domenica, 21 ottobre 2018 - 13:58
Home / Notizie / Novità / Le 5 cose da sapere sulla Nuova Suzuki Jimny
5 cose da sapere sulla nuova Suzuki Jimny

Le 5 cose da sapere sulla Nuova Suzuki Jimny

Tempo di lettura: 2 minuti.

Tutto nuovo il piccolo fuoristrada di Casa Suzuki, che cambia nella pelle, ma si rinnova anche nell’abitacolo e sotto il cofano, dove spunta un nuovo motore. Tante le novità che vi raccontiamo, prima del nostro consueto test drive in anteprima, nelle 5 cose da sapere sulla nuova Suzuki Jimny:

  • Con oltre 80.000 unità vendute della scorsa generazione in Italia, la Suzuki Jimny quarta serie raccoglie un’importante eredità, proponendo un nuovo modello che cambia totalmente nell’aspetto estetico e rimane l’unico fuoristrada vero sotto i 4 metri. Le dimensioni cambiano rispetto alla scorsa generazione, con una lunghezza diminuita di circa 5 cm (3,64 metri) e una larghezza aumentata di 4 cm.
  • Maschera a 5 feritoie, design solido e robusto, fari e frecce tondi, fianchi dritti e tanti spunti presi dalle scorse edizioni del “Suzukino” nel design della nuova Suzuki Jimny, capace di replicare alcuni elementi del passato, rivisitati in chiave moderna. Nuovi i fari full LED anteriori, altezza da terra di 21 cm e migliorati i tre angoli per il fuoristrada: attacco 37%, dosso 28% e uscita 49%.
  • All’interno tutto è studiato per facilitare la vita del guidatore, con tonalità scure più difficili da sporcare e che non distraggono durante la guida, tasti grandi e semplici da individuare, oltre a uno schermo da 7 pollici, che è il classico che troviamo anche sulle altre vetture della gamma Suzuki. Per quanto riguarda lo spazio, i 4 centimetri di larghezza in più hanno permesso un aumento della capacità del bagagliaio di 53 litri, per un totale di 377 litri (con i sedili posteriori abbattuti).
  • Unico motore disponibile, il 1.5 benzina aspirato da 102 CV e 130 Nm di coppia, abbinato al cambio manuale a 5 rapporti o – da gennaio 2019 – all’automatico a convertitore a 4 marce. A livello tecnico rimane il telaio a traliccio cui si aggiungono nuove traverse per migliorare la rigidità torsionale. Confermate le ridotte, ora azionabili attraverso una leva, che permettono di scegliere tra trazione posteriore, integrale permanente e, ovviamente, marce ridotte.
  • L’unico allestimento disponibile per l’Italia è il Top con tutto quello che è disponibile sulla Jimny offerto di serie, tranne il cambio automatico (+1.500 euro) e la carrozzeria bicolore (+400 euro). Il porte aperte sarà il 29/30 settembre e il prezzo di partenza è di 22.500 euro.

Ora che vi abbiamo raccontato le 5 cose da sapere sulla nuova Suzuki Jimny, non vi resta che seguirci sui social network e continuare e attendere la nostra prova su strada completa.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Bullitt

Ford Mustang Bullitt: il mito del cinema americano arriva in Italia

Cade quest’anno il cinquantesimo anniversario di Bullitt, il film rimasto nell’immaginario collettivo per lo storico …

something