martedì, 20 novembre 2018 - 6:49
Home / Notizie / Attualità / 4x4Fest 2018: il bilancio finale a motori spenti
4x4Fest

4x4Fest 2018: il bilancio finale a motori spenti

Tempo di lettura: 3 minuti.

Archiviata domenica la diciottesima edizione di 4x4Fest, è tempo di bilanci per gli organizzatori del Festival dedicato agli appassionati del mondo off-road. Il Salone Nazionale dell’Auto a Trazione Integrale 2018 da venerdì 12 a domenica 14 ottobre ha attratto oltre 33.000 visitatori di provenienza italiana ed estera, incluse persone che hanno partecipato alla manifestazione per la prima volta, avvicinandosi al comparto dei fuoristrada e Suv che, negli ultimi anni,  da importanti segnali di crescita costante.

La 4x4Fest si è svolta su 52.000 mq totali di cui 20.000 adibiti all’area pista esterna per test drive e show, ha ospitato 200 marchi (di cui 169 diretti e 31 indiretti) provenienti da 17 regioni italiane (in testa Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Lazio) e da diverse Nazioni Estere (USA, United Kingdom, Australia, Bulgaria, Croazia, Francia, Germania, Malaysia, Olanda, Sud Africa, Spagna, Svizzera, Taiwan e Thailandia). Numerose le presenze di Case Automobilistiche dirette o rappresentate (Jeep, Suzuki, Toyota, Dacia-Renault, Land Rover, Mazda, Mercedes, Mitsubishi Motors) con tre anteprime nazionali: Mercedes Classe G, la nuova Vitara Suzuki e Hilux Executive+ di Toyota.

Siamo molto lieti di aver partecipato alla 18esima edizione del 4×4 fest, è stata l’occasione per presentare in anteprima il nuovo Hilux Executive+, la nuova versione top di gamma del nostro pick-up – commenta Alberto Santilli, Toyota Marketing Strategy & Communication Director- Siamo presenti come Toyota da 3 anni alla manifestazione e per noi rappresenta un importante appuntamento per far provare la nostra gamma 4×4 rappresentata principalmente da Land Cruiser e Hilux, e venire direttamente a contatto con un pubblico di appassionati che sa riconoscere la qualità storica e iconica degli off road Toyota.”

Nell’anno in cui IMM CarraraFiere ha voluto premiare i 42 Espositori fedeli alla manifestazione da 10 anni, segnali positivi per l’edizione appena svoltasi sono giunti dagli Espositori accessoristi e ricambi, associazioni sportive, tour operator ed espositori della prima edizione di MotoCross Fest.

 “Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti in termini di pubblico e di apprezzamento da parte degli espositori, che ci confermano la validità di un evento che non ha eguali in Italia e che è uno dei primi anche in Europa per il settore off-road, commenta  Fabio Felici, Presidente di CarraraFiere, Al di là del successo dell’evento, l’altro forte motivo di soddisfazione risiede nella consapevolezza che questo evento, grazie al forte afflusso di visitatori che richiama, rappresenta anche un volano economico per il nostro territorio”.

4X4Fest è stata l’occasione per incontrarsi e ritrovarsi. Tanti appassionati e lettori storici della testata si sono dati appuntamento allo stand dei colleghi di Tutto Fuoristrada, magazine di riferimento del settore,  complice anche l’esposizione di quattro modelli estremamente attraenti a partire dal modello “novità” firmato Fornasari, una versione sportiva integrale a 4 porte, dotata del medesimo telaio tubolare che contraddistingue i modelli di Fornasari, accanto ad un veicolo “storico” (Dodge W52), a un quad dalla struttura spagnola con motore italiano Gilera GP 900 ed una interessante elaborazione a firma Ottavio Piacentini di un quad con cingoli o ruote intercambiabili, dotato di pala antineve, ma omologato come macchina operatrice.

Il successo della manifestazione è da sempre legato alla combinazione di esposizione (con tutta la gamma di vetture, accessori, elaborazioni, preparazioni, ricambi e servizi dedicati alla passione off-road) spettacoli, show, raduni non meno che alla possibilità di effettuare test-drive, provando sulla pista allestita a questo scopo – peraltro ulteriormente migliorata quest’anno con un percorso per fuoristrada duri e puri –  le vetture messe a disposizione delle Case partecipanti.

Quest’anno la Federazione Italiana Fuoristrada, per meglio monitorare il numero di test drive complessivi, ha attribuito a tutti gli espositori una pagina dedicata tramite il sito fiere.fif4x4.it dove poter far accreditare i propri clienti ai test drive in pista, scegliendo con anticipo i modelli da provare di cui la pagina forniva descrizione accurata, disponibilità e orari di accredito. Gli interessati già accreditati tramite il sito e provvisti di codice QR si sono presentati in pista il giorno/orario prestabilito per effettuare il test drive con snellimento delle code e delle “vecchie” procedure di accredito cartaceo.

 

“Esprimiamo massima soddisfazione per una 4×4 Fest che si è dimostrata matura oltre che per i diciotto anni di anzianità soprattutto per la completezza di eventi che ha saputo offrire agli appassionati, racconta  Marco Pacini, Presidente della F.I.F. Registriamo un tutto esaurito in pista oltre che in spiaggia con gli Istruttori della Scuola Federale; un grande interesse, con numeri importanti, sia per le specialità sportive (Trial 4×4, CIVF e Regolarit) che per il Settore del fuoristradismo storico. Inoltre una capillare promozione del territorio con i quattro importanti Tour e Raduni in esterna. Infine, meritano un applauso il cuore e la generosità delle Delegazioni regionali FIF con i propri Club che hanno attratto pubblico e appassionati senza sosta per tutti i tre giorni del Fest”

 

La prossima edizione è già in programma per l’ottobre del 2019, più precisamente dall’11 al 13 ottobre.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

GAM di Torino

Si chiude a favore della GAM di Torino l’asta Suzuki Hybrid Art

Ve la ricordate? Era giugno e al Parco Valentino 2018 Suzuki stupiva tutti i visitatori, …