in

Al CES di Las Vegas 2021 Mercedes ha presentato il nuovo MBUX Hyperscreen [VIDEO]

mbux hyperscreen
Tempo di lettura: 2 minuti

Già lo abbiamo imparato a conoscere nei giorni scorsi, ma al CES di Las Vegas 2021 Mercedes ha presentato virtualmente la sua grande novità in tema di elettronica di consumo e infotainment di bordo. 

Il nuovo MBUX Hyperscreen rappresenta già di per sé una rivoluzione viste le sue dimensioni ma soprattutto la sua intelligenza. Alcune di queste funzionalità, come il “Mercedes Travel Knowledge”, sono del tutto inedite. Impostando il navigatore, l’Hyperscreen valuterà i dati della mappa e i suoi dintorni per fornire molte informazioni sui punti di riferimento interessanti lungo il percorso, dai singoli edifici o punti di interesse a intere città. 

Guidatore o passeggero potranno così semplicemente fare una domanda mentre passano, ad esempio: “Ehi Mercedes, cosa puoi dirmi di questo edificio?” oppure “Ehi Mercedes, qual è il nome del ristorante a sinistra?” – e le informazioni vengono visualizzate sul rispettivo display e vengono pronunciate dall’assistente vocale. Grazie al concetto di aggiornamento flessibile tramite il cloud, questa funzione sarà immediatamente disponibile anche nella nuova Classe S oltre all’EQS.

Non solo. Grazie all’intelligenza artificiale, il display e il sistema operativo si adattano completamente all’utente e forniscono suggerimenti personalizzati per numerose funzioni di infotainment, comfort e veicolo a seconda della situazione.  

Il nuovo MBUX Hyperscreen combina un’estetica elettrica unica con un’eccezionale facilità d’uso. Un punto di forza decisivo è il collegamento in rete di tutti i sistemi basato su un software intelligente e adattivo. Questo fa dell’Hyperscreen il cervello dell’auto; è connesso e comunica con tutti i componenti del veicolo“, ha dichiarato Sajjad Khan, membro del Board of Management di Mercedes-Benz AG e CTO. 

Per accedere alle applicazioni più importanti su MBUX Hyperscreen, l’utente non deve scorrere i sottomenu o inserire comandi vocali. Questo è il motivo per cui Mercedes-Benz definisce il sistema “zero layer”. Le applicazioni più importanti, come la navigazione o il telefono, sono sempre offerte in modo situazionale e contestuale al livello più alto nel campo visivo. Più di 20 altre funzioni – dal programma di massaggio attivo ai suggerimenti per l’elenco delle cose da fare – vengono visualizzate automaticamente con l’aiuto dell’intelligenza artificiale se rilevanti per il cliente.

Per il feedback tattile durante il funzionamento, un totale di dodici attuatori si trovano sotto le superfici del touchscreen. Se un dito tocca alcune specifiche aree, si attiva una sensibile vibrazione della piastra di copertura. Otto core CPU, 24 gigabyte di RAM e 46,4 gigabyte al secondo di larghezza di banda della memoria RAM sono tra i punti salienti dal punto di vista tecnico.

La presentazione in streaming trasmessa da Mercedes: ecco il nuovo MBUX Hyperscreen

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    quota citroen italia 2020

    Citroen Italia chiude in crescita il 2020: la quota sale per il quarto anno consecutivo

    Hyundai Kona N

    Nuova Hyundai Kona N: il terzo modello della gamma N è in arrivo