in

1000 Miglia 2020 rinviata a causa del Coronavirus

1000 miglia 2020 rinviata coronavirus
Tempo di lettura: 2 minuti

Purtroppo i rumors si rincorrevano da giorni, ora è ufficiale la 1000 Miglia 2020 è rinviata a causa del Coronavirus. La notizia è stata resa nota con un comunicato ufficiale dal Consiglio di Amministrazione della 1000 Miglia 2020 in accordo con il Socio Automobile Club di Brescia.

1000 Miglia 2020 rinviata. Ecco le nuove date

Il comunicato di poche righe diffuso tramite il sito della 1000 Miglia ufficializza che a fronte dell’emergenza in atto di Coronavirus e al fine di garantire lo svolgimento della manifestazione nella massima sicurezza, è stato deliberato il rinvio della 1000 Miglia 2020 – e degli eventi collaterali.

Le nuove date della 1000 Miglia 2020 sono da giovedì 22 a domenica 25 ottobre prossimo.

Come le nostre istituzioni hanno costantemente comunicato in questi giorni” ribadiscono Franco Gussalli Beretta, presidente di 1000 Miglia srl e Aldo Bonomi, presidente dell’Automobile Club di Brescia “La salute delle persone viene prima di tutto e, nella speranza della migliore e più rapida risoluzione di questa situazione senza precedenti, tutti indistintamente abbiamo la responsabilità di partecipare allo sforzo collettivo in corso“.

La 1000 Miglia quindi non viene annullata, ma le nuove date comunicate danno speranza per tutti gli appassionati di motori.

1000 Miglia 2020 – Il percorso completo

1000 miglia 2020 rinviata coronavirus

Con l’ufficialità della 1000 Miglia 2020 rinviata, e la comunicazione delle nuove date, il percorso completo seguirà questo programma:

  • giovedì 22 ottobre, da Brescia, il corteo di auto storiche attraverserà i suggestivi comuni del Lago di GardaDesenzano e Sirmione, e passerà da Villafranca di Verona MantovaFerrara e Ravenna per concludere la prima giornata di gara a Cervia – Milano Marittima.
  • venerdì 23, procedendo verso Cesenatico (FC), si scenderà verso le zone che portano ancora i segni del terremoto del 2016, toccando San MarinoUrbino (PU), Fabriano (AN), MacerataFermoAscoli Piceno e Amatrice (RI). Da Rieti, le auto d’epoca arriveranno a Roma, dove concluderanno la seconda tappa sfilando lungo la passerella di Via Veneto.
  • sabato 24, nella tappa più lunga, le vetture toccheranno in successione Ronciglione (VT), ViterboRadicofani (SI) e Castiglione d’Orcia (SI), per sostare poi nella magnifica Piazza al Campo a Siena. Risalendo da Lucca e passando per Viareggio, lasceranno la Toscana attraverso il Passo della Cisa, per raggiungere Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020, che accoglierà gli equipaggi per l’ultima notte di gara.
  • domenica 25 vedrà i passaggi da Salsomaggiore Terme (PR), Castell’Arquato (PC), MilanoCernusco sul Naviglio (MI), recentemente nominata Città Europea dello Sport 2020, e Bergamo, prima di raggiungere la pedana di arrivo di Viale Venezia a Brescia, dove tutto ebbe inizio 93 anni fa, con la prima Coppa delle 1000 Miglia.

Dì la tua

Porsche chiusura stabilimenti

Porsche blocca le attività: chiusura a Zuffenhausen e Lipsia

multa sospese

Decreto Cura Italia Coronavirus: sospeso pagamento multe e notifiche