venerdì, 6 Dicembre 2019 - 4:02
Home / Notizie / Tecnica / Abarth 695 70° Anniversario | Focus tecnico
Abarth 695 70° Anniversario

Abarth 695 70° Anniversario | Focus tecnico

Tempo di lettura: 4 minuti.

L’Abarth 695 70° Anniversario celebra i 70 anni del marchio Abarth & C. rendendo omaggio all’inventiva del fondatore Carlo Abarth (1908 – 1979) che per primo intuì le potenzialità dell’elaborazione e del technical upgrade su vetture di normale produzione.

Prodotta in tiratura limitata in sole 1.949 unità – come l’anno di fondazione della società – la nuova limited edition è il più importante dei tributi che si sono succeduti in quest’anno di celebrazioni. Ora spetta all’esclusiva 695 70° Anniversario far sognare le migliaia di appassionati del marchio italiano.

Riprende la storia… in chiave moderna

Il 31 marzo del 1949 Carlo Abarth fonda la Abarth &C con il pilota Guido Scagliarini. La prima vettura prodotta è una 204 A, derivata da una Fiat 1100, che è entrata nella storia dell’auto il 10 aprile 1950, quando Tazio Nuvolari vince la sua ultima gara, la Palermo-Monte Pellegrino. Da allora la storia dello Scorpione si è arricchita continuamente di record sportivi e industriali, kit di elaborazione rivoluzionari e corse leggendarie. Un esempio? Era il 1962 quando Carlo Abarth pensò di far gareggiare le Abarth 1000 con il cofano posteriore aperto, con lo scopo di favorire il raffreddamento del motore, ma ben presto si rese conto dell’impatto aerodinamico di questa modifica. Così nel 1966 realizzò un vero e proprio spoiler in resina, diventando una delle prime aziende ad equipaggiare le auto da gara di un alettone per sfruttarne i benefici aerodinamici. Ed è proprio a questo primato che la nuova Abarth 695 70° Anniversario rende omaggio.

Aerodinamica curatissima

La nuova Abarth 695 70° Anniversario è equipaggiata con il nuovo Spoiler ad Assetto Variabile, frutto del lavoro degli ingegneri Abarth, che migliora le prestazioni aerodinamiche della vettura: aumenta la tenuta nel misto veloce e la stabilità del retrotreno alle alte velocità e in staccata. In una sola parola, aumenta le “performance” dell’automobile. Il nuovo Spoiler ad Assetto Variabile è quindi un tributo al “concetto di performance” del fondatore che andava ben oltre la ricerca di pura potenza, velocità massima ed accelerazione. Il suo pensiero infatti era rivolto alla ricerca della performance a 360° gradi e quindi alla ricerca e allo sviluppo di soluzioni tecniche innovative. Proprio questa continua ricerca lo ha reso noto come uno dei pionieri e visionari nel campo dell’elaborazione.

Il nuovo alettone posteriore che richiama il mondo delle corse e la leggendaria storia racing dello Scorpione. Lo spoiler è regolabile manualmente, proprio come nelle corse dove è usuale vedere ai box i tecnici effettuare una regolazione “fine” dell’inclinazione dello spoiler per permettere al pilota di settare il comportamento dell’auto in funzione del tracciato e del suo stile di guida. Sulla Abarth 695 70° Anniversario lo Spoiler ad Assetto Variabile è regolabile in 12 posizioni con un’inclinazione da 0° a 60°. In posizione di massima inclinazione (60°), ad una velocità di 200 km/h, l’alettone aumenta il carico aerodinamico fino a 42 kg, a fronte di una riduzione non trascurabile del Cx ovviamente.

Ciò assicura, soprattutto nel misto veloce, una eccellente dinamica del veicolo e un comportamento più stabile del retrotreno, tipicamente ballerino delle 595. Aumenta la precisione e il limite: un esempio pratico, lungo il curvone del circuito di Vallelunga lo Spoiler ad Assetto Variabile permette di ridurre di quasi il 40% le correzioni sullo sterzo e permette 5 km/h di percorrenza in più nel curvone di Lesmo con alettone a 60°. E non si tratta dello spoiler regolabile da pulsante come molte competitors, qui la regolazione avviene manualmente agendo da entrambi i lati con una brugola, come accade in molti box sulle piste da gara. Sono dodici le posizioni settabili per performance e stile accattivanti e che tutto alzato ricorda molto la Delta Integrale Evoluzione.

Per raggiungere questo livello tecnico la nuova Abarth 695 70° Anniversario è stata testata nella galleria aerodinamica full scale situata a Orbassano, a Sud di Torino, dove FCA testa i suoi veicoli.

Costruito negli anni Settanta e sempre rinnovato con le tecnologie più attuali, il centro è uno dei pochi in Europa, oltre che l’unico in Italia, a consentire test in scala reale e velocità dell’aria elevata (fino a 210 km/h). L’obiettivo è ricercare l’ottimizzazione aerodinamica di ogni modello che viene prodotto, simulando in galleria il movimento della vettura rispetto al vento, come quando si trova nel mondo reale. Proprio in questo centro di eccellenza è stato possibile sviluppare e testare lo Spoiler ad Assetto Variabile dell’Abarth 695 70° Anniversario in tutte le configurazioni possibili e nelle varie condizioni di assetto veicolo, velocità ed angolo di imbardata.

Tecnica consolidata per una guida “spassosa”

La caratterizzazione estetica della nuova Abarth 695 70° Anniversario è ulteriormente esaltata dall’adozione di serie di alcuni elementi iconici del passato e del presente, quali lo scarico Record Monza attivo, per un sound inconfondibile, la nuova livrea verde Monza 1958 – tributo al colore della prima 500 Abarth che ha fatto registrare a Monza 6 record internazionali in quell’anno – i diversi dettagli in grigio Campovolo – come lo Spoiler ad Assetto Variabile, il Body kit, il DAM anteriore e posteriore e le calotte degli specchi. Della stessa tinta sono gli sticker dello Scorpione sul cofano e quello a scacchi sul tetto che ne accentuano il look sportivo. Di serie anche i cerchi in lega SuperSport da 17″ da cui risaltano le famose pinze rosse Brembo. In particolare il potente impianto frenante adotta all’anteriore pinze Brembo rosse in alluminio a 4 pistoncini e dischi autoventilati di 305 mm e di 240 mm al posteriore.

Lo stesso profumo di sportività si respira all’interno dell’abitacolo dove spiccano i nuovi ed esclusivi sedili “Sabelt Tricolore”, una novità sviluppata appositamente per questa serie speciale. E dal glorioso passato racing del marchio arrivano anche i loghi sulla carrozzeria che utilizzano lo storico font e lo scorpione dal disegno vintage, un chiaro tributo alla storia di uno dei brand del Made in Italy più famosi al mondo.
All’interno dell’abitacolo è posta anche la targhetta numerata di ciascuno dei 1.949 esemplari che saranno prodotti, rendendo ogni 695 70° Anniversario un autentico pezzo da collezione.

La nuova 695 70° Anniversario è equipaggiata con il propulsore più potente della gamma: il motore turbo da 1,4 litri che eroga 180 CV di potenza e una coppia di 250 Nm a 3.000 rpm e consente una velocità massima di 225 km/h (con alettone regolato a 0°) e accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 6,7 secondi. Insomma la 695 70° Anniversario è la combinazione perfetta tra performance motoristica e aerodinamica. Il rapporto peso-potenza è piuttosto ridotto (5,8 kg/CV).

E rivolgendosi a clienti sportivi, non poteva mancare la connettività: Apple CarPlay e Android Auto con sistema Uconnect 7″ HD sono di serie insieme al navigatore e alla radio digitale DAB. Il sistema di infotainment conta su uno schermo ad alta definizione e sull’Abarth Telemetry, una applicazione integrata che consente di misurare le proprie prestazioni.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

What's Behind Trazione Integrale

FCA What’s Behind – Episodio 5: il mondo della trazione integrale

La nuova puntata di FCA What’s Behind dedicata alla trazione integrale, raggiunge i luoghi più …