lunedì, 1 maggio 2017 - 0:27
Home / Notizie / Tecnologia / Svelato il B&O Play alla Ford Social Home

Svelato il B&O Play alla Ford Social Home

Tempo di lettura: 2 minuti

La Ford Social Home, lo spazio temporaneo allestito dalla casa di Detroit al centro di Milano in occasione delle puntate della sesta edizione di MasterChef Italia (e del relativo commento sul Web), ha un’anima tech più forte che mai, a partire dall’attitudine digital del suo dna.

L’intento degli organizzatori infatti è offrire agli influencer italiani un punto di ritrovo per commentare con tweet e post la diretta Tv, ma non solo. A celebrare l’anima tecnologica della location è stato l’evento AperiTech realizzato dal brand la settimana scorsa assieme ad Harman. Svelato in questa occasione il B&O Play, un impianto audio concepito per le vetture dell’Ovale Blu e dedicato agli orecchi più raffinati, ovvero agli amanti dell’alta fedeltà, e visibile per la prima volta nel nostro paese al suo debutto sulla Fiesta.

Audio raffinato, ma non solo

B&O Play strizza un occhio alla qualità, ma l’approccio di Harman è quello della personalizzazione del suono con la sintonizzazione dinamica basata sul posizionamento degli altoparlanti e sulla taratura ad hoc per ogni veicolo.

L’intento del celebre brand audio è quello di mantenere una qualità sonora di alto livello all’interno dell’abitacolo, a prescindere dalle condizioni di guida (per esempio rumorosità del motore o dell’ambiente esterno) e dalla posizione di chi ascolta. Considerati gli standard qualitativi richiesti, l’impianto ha richiesto per la messa a punto oltre 400 ore di test.

Il sistema si basa su un profilo di diffusione delle onde acustiche che utilizza 10 diffusori: quattro tweeter e altrettanti woofer, un subwoofer installato nel bagagliaio e un Midrange (medie frequenze) posizionato sulla parte anteriore, nel pannello strumenti.

Centro del sistema, un amplificatore DSP da ben 675 watt da nove canali, in grado di controllare equalizzazione e mixing. La Fiesta con B&O Play sarà disponibile nel corso dell’anno (molto probabilmente in estate), il sistema sarà poi esteso al resto della gamma.

Un’evoluzione naturale

Altro punto forte della casa in termini di tecnologia, sempre visibile nella Social Home sulla Fiesta è il sistema di connettività e comandi vocali Sync 3, basato sulle app del catalogo AppLink, e dotato del supporto per i sistemi Apple CarPlay e AndroidAuto.

La grossa novità del Sync 3 è lo schermo sensibile al tocco capacitivo da 8’’, più veloce e reattivo. Con Sync 3 finalmente Ford cede al fascino del “touch” ed è possibile utilizzare i movimenti di gestione delle schermate che ormai con tablet e smartphone ci sono famigliari.

Sync 3 incorpora anche comandi vocali ottimizzati, in grado di riconoscere frasi più semplici e immediate come: “voglio un caffè”, “devo fare rifornimento” o “trovami un parcheggio”.

Questa sorta di “autocelebrazione” dell’Ovale Blu merita una riflessione, bisogna considerare il fatto che lo spazio temporaneo milanese a forte caratterizzazione tech, rispecchia un cammino intrapreso da Ford molti anni fa, e se oggi diamo per scontato l’accostamento di una casa di auto ad argomenti Food e Social, lo era molto meno nel 2010, quando Ford ha mosso i primi passi in questa direzioni, sotto gli occhi perplessi di molti addetti ai lavori. Onore al merito quindi, sia per l’intuizione e il coraggio iniziali sia per gli ultimi sviluppi.

Autore: Lino Garbellini

Potrebbe interessarti

Infotainment Citroen C3

Nuova Citroen C3 | focus infotainment [Video]

Tempo di lettura: 1 minutoDopo averla testata a fondo (leggi la nostra prova su strada), abbiamo dedicato un video …