sabato, 19 agosto 2017 - 11:18
Home / Stand Volvo a Ginevra 2013: nuovi modelli S80, V70, XC70, S60, V60 e XC60

Stand Volvo a Ginevra 2013: nuovi modelli S80, V70, XC70, S60, V60 e XC60

Tempo di lettura: 4 minuti

La Volvo dà nuova linfa alle sue ammiraglie non solo rinnovandone l’estetica ma anche gli interni e le dotazioni, e riducendone l’impatto ambientale. Dal punto di vista estetico in tutti i modelli si è data maggiore importanza alla calandra che risulta più ampia e più imponente sul frontale della vettura ed ospita una versione più grande del marchio della casa svedese. Per completare questa rinnovata immagine anche i fari forniscono il loro contributo, presentandosi come fari a LED sia all’anteriore che al posteriore e con la presenza delle luci di guida diurna.

Volvo S80 e S60
Saranno disponibili differenti livelli di allestimento per gli interni: gli Executive rappresentano il livello massimo, mentre gli equipaggiamenti Inscription permettono una personalizzazione su misura del cliente. Sotto l’involucro esterno, vi è un telaio che permette di scegliere tra tre tipi di impostazioni: Comfort, Sportivo Ribassato e Four-C (Continuously Controlled Chassis Concept – Sistema di Monitoraggio Continuo del Telaio).

u41a2885 big

Volvo V70
Per tenere fede al suo segmento la caratteristica di questa vettura è il garantire la massima spaziosità sia per la comodità della famiglia, sia per lo spazio di carico. Il bagagliaio ha una capacità di 575 litri e grazie ai sedili posteriori ripiegabili in tre differenti configurazioni (40/20/40), raggiunge i 1.600 litri. Una “chicca” è il portellone automatico azionabile a distanza tramite telecomando o dal quadro strumenti. Anche sulla V70 si potrà optare per gli allestimenti Executive o Inscription.

Volvo V60
La V60 come la gemella berlina, non vuole rinunciare a trasmettere al conducente delle ottime sensazioni di guida e quindi presenta anche lei la possibilità del telaio configurabile nelle tre diverse impostazioni: Comfort, Dinamico e Four-C. Anche su quest’altra station wagon del gruppo svedese i sedili sono abbattibili in tre parti (40/20/40), così da poter aumentare in modo rapido i 430 litri di spazio di carico posteriore. Chi ha figli apprezzerà i cuscini rialzati per bambini integrati nel divano posteriore e regolabili a due diverse altezze.

Volvo-v60

Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid
Dopo il lancio della sua versione ‘Pure Limited’ la Volvo V60 Diesel Plug-In Hybrid è ora disponibile in una gamma più vasta mantenendo invariato il livello di emissioni di CO2 pari a 48g/km. La trazione delle ruote anteriori è affidata a un’unità turbodiesel a cinque cilindri da 2,4 litri che eroga 215 CV e una coppia massima di 440 Nm, espressi attraverso una trasmissione automatica a sei velocità. Sull’asse posteriore lavora un motore elettrico da 70 CV di potenza e 200 Nm di coppia alimentato da un pacco batteria agli ioni di litio da 11,2 kWh ubicato sotto il piano di carico. Il conducente può selezionare la modalità di guida desiderata semplicemente premendo tre pulsanti: Pure, Hybrid o Power. In modalità Pure, l’auto è alimentata solo dal suo motore elettrico, che ha un’autonomia fino a 50 km, in quella Hybrid, che viene impostata per default all’avvio, il propulsore diesel e il motore elettrico cooperano per mantenere le emissioni di CO2 a 48g/km (1,8l/100km), infine selezionando Power la vettura è impostata per sviluppare la massima potenza.

volvo-V60-plug-in

Volvo XC70 e XC60
La XC70 si distingue per alcuni dettagli tipici dei fuoristrada, come ad esempio le piastre di protezione inferiori che proteggono l’auto da danneggiamenti in caso di percorsi su terreni molto accidentati e il nero protettivo sotto la linea di cintura che si estende anche intorno ai fari fendinebbia anteriori. Come nella V70, è presente il portellone elettrico e i sedili posteriori sono ripiegabili in tre parti (40/20/40) portando la capacità del bagagliaio da 575 a 1.600 litri. Per quanto riguarda la XC60 si ha l’introduzione del dispositivo Corner Traction Control che consente la ripartizione della coppia aiutando il guidatore ad evitare il sottosterzo. Entrambi i veicoli sono equipaggiati della trazione integrale e del sistema opzionale Hill Descent Control per la regolazione della velocità sulle strade in forte pendenza.

volvo-xc70

Sensus Connected Touch – nuove opzioni di connettività
La funzionalità HMI (Interfaccia Uomo-Macchina) del sistema Sensus è stata estesa grazie alla possibilità di aggiungere un’innovativa tecnologia intuitiva che consente una piena connettività e l’accesso a Internet dalla vettura. Il sistema Sensus Connected Touch trasforma il display da 7 pollici in uno schermo a infrarossi a scansione con tecnologia touchscreen azionabile anche quando si indossano i guanti. Le funzionalità che include sono: streaming via Internet di musica, navigazione Internet (eccetto che durante la guida), disponibilità di Google Map online con Google Search, localizzatore di parcheggio, dispositivo TripInfo che legge informazioni da Wikipedia sui punti d’interesse lungo il percorso, informazioni e previsioni meteo e localizzatore centri assistenza Volvo.

Adaptive Digital Display
L’Adaptive Digital Display utilizza uno schermo a matrice attiva TFT (transistor a pellicola sottile) per fornire al guidatore informazioni personalizzate scegliendo fra tre temi grafici: Elegance, Eco e Performance. Il tema Elegance selezionato di default si distingue per il look e l’impostazione di tipo classico, l’Eco con un’illuminazione di colore verde e l’eco-indicatore sulla sinistra visualizza il consumo di carburante effettivo e cumulato infine il tema Performance caratterizzato da un’illuminazione rossa e da una scala contagiri che sostituisce il tachimetro visualizzato invece nelle versioni Elegance ed Eco. La V60 Diesel Plug-In Hybrid include anche un altro tema, Hybrid, contraddistinto da un’illuminazione blu che include informazioni sul sistema ibrido e sulla batteria.

Active High Beam Control e parabrezza riscaldato
Il dispositivo Active High Beam Control consente di tenere sempre accesi i fari abbaglianti eliminando la necessità di continuare a passare da anabbaglianti ad abbaglianti e viceversa. Quando un’altra vettura sopraggiunge dalla direzione opposta, il sistema consente di evitare l’abbagliamento del conducente dell’altra auto semplicemente riducendo di quanto basta l’intensità del fascio di luce. Inoltre le vetture equipaggiate con sensori per la pioggia possono ora essere dotate anche di parabrezza a riscaldamento elettrico per un rapido sbrinamento del vetro nelle fredde giornate invernali.

Sistemi IntelliSafe a supporto al conducente
IntelliSafe, il nome con cui Volvo designa l’insieme dei propri sistemi di sicurezza attiva. La tecnologia City Safety fa parte della dotazione standard e ora questo avanzato sistema di sicurezza si attiva a velocità fino a 50 km/h. Tutti i modelli possono essere provvisti di Pedestrian Detection con frenata automatica completa, che rileva gli eventuali pedoni che si trovano sulla traiettoria dell’auto. Il dispositivo Road Sign Information supporta chi è alla guida visualizzando i segnali stradali sullo schermo posto nel quadro strumenti. I modelli S60, V60 e XC60 possono ora disporre anche del dispositivo Blind Spot Information System (BLIS) che può monitorare il traffico e avvisare il conducente in caso vi siano veicoli in rapido avvicinamento fino a 70 metri dietro la vettura. Il sistema di Cross Traffic Alert si serve dei sensori radar nella sezione posteriore dell’auto per avvertire chi guida di eventuale traffico in attraversamento proveniente da uno dei lati durante una manovra di retromarcia per uscire da un parcheggio.

Autore: Riccardo Cosola

Potrebbe interessarti

colpi di sonno

Colpi di sonno: come prevenirli

Tempo di lettura: 2 minutiTempo di vacanze e, come spesso accade, di partenze (e ritorni) organizzati nelle ore notturne …