domenica, 22 luglio 2018 - 3:07
Home / Notizie / Storiche / Acadiane: Citroen celebra la Furgonetta di Dyane
Acadiane

Acadiane: Citroen celebra la Furgonetta di Dyane

Tempo di lettura: 2 minuti.

Quaranta anni fa, usciva sul mercato la versione commerciale della celebre Dyane, la Acadiane.

Già sul finire degli anni ’40 venne l’idea a Citroën di costruire un veicolo commerciale di dimensioni ridotte basandosi sul telaio della 2CV, mentre la presentazione della versione furgonetta della piccola bicilindrica Citroën avvenne nel 1951.

La versione furgonetta prevedeva un funzionale cassone con portata di due quintali e mezzo, adatto per le gite fuori porta, potremmo quasi definirlo un antesignano dei camper di oggi. Visto il successo ottenuto fin dal debutto, crebbe negli anni l’offerta commerciale, aumentando cilindrata e portata utile del cassone (da 375 fino a 602 centimetri cubi).

Come nacque la Acadiane

Nel 1977, Citroën decise di modernizzare la popolare furgonetta, forte di più di vent’anni di onorata carriera, sfruttando la scocca della più moderna Dyane: nacque così la Acadiane. Più moderna e funzionale, nuovo parabrezza più grande che garantiva un’ottima visibilità, oltre alle portiere laterali più ampie e dotate di finestrini discendenti. Anche la portata cresceva da quattrocento a quasi cinquecento chilogrammi.

L’omologazione dell’Acadiane arrivò nel maggio del 1977 ed il veicolo fu ufficialmente presentato nel gennaio del 1978, forte di un volume del vano di carico ulteriormente maggiorato fino a 2.270 litri.

La Acadiane fece la felicità di fiorai, elettrici, imbianchini e fattorini che trovarono in lei l’auto l’ideale per il loro lavoro. La nuova Acadiane disponeva anche di freni a disco all’avantreno e, dal 1980, di un limitatore automatico di frenata sui tamburi posteriori in funzione del carico sull’asse posteriore. Trenta erano invece i cavalli del motore AYU, derivato dal propulsore della Dyane.

Il successo dell’Acadiane durò sino al 1984, quando Citroën introdusse la versione “furgonetta” dell’auto destinata a rimpiazzare la Dyane: la VISA, che con un cassone posteriore ancora più grande divenne la C15. Tuttavia, molti affezionati clienti continuarono a richiedere l’Acadiane che rimase in catalogo sino alla seconda metà del 1987, raggiungendo così i dieci anni di vita.

Acadiane

In Italia, la DiBiCamper, commercializò la Acadiane in una versione da campeggio, la Acadiane Oasi. Quest’ultimo era un camper ideale per due persone, infatti nel cassone posteriore c’era lo spazio sufficiente per due persone. Oasi disponeva anche di una cucina a più fuochi e di un piccolo lavandino. Oltre che da DiBicamper, Oasi fu venduta anche dalla rete dei Concessionari Citroën e rimase in commercio sino al 1983.

Dal 1977 al 1987, furono costruite 253.393 Acadiane, di cui 5.887 vendute in Italia, dove fu distribuita sino al 1986.

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Peugeot 203

Una rinascita post-bellica: Peugeot 203, fascino senza tempo

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Leone rinasce nel periodo post-bellico di una guerra che segna profondamente il mondo: questo …

something