giovedì, 29 giugno 2017 - 7:35
Home / Prove / Primo Contatto / Renault Twingo EDC | Prova su strada in anteprima
Renault Twingo EDC

Renault Twingo EDC | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 3 minutiIl cambio automatico sta pian piano entrando anche nel cuore degli italiani, o quantomeno nelle loro scelte. Le Case automobilistiche iniziano a comportarsi di conseguenza e, anche Renault, allarga la sua offerta con la Twingo EDC. Se spesso però l’automatico proposto sulle citycar rappresentava una soluzione di “fortuna”, sulla gamma Twingo, invece, c’è un cambio doppia frizione a 6 rapporti EDC (Efficient Dual Clutch), che oggi arriva anche sulla motorizzazione SCe, l’aspirato benzina da 69 CV. Sarà un successo? Le premesse ci sono tutte, poiché la 69 CV domina nel mix delle vendite, mentre nel rapporto tra manuale e automatico della 90 CV è proprio l’EDC a risultare vincente, con oltre il 70% delle scelte. Renault Twingo EDC Se il design lo conosciamo già, i punti di forza della Twingo si concretizzano principalmente nell’ottima abitabilità, grazie ai vani portaoggetti per 52 litri, spazio posteriore per le ginocchia di 13,6 cm e una lunghezza di carico di 2,3 m, e nella tecnologia, grazie alla doppia offerta per l’infotainment: R&GO e il ben noto R-Link Evolution. Il terzo punto cardine che caratterizza la Renault Twingo è l’agilità, ma questa la scopriamo nel prossimo paragrafo.

Alla guida della Renault Twingo EDC SCe da 69 CV: agile e confortevole

L’architettura a motore e a trazione posteriore, configurata insieme a smart, rende la Twingo la vettura più agile del segmento, al pari proprio della “sorella” tedesca. Oltre alle dimensioni contenute, infatti, è il raggio di sterzata di 4,3 metri che compie miracoli, grazie all’asse anteriore slegato dalla trazione, che permette alle ruote di sterzare fino a 45 gradi. Inoltre, la posizione di guida rialzata, il cofano corto e l’ampio parabrezza, regalano un grande visibilità, con un ampio angolo di visione anteriore di 12,1°, particolarmente utile per la guida cittadina. Renault Twingo EDC La motorizzazione SCe da 69 cavalli, da noi provata nelle trafficate strade palermitane, è la più parca disponibile e, abbinata al cambio che è in dotazione nel resto della gamma Renault, rappresenta una novità importante. Particolarmente adatto all’utilizzo cittadino, questo cambio automatico consente cambi di marcia rapidi e fluidi senza perdite di accelerazione, garantendo comfort e prontezza, in ogni condizione. Rispetto alla trasmissione manuale, la Twingo EDC mette sulla bilancia circa 70 kg in più e, nonostante il peso maggiore, riesce a migliorare leggermente il dato sullo 0-100 km/h (inferiore ai 14,5 s dichiarati) e, soprattutto a contenere consumi ed emissioni di CO2, che si attestano rispettivamente sui 4,5 l/100km (contro i 5,0 l/100 km) e 102 g/km nel ciclo misto. Rimane qualche piccolo difetto, come il volante troppo demoltiplicato, che però ti permette di girarti in un “fazzoletto”, e la ripresa poco fluida, a causa della poca potenza. Se cercate per un po’ più di verve, la scelta più adatta alle vostre esigenze è la TCe 90 CV, che però consuma qualcosa in più. In ogni caso, con il nuovo EDC, la Twingo è ora in grado di offrire una guida più rilassata e confortevole, confermando un trend che vede il cambio automatico sempre più in ascesa, grazie anche ai notevoli progressi fatti dalle trasmissioni negli ultimi anni. Renault Twingo EDC

Prezzo: un’offerta interessante, valida per sempre

Con un DNA da citycar molto apprezzato soprattutto dal pubblico femminile, che rappresenta per Twingo oltre il 70% della clientela, Renault ha deciso di preparare un’offerta molto interessante, offrendo il cambio automatico EDC (optional del valore commerciale di circa 1.400 euro), allo stesso prezzo del cambio manuale, sia sul motore SCe 69, che sul motore TCe 90. Con l’arrivo della Twingo EDC SCe, dal 3 maggio Renault propone, quindi, una scelta libera tra cambio manuale e cambio automatico. Con il MY2017, il listino, infatti, vedrà la Twingo EDC SCe a partire da 11.950 , nell’allestimento ZEN, esattamente lo stesso prezzo della versione manuale. Lo stesso discorso vale per la TCe 90 CV, in vendita la prezzo di 12.750 euro, come la sua variante manuale. E voi da che parte state? Cambio manuale o automatico?
« 1 di 2 »

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Mini Coutryman ibrida plug-in

Nuova Mini Countryman ibrida plug-in | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minutiLa più grande della sua gamma prende la “scossa” e diventa la prima Mini dotata …