in

Al SEMA 2016 Mopar porta nuovi modelli

Tempo di lettura: 4 minuti

Il marchio Mopar presenta sei nuovi modelli di propria creazione al SEMA 2016 (Specialty Equipment Market Association) che ha sta coinvolgendo gli appassionati del tuning a Las Vegas. I veicoli concept e destinati alla produzione di Mopar sono finalizzati a ripensare altrettanti veicoli dei marchi Chrysler, Dodge, Jeep® e Ram e dimostrano le capacità di Mopar nel creare veicoli ex-novo a seconda delle preferenze dei propri clienti.


Pietro Gorlier, Head of Parts and Service (Mopar) di FCA Global, ha dichiarato: “I veicoli personalizzati di Mopar testimoniano la nostra capacità di supportare i clienti nella creazione di veicoli che rispecchino in tutto e per tutto il loro stile di vita e il carattere che desiderano imprimervi. La nostra gamma di veicoli SEMA mette in mostra la vasta gamma di pezzi di ricambio e accessori disponibili per far tornare a rombare come un tempo i veicoli vintage di Mopar, o per garantire a tutti i nostri clienti divertimento, serenità e risparmio, o ancora per affrontare al meglio anche i percorsi off-road più impervi… e molto altro. Il nostro lavoro è quello di aiutare i nostri clienti a potenziare i loro veicoli attuali, ma anche di ispirare gli altri marchi di FCA e i clienti a divertirsi, sbizzarrirsi e immaginare nuove possibilità di personalizzazione dello straordinario portfolio di veicoli FCA.” 

Vediamo uno per uno i sei veicoli che Mopar ha portato nello stand da ben 1.426 metri quadrati per l’edizione 2016 della fiera in scena a Las Vegas.

Dodge Shakedown Challenger

Dodge Shakedown Challenger

La Dodge Shakedown Challenger combina elementi di design del passato e del presente per realizzare una creazione esclusiva e originale a marchio Mopar. Il look di esterni e interni testimonia in modo inequivocabile questo mix di antico e moderno sublimato dal cofano sotto il quale trova posto un motore da 485 CV ben supportato da un cambio Viper Tremec T6060 a sei marce. La rivisitazione della classica Challenger del 1971 si completa poi con i terminali di scarico neri verniciati a polvere, le sospensioni sono ribassate mentre i freni anteriori a sei pistoncini e a quattro al posteriore targati Brembo assicurano la necessaria forza frenante capace di fermare l’esuberante motore della Shakedown Challenger. Per far respirare a dovere il motore HEMI® è stata aggiunta una presa d’aria Shaker 1971 sul cofano, ispirata alla tradizione e completata da alcune parti selezionate tratte dall’odierno kit cofano Shaker di Mopar. 

Jeep CJ66

Jeep CJ66 Mopar 2

I tecnici Mopar hanno preso il telaio della Jeep Wrangler TJ modellando su di esso la scocca della Wrangler CJ del 1966 aggiungendo alcuni dettagli della Wrangler JK ed ecco la Jeep CJ66, l’unione di tre generazioni della regina delle 4×4 che accontenta a modo suo gli appassionati della guida in fuoristrada. La Jeep CJ66 a carrozzeria ristretta è dotata di cambio manuale a sei marce. Un carter Mopar protegge il gruppo motopropulsore, mentre una presa d’aria Mopar e uno scarico catback Mopar alzano l’asticella delle prestazioni della 4×4 in mostra a Las Vegas. I passaruota in color Copper Canyon si stagliano su giganteschi pneumatici all-terrain BFG da 35″, accoppiati a un kit di sollevamento da 2″. I pneumatici BFG si sostengono sui funzionali cerchi antistallonamento da 17″ di Jeep Performance Parts, dotati di anelli antistallonamento customizzati in tinta carrozzeria che aiutano la gomma a gestire il terreno sterrato.

Dodge Durango Shaker

Dodge Durango Shaker

Come se lo stile, le prestazioni e la dinamica di guida aggressiva della Dodge Durango non fossero sufficienti in occasione del SEMA Mopar ha deciso di potenziare ulteriormente il SUV del marchio Dodge commercializzato in America per creare il concept Dodge Durango Shaker. Il SUV a sette posti di color B5 Blue è stato reso ancora più aggressivo grazie a un cofano funzionale Shaker (novità assoluta per la Dodge Durango) completamente riprogettato e rifinito con dettagli grafici in nero opaco che corrono dal cofano al tetto. Sotto il cofano un motore in tipico stile U.S.A. da 6,4 litri con cambio automatico, ulteriormente potenziato dalla presa d’aria funzionale Mopar. Agli scarichi doppi catback cromati il compito di ingigantire il rombo del motore.

Ram Macho Power Wagon

Ram Macho PowerWagon

Il Ram Macho Power Wagon deve il suo soprannome a un famoso allestimento del Power Wagon risalente agli anni Settanta, e questo pick up ideale per i servizi pesanti regge il confronto con il suo glorioso omonimo. Il veicolo Ram modificato da Mopar si inserisce nel solco della Power Wagon, alla cui reputazione fatta di capacità off-road impareggiabile si aggiunge una versatilità senza pari, garantita dai prodotti concept e progettati per la produzione di Mopar. L’adattabilità viene esaltata dal cassone da 180 x 10 cm del Macho Power Wagon, in cui le RamRack concept scorrevoli in Satin Black sono in grado di fissare saldamente una gran varietà di oggetti, per adattarsi alle esigenze più disparate. Tra gli altri elementi modificati, predellini neri da off-road monopezzo concept di Mopar, passaruota maggiorati concept, maniglie in nero a bassa lucentezza, una barra luci heavy-duty da 21″ e luci d’ingombro a LED sul tetto. Il paraurti anteriore e quello posteriore sono dotati di piastre di protezione e gancio di traino in argento brillante.

Ram ProMaster Pit Stop

Ram ProMaster PitStop

Il furgone cabinato di classe 2 di Ram Commercial è altamente personalizzabile, il che calza a pennello con la filosofia del marchio Mopar: il risultato di questa partnership è il Ram ProMaster Pit Stop, un furgone modificato, ottimizzato e pronto a garantire il massimo del divertimento. Il ProMaster Pit Stop è stato personalizzato da Mopar tramite uno sportello incernierato con dettagli grafici Mopar aggiunto sul lato guidatore, che si apre a bascula verso il tetto. Un bancone da bar scende e si estende dal lato del veicolo, e la larghezza di carico tra vani ruota ai vertici della categoria del ProMaster è stata modificata aggiungendovi la capacità di refrigerazione di fusti, per servire bevande fresche e dissetanti da quattro dispenser situati a bordo. Ovviamente, non sono certo risultati sufficienti dei dispenser comuni: e pertanto sono state aggiunte maniglie a T, modanature, rubinetti sferici e impugnature delle pistole in alluminio Mopar per aiutarvi a servire i drink nel miglior modo possibile.  

Chrysler Pacifica Cadence

Chrysler Pacifica Cadence

Mopar ha attinto a piene mani al proprio portfolio di oltre 100 accessori per personalizzare la Pacifica, la station wagon di Chrysler commercializzata in America, e creare il concept Chrysler Pacifica Cadence. Oltre a comode opzioni di carico per gli interni, quali i portaoggetti nel vano di carico “Stow ‘n Go”, è stato aggiunto nel rivestimento del tetto un porta-tavola da surf o da paddleboard Mopar/Thule impreziosito da elementi grafici Mopar, in grado di trasportare una tavola da paddleboard grande 275 cm. Le ruote Mopar destinate alla produzione da 20″ sono tricolori, verniciate di Satin Black e Gloss Black con finiture blu Mopar sulla cavità del cerchio singolo. La coppa centrale è personalizzata con un logo Omega M in blu Mopar, che ben si abbina alle finiture blu della cavità. I predellini Mopar forniscono un ausilio per accedere alla Pacifica, e i paraspruzzi posteriori stampati sono abbelliti dal logo Chrysler.

Dì la tua

Alfa Romeo 4C by Romeo Ferraris

Fiat 124 Spider festeggia i suoi primi cinquant’anni