lunedì, 17 Febbraio 2020 - 5:09
Home / Notizie / Curiosità / Abarth presente alla notte degli Oscar dello sport italiano

Abarth presente alla notte degli Oscar dello sport italiano

Tempo di lettura: 2 minuti.

Notte da Oscar per lo sport italiano e Abarth: alla presenza di un parterre straordinario di sportivi e atleti, si è svolta la prima edizione dei Gazzetta Sports Awards per premiare i campioni che si sono distinti durante il 2015 nelle varie discipline sportive, eletti da oltre 150mila votanti.

Da sempre protagonista nel mondo dello sport, Abarth è sinonimo di performance e sfida continua. Un’idea vincente che nasce nel 1949 da una visione di Carlo Abarth, il fondatore. Le competizioni sono parte fondamentale del suo DNA: nel 2015, per la settima stagione, il Trofeo Abarth Europa e il Trofeo Nazionale Aci-Csai Italia hanno ottenuto uno straordinario successo. Così come la nuova edizione del campionato italiano di F4 che ha dato la possibilità ai giovanissimi di avvicinarsi a questo sport in maniera competitiva e sicura.

“Performance is a state of mind” è il claim di Abarth. Essere “abarthista” non è solo essere il più veloce, ma cercare sempre di superare il proprio limite e, una volta raggiunto, superarlo e fissarne uno ancora più lontano, più impegnativo, più sfidante ogni volta. Sulla strada come nella vita quotidiana. Meglio, poi, se a bordo di una Abarth. Performance, Maestria artigiana e Innovazione tecnologica sono i valori alla base del brand. Sono anche ciò che da sempre gli riconoscono i clienti che cercano l’adrenalina, la qualità e la velocità senza rinunciare al made in italy. La gamma risponde a tutti coloro che amano personalizzare l’auto, ai clienti che scelgono la 595 e a chi ricerca le prestazioni più estreme e preferisce Abarth 695 Biposto.

Per Abarth affiancarsi, quindi, a un’iniziativa che riconosce le eccellenze dello sport, è stato naturale e spontaneo, ed è stata un’occasione straordinaria la possibilità di premiare nella categoria “Miglior Performance 2015”, Fabio Aru, protagonista dell’Ultimo Giro d’Italia e vincitore della Vuelta 2015.

Per l’occasione, Abarth ha esposto un esemplare unico, una 695 Biposto dalla livrea esclusiva, frutto della partnership con il team Yamaha di MotoGP, al vertice delle competizioni motoristiche su due ruote e legato ad Abarth dall’elemento cardine dello sport: il gusto per la sfida.

La visione dell’evento è disponibile su GazzettaTV.

Loading...

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

FXX Michael Schumacher

Quella volta che Sc…Stig girò a Top Gear con la Ferrari FXX

La Ferrari FXX di Michael Schumacher, venduta dopo il terribile incidente sugli sci del campione …