in

100 Maserati Levante vendute online in 18 secondi

Tempo di lettura: 2 minuti

Ormai online si trova di tutto e anche le case automobilistiche stanno stringendo accordi con i grandi colossi dell’e-commerce per accaparrarsi qualche cliente.

L’ha fatto Toyota, con la Aygo limited edition, su Amazon, seguita da Smart con un sito dedicato, per non parlare di Tesla con il boom di ordini della Model 3: 276.000 in pochi giorni.

Stupisce però vedere un’azienda che rientra di diritto tra i produttori di auto di lusso con alto livello di personalizzazione come Maserati, mettere in vendita la sua ultima arrivata su un grande portale dello shopping online.

È avvenuto in Cina sul portale T-Mall, il negozio online di Alibabà. Uno dei più grandi gruppi dell’e-commerce al mondo, che raggiunge quotidianamente 667 milioni di persone connesse.

Scelta curiosa quella di Maserati visto che le vendite di auto di lusso in Cina sono in caduta libera a causa della stagnazione economica e delle politiche di austerity volute dal governo di Pechino, che è dovuto correre ai ripari per evitare un ulteriore tracollo, promettendo sconti fiscali.

Secondo i dati di China Automobile Trading, nel 2015 Ferrari ha venduto il 24% in meno, Rolls-Royce il 54%, Bentley il 36%. Solo Porsche ha visto crescere le vendite cinesi con +24%.

Maserati ha deciso di puntare sul suo target di clientela che in Cina è decisamente giovane: chi si mette al volante di una Quattroporte ha in media 38 anni, mentre il guidatore di una Ghibli ne ha in media 32. Sono imprenditori, proprietari di start-up o ereditieri, technology addicted.

L’idea di stringere l’accordo con T-Mall puntava proprio su questo: dare un’esclusiva possibilità ai giovani rampolli cinesi, offrendo “Levante, The Maserati of SUV’s” ben prima del lancio ufficiale previsto in luglio e utilizzando uno slogan inglese per la prima volta nel mercato asiatico.

Le Levante in vendita erano 100, alla cifra di 999,800 yuan (137.600 euro al cambio), e sono state tutte vendute in 18 secondi lasciando molti aspiranti clienti a bocca asciutta, tanto che il Sales Director di Maserati China, Gao Mengxiong, ha subito annunciato che presto ne verranno messe online altre 500 per incontrare la domanda superiore alle aspettative.

Gli economisti prevedono che le vendite di auto di lusso in Cina saranno stagnanti per un lungo periodo, mentre Marchionne e lo stesso CEO di Maserati, Harald Wester, puntano molto sul contributo del mercato asiatico per raggiungere le 50.000 unità vendute.

Sembra che Maserati abbia intrapreso la strada giusta per raggiungere più consumatori possibili a costo zero, senza investire in nuovi retailer.

Chi sarà il prossimo a vendere le proprie auto online? Ferrari?

Dì la tua

Nuova DS 3 2016 | Prova su strada in anteprima

Nuova Audi A3: tecnologia di classe superiore per la compatta premium