in

70% degli automobilisti europei è disponibile a valutare l’acquisto di un’elettrica

Tempo di lettura: 3 minuti

Nissan ha condotto un’indagine completa sulle abitudini di guida e l’esperienza dei clienti di veicoli elettrici. I risultati dimostrano le buone ragioni per passare a un veicolo elettrico, sfatando falsi miti che costituiscono le principali resistenze al passaggio.

L’indagine ha interessato un campione di 7.000 automobilisti in tutta Europa, il 50% dei quali possiede un veicolo elettrico e il restante 50% ha una vettura con motore a combustione.

Alla domanda se prenderebbero in considerazione l’acquisto di un veicolo elettrico come prossima auto, il 70% degli automobilisti europei ha risposto di sì, soprattutto per i benefici ambientali offerti da un veicolo a zero emissioni (49%).

L’89% dei clienti EV è soddisfatto e convinto che il passaggio a un veicolo elettrico sia stata la decisione giusta. Il 74% si sente più rilassato al volante, mentre il 77% ha definito la guida più fluida rispetto a un veicolo con motore endotermico.

Il 97% di chi guida un veicolo elettrico ha dichiarato che il passaggio alla mobilità elettrica ha risposto alle proprie aspettative o è stato più semplice del previsto. Il 70% ha ammesso che l’autonomia del proprio EV ha superato le aspettative che aveva prima dell’acquisto, smentendo il falso mito della limitata percorrenza ancora radicato nel 58% dei proprietari di veicoli ICE.

La sostenibilità mette tutti d’accordo, tanto che circa l’85% di tutti gli automobilisti intervistati dà valore al rispetto dell’ambiente.

Il sondaggio descrive la guida elettrica come estremamente piacevole: l’89% di proprietari di EV è soddisfatto dell’esperienza, il 78% ne è rimasto positivamente impressionato oltre le aspettative.

Il contenuto tecnologico di un veicolo elettrico riveste un ruolo molto importante, tanto che è stata la ragione di acquisto per il 34% dei proprietari di EV ed è il motivo di un possibile passaggio alla mobilità elettrico per il 31% di chi oggi ancora guida una vettura con motore a combustione.

Una scelta…di sostenibilità ambientale

La ricerca ha dimostrato che quasi la metà (49%) dei proprietari di auto con alimentazione tradizionale sta valutando il passaggio a un veicolo elettrico per la sua maggiore sostenibilità ambientale, la stessa ragione che ha mosso il 40% di chi già possiede un veicolo elettrico. Per il 33% di chi possiede un EV è stato determinante la natura “a zero emissioni” dei veicoli elettrici, una scelta che nell’ultimo decennio ha evitato l’emissione locale di oltre 2,5 milioni di tonnellate di CO2 proprio grazie ai proprietari di Nissan LEAF nel mondo.

Per dimostrare ulteriormente il proprio impegno nell’affrontare le sfide climatiche, Nissan ha recentemente svelato il suo obiettivo di diventare carbon neutral entro il 2050. In Europa, la metà dei veicoli venduti sarà di tipo elettrificato entro la fine del 2024 e la produzione di energia rinnovabile presso lo stabilimento di Sunderland sarà pari al 20% del suo fabbisogno energetico, abbastanza per produrre ogni singola Nissan LEAF venduta in Europa a zero emissioni.

Una scelta di…carburante

La prospettiva di bassi costi di gestione interessa il 31% di proprietari di veicoli ICE che stanno considerando il passaggio a un modello elettrico. Rassicuranti in tal senso sono le testimonianze dei conducenti di EV: l’83% ha infatti confermato che i veicoli elettrici hanno costi di esercizio inferiori al previsto.

A supporto degli automobilisti, Nissan ha elaborato un nuovo calcolatore online del risparmio di carburante con cui conteggiare l’effettivo vantaggio economico offerto nel tempo da una Nissan LEAF. Selezionando il tipo di propulsore e il prezzo del carburante e dell’elettricità, il programma consente di simulare il potenziale risparmio ottenibile dal passaggio a un veicolo totalmente elettrico.

La ricerca

1 OnePoll ha intervistato 7.000 persone tra Regno Unito, Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna, Italia e Scandinavia (Norvegia, Svezia e Danimarca) dal 29 gennaio 2021 al 23 febbraio 2021. Il sondaggio è stato condotto online tra un gruppo di membri accreditati. Gli intervistati, che sono conducenti di EV o veicoli IEC, sono stati selezionati con domande di screening e dati di profilo per individuare il gruppo demografico target. Sono state altresì fissate quote specifiche per assicurare la corretta rappresentazione dei mercati.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Gli squali, un’ispirazione per i modelli Opel, dal passato a oggi

    mercedes museo

    “Vivi il Museo da Casa” è il tour digitale del Museo Mercedes-Benz