in

110° anniversario Alfa Romeo: Catawiki festeggia con un’asta speciale

catawiki
Tempo di lettura: 2 minuti

Ha preso il via ieri l’asta Catawiki in occasione del 110° compleanno di Alfa Romeo, una grande occasione per aggiudicarsi lotti speciali con dieci auto d’epoca e yougtimer di vario genere pronte a far felici i collezionisti o i semplici appassionati che potranno fare l’affare della vita. 

Nata il 24 giugno 1910, esattamente 110 anni fa, quando ancora si chiamava A.L.F.A., sono tanti i modelli che hanno fatto la storia, raccontate dalle varie puntate di Storie Alfa Romeo.

Dall’ Alfa Romeo Alfetta GTV 2.0, appartenuta al pilota automobilistico Adrián Campos, all’indimenticabile Montreal, una selezione dedicata agli appassionati “Alfisti” che è stata messa all’asta sul popolare portale Catawiki. Secondo una recente ricerca promossa da Catawiki sul collezionismo, l’Alfa Romeo è considerata, da quasi il 15% degli italiani intervistati, l’auto classica dei sogni, superando brand quali Audi, BMW, Jaguar e Bugatti. 

I primi modelli all’asta sono quelle risalenti al 1960: l’Alfa Romeo Giulietta Sprint Speciale 1.3 del 1962, appartenuta ad un noto alfista francese che, negli anni ’80 e ’90, la fece gareggiare nei circuiti di Le Mans, Nogaro e Paul Ricard. Questo modello è stato recentemente restaurato dallo specialista del brand Philipe Sadrin. Non solo, all’asta anche l’Alfa Romeo 2600 Touring del 1964 una delle migliori Alfa Romeo mai costruite con la celebre Carrozzeria Touring Superleggera e l’Alfa Romeo 2600 Sprint Bertone del 1964, un’imponente coupé di gran classe dalle prestazioni molto elevate, affidabile e dotata di tutti i migliori comfort per l’epoca. 

Per i modelli appartenenti agli anni 70 sono all’asta: l’Alfa Romeo Giulia GTV 2000 del 1971, e l’Alfa Romeo Montreal del 1971. Quest’ultima vettura è una delle più famose mai realizzate dalla casa automobilistica di Arese. Il modello fu lanciato 50 anni fa in occasione del Salone dell’Automobile di Ginevra. La vettura nacque infatti nel 1970 in collaborazione con Bertone, famosa carrozzeria italiana di Torino, con l’intento di realizzare una coupé esclusiva, dalle alte prestazioni e dotata di accessori top di gamma.

Gli anni 80, caratterizzati da colori forti e forme geometriche, hanno ispirato modelli come l’Alfa Romeo Alfetta GTV 2.0 del 1980. Quella all’asta su Catawiki però ha una particolarità: è infatti originariamente appartenuta all’ex pilota automobilistico Adrián Campos, che corse in Formula 1 alla guida della Minardi tra il 1987 e il 1988 e della Alfa Corse nel 1994. All’asta anche l’Alfa Romeo Sud Sprint 1500 Veloce del 1981.

catawiki

A completare la ricca selezione di vetture all’asta, quelle appartenenti ai più recenti anni 90. Tra queste: l’Alfa Romeo SZ del 1992, un’autovettura prodotta dalla casa automobilistica italiana in un numero limitato di esemplari; quello all’asta è il numero 318 dei soli 1036 mai costruiti. Questa vettura venne volutamente creata per sbalordire, specialmente con le sue forme esterne tanto che per numerosi anni fu soprannominata da alcuni «Il Mostro»; oggi è considerata una delle macchine più ricercate dai collezionisti. Per gli appassionati, all’asta anche l’Alfa Romeo 33 1.3V.L. del 1992 e l’Alfa Romeo RZ Zagato del 1995 versione cabriolet dell’Alfa Romeo SZ.

Franco Vigorito, esperto di auto di Catawiki ha dichiarato: “Sono davvero orgoglioso della selezione di auto d’epoca e Youngtimers che sono presenti all’asta per celebrare il 110° anniversario dell’Alfa Romeo. Una perfetta rappresentazione dell’eccellenza della “Casa del Biscione”. Noi di Catawiki abbiamo voluto rendere omaggio a un marchio che è simbolo di stile, eleganza e sportività in tutto il mondo. Una selezione, scelta con una particolare attenzione ai dettagli, che riunisce vetture che hanno fatto la storia dell’automobilismo storico. Dalla mitica SZ il “Mostro”, passando per l’intramontabile Montreal, fino all’elegante 2600 Touring e tante altre proposte da non perdere.”

Dì la tua

giulia etcr

Alfa Romeo Giulia ETCR: dove eravamo rimasti? Ne parliamo con Hexathron Racing Systems

Apple CarKey

Apple CarKey: se l’iPhone diventa la chiave dell’auto