più utilizzato, lanciato circa 3,1 milioni di volte, è l’app per smartphone myOpel, che si può scaricare da Google Play Store o dall’Apple App Store. Le funzioni più utilizzate della app sono state il blocco/sblocco delle portiere in remoto, la localizzazione del veicolo online e la possibilità di far suonare il clacson e lampeggiare le luci. I clienti possono visualizzare anche dati importanti come la vita residua dell’olio motore o la pressione pneumatici, inviare le indicazioni stradali al navigatore della vettura (se installato) e gestire l’hotspot Wi-Fi3, al quale è possibile collegare fino a sette dispositivi.

Continua poi il momento felice di Opel dal punto di vista delle vendite, grazie alla continua crescita in Europa e ha già raggiunto la soglia del milione di unità vendute. Nei primi dieci mesi dell’anno, le immatricolazioni in Europa sono cresciute di 45.500 unità, ossia di circa il 5%, superando le 977.000 unità. A oggi la Casa di Rüsselsheim ha già venduto più di un milione di veicoli, raggiungendo questo traguardo circa quindici giorni prima rispetto allo scorso anno. Nei primi 10 mesi dell’anno sono aumentate le vendite ed è cresciuta leggermente anche la quota di mercato di Opel in Europa, che ora raggiunge il 5,81%, in aumento in 12 paesi. Il costruttore di Rüsselsheim ha quindi registrato il miglior risultato nei primi 10 mesi dell’anno dal 2011, nonostante l’abbandono del mercato russo.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Visiopark 180

Visiopark 180 agevola il parcheggio di nuova Peugeot 308

Tempo di lettura: 1 minutoSu nuova Peugeot 308 debutta il sistema Visiopark 180, comprensivo di una telecamera che offre …