lunedì, 26 giugno 2017 - 9:01
Home / Notizie / Tecnologia / Toroidion 1MW: l’elettrica che non t’aspetti

Toroidion 1MW: l’elettrica che non t’aspetti

Tempo di lettura: 2 minuti

Esiste una super sportiva elettrica in grado di scaldare il cuore degli appassionati molto più di una berlina di Tesla o della Audi R8 e-tron. Si chiama 1MW (come 1 Megawatt, 1.000 kW) ed è stata svelata pochi giorni fa al Top Marques Monaco (16-19 aprile 2015) nel famoso Principato. L’auto non arriva dagli States e nemmeno dal cuore dell’Europa, ma è un concept ideato per l’utilizzo su strada, progettato e costruito da un start up finlandese, la Toroidion.

Più potente di sempre

La 1MW (1.340 Cv) ha più cavalli una Bugatti Veyron (1.200 Cv) ed è probabilmente l’elettrica più potente di sempre. “Abbiamo voluto realizzare un’auto elettrica versatile, adatta sia alla guida di tutti i giorni sia a gareggiare in competizioni come la la 24 ore di Le Mans dove sicurezza e prestazioni sono le cose più importanti” commenta il fondatore di Toroidion, Pasi Pennanen, che vanta illustri collaborazioni con Jaguar, Honda e Zagato.

Toroidion 1MW Concept 3

La casa è nata nel 2011, e inizialmente lo scopo era proprio quello di produrre un’auto elettrica in grado di gareggiare alla famosa 24 ore. L’autonomia necessaria per la corsa però è superiore di quasi 10 volte a quella disponibile attualmente per le sportive a batteria. Per ovviare al problema, i tecnici finlandesi hanno quindi pensato ad una batteria a “cambio rapido” facile e veloce da sostituire, una soluzione rivelatasi adatta sia per dei meccanici in un box, sia per un automobilista in un qualsiasi garage.

Quattro motori

Sono molte le soluzioni innovative del bolide nordico che potrebbero in futuro trovare applicazione nelle vetture di serie.

A parte il peso delle batterie, in linea con i modelli attuali, purtroppo altri dettagli tecnici e informazioni sulle prestazioni di questo bolide non sono ancora stati svelati.

Toroidion 1MW Concept 4

Per il momento conosciamo solo la potenza dei quattro motori presenti, uno per ruota. I due posteriori sono da 268 Cv, mentre gli anteriori sono da 402 Cv, per un totale di 1.340 Cv. Secondo la casa, in futuro i propulsori saranno scalabili a piacimento in base ai desideri e al portafoglio dell’automobilista, per un totale di sette configurazioni.

La linea esterna della supercar è ricercata e d’impatto, come le portiere che si aprono verso l’alto, l’insieme però ricorda qualcosa di già visto, forse perché molti particolari stilistici sono simili a quelli delle auto sportive americane degli anni ’60 e ’70. Gli interni sono spartani e all’insegna del minimalismo, l’alluminio trionfa assieme ad anonimi interruttori.

La speranza per il futuro è che Toroidion riesca a portare potenza ed innovazione della 1MW in un’auto sportiva dallo stile più classico e con interni più raffinati, al momento la vettura rimane una delle tante sorprese a cui anche gli amanti delle super sportive dovranno abituarsi nell’era delle tech car.

Autore: Lino Garbellini

Potrebbe interessarti

Bosch Tom Tom Radar Road Signature

TomTom e Bosch per Radar Road Signature, il primo layer di localizzazione radar per la guida autonoma

Tempo di lettura: 1 minutoTomTom (TOM2) e Bosch annunciano la creazione di una mappa ad alta definizione che integra il layer Radar …