domenica, 19 agosto 2018 - 1:46
Home / Notizie / Novità / Alfa Romeo 4C Spider: svelata al NAIAS di Detroit

Alfa Romeo 4C Spider: svelata al NAIAS di Detroit

Tempo di lettura: 9 minuti.

Parte della leggendaria tradizione del marchio Alfa Romeo e dell’emozionante esperienza dell’automobilismo “open-air”, l’Alfa Romeo 4C Spider unisce la visibilità panoramica al rombo del motore Alfa e al carattere sportivo ed essenziale della pluri-premiata 4C Coupé (da noi provata).

Il suo stile italiano è rivoluzionario e seducente. Il suo telaio monoscocca in fibra di carbonio è ispirato alle monoposto di Formula 1 e garantisce un incredibile rapporto peso-potenza. Le sue tecnologie avanzate – tra cui il motore turbocompresso completamente in alluminio da 1.750 cm3 a iniezione diretta con intercooler e doppio variatore di fase continuo – le permettono di raggiungere prestazioni paragonabili a quelle di una supercar.

“4C” e la tradizione Alfa Romeo

 

Il nome si ricollega alla grande tradizione sportiva del marchio: negli anni Trenta e Quaranta gli acronimi 8C e 6C indicavano auto da corsa e da strada equipaggiate con potenti motori a otto e sei cilindri. Al pari della pluri-premiata 4C Coupé, la denominazione data all’Alfa Romeo 4C Spider segna il ritorno alle “grandi Alfa Romeo” e rinnova la tradizione, grazie al motore turbocompresso a quattro cilindri, interamente in alluminio, da 1.750 cm3 a iniezione diretta con intercooler, che garantisce un’impressionante potenza specifica di 136 CV/l.

Con i suoi due posti, la visibilità panoramica e il sound generato da motore e scarico prestazionali, la Spider mira a garantire divertimento di guida assoluto e rappresenta il cuore pulsante del DNA e della tradizione Alfa Romeo.

La 4C Spider entra a far parte di una tradizione che annovera alcuni fra i modelli più esclusivi, caratterizzati da leggerezza ed efficienza in puro stile Alfa Romeo: la 8C 2900 B Touring (1938) con la scocca in alluminio; la 1900 C52 “Disco Volante” (1952) che superava i 230 km/h; e soprattutto la leggendaria 33 Stradale (1967) con il suo motore in posizione centrale e il telaio in lega di magnesio e tubolari d’acciaio, il tutto impreziosito da uno stile rivoluzionario, funzionale e tipicamente italiano. Ora spetta alla 4C Spider fornire quel brivido alla guida, quella performance e quelle emozioni indimenticabili che solo un’Alfa Romeo può suscitare.

Stile italiano rivoluzionario e seducente

Proseguendo sul tema della tecnologia unita alla performance e allo stile italiano, l’Alfa Romeo 4C Spider rappresenta un’ulteriore tappa del viaggio di un marchio che già annovera la 8C Competizione, la 8C Spider , la 4C Coupé e il 4C Spider Concept, presentato nel corso dell’84esimo Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra.

150112 Alfa-Romeo 4C-Spider-US-version 02

Ispirata alla 33 Stradale, l’Alfa Romeo 4C Spider trascende le forme di questa leggendaria auto da corsa con motore centrale e segue la sua tradizione incentrata su performance, leggerezza ed efficienza, grazie ai pannelli in laminato composito (SMC) che danno forma al suo seducente design italiano e che “rivestono” il telaio monoscocca in fibra di carbonio e il motore in alluminio turbocompresso da 1.750 cm3 a iniezione diretta.

Il “cuore pulsante” di questa supercar italiana è avvolto da una struttura funzionale oltre che estetica, formata da tre estrattori di calore e dall’alettone aerodinamico. A partire dal “cuore pulsante” della 4C Spider prendono forma tutti gli altri elementi di design della vettura: gli aggressivi rivestimenti laterali avvolgono il cofano posteriore elevando la scocca sopra la linea di cintura dell’abitacolo per conferirle un aspetto ancora più imponente e per delineare l’inizio della copertura del roll-bar nera o in fibra di carbonio. La fascia posteriore, unitamente ai fanali tondi a LED, si fonde nelle muscolature per aumentare la sensazione di potenza, incorporando con stile le grandi e funzionali prese d’aria che raffreddano il motore. Più in basso, i doppi scarichi montati agli angoli sottolineano l’aspetto da supercar della 4C Spider. Ispirato da quello realizzato per il 4C Spider Concept, il nuovo impianto di scarico centrale, prestazionale dual-mode Akrapovič sarà disponibile dopo il lancio.

Su entrambi i lati della 4C Spider, le prese d’aria scolpite plasmano una muscolatura dinamica che corre con eleganza verso i proiettori anteriori. L’anello parabrezza in fibra di carbonio sottolinea ulteriormente la monoscocca e ne aumenta resistenza e leggerezza, oltre a fornire i punti d’attacco per il tetto rimovibile e ripiegabile in tessuto, o per la capote in fibra di carbonio a vista, disponibile su richiesta (non disponibile al lancio).

Dal parabrezza della 4C Spider prendono forma i muscoli del cofano, che trovano la loro naturale conclusione sulla griglia e sul tipico scudetto Alfa Romeo, che – insieme alle due prese d’aria laterali inserite nella fascia anteriore – forma il famoso trilobo, simbolo del design Alfa Romeo.

Abitacolo prestazionale

L’abitacolo dell’Alfa Romeo 4C Spider si ispira al mondo delle competizioni ed è stato progettato con essenzialità, in modo da integrare a livello stilistico gli elementi funzionali.

L’Alfa Romeo 4C Spider è dotata di sedili sportivi in pelle e di monoscocca in fibra di carbonio, elementi provenienti dal mondo delle corse. L’abitacolo, progettato in funzione del guidatore, propone volante sportivo in pelle tagliato nella parte inferiore, cambio al volante e pedaliera in alluminio. Gli interni in pelle premium con cuciture di pregio sono di serie sull’Alfa Romeo 4C Spider e le conferiscono un look esclusivo, così come le cornici in fibra di carbonio delle bocchette di ventilazione. Un’ulteriore conferma dell’utilizzo di tecnologia all’avanguardia è rappresentata dal display a colori (DID) da 7 pollici, che mostra informazioni sul veicolo con grafiche ad alto impatto visivo, per permettere al guidatore di concentrarsi sulla strada, o sul circuito, che lo attende.

Una novità nella gamma Alfa Romeo 4C è rappresentata dall’aggiunta dell’esclusiva radio Alpine. Dedicata agli appassionati di sistemi audio, garantisce un suono eccellente insieme alla possibilità di connessione multimediale: connettività telefonica Bluetooth, streaming Bluetooth, porta USB, interfaccia iPod e lettura CD/MP3. Inoltre, la radio Alpine fornisce accesso a radio HD e a SiriusXM Radio, per una qualità del segnale audio ad alta definizione.

150112 Alfa-Romeo 4C-Spider-US-version 25

Ampia gamma di colori, materiali e dettagli di design

Le opzioni che ogni cliente può selezionare per personalizzare la propria vettura moltiplicano il piacere di possedere un’Alfa Romeo.

La 4C Spider è disponibile in sette colori di carrozzeria: Rosso Alfa, Nero, Bianco, Grigio Basalto (metallizzato), Rosso Competizione (tristrato), Bianco Madreperla (tristrato) e il nuovissimo Giallo.

In aggiunta alle combinazioni cromatiche esterne, la 4C Spider offre diverse combinazioni per gli interni, inclusi due pozioni per la scelta dei materiali: pelle nera con cuciture rosse, pelle rossa con cuciture rosse, la nuova pelle nera con cuciture gialle, e in esclusiva per il Pack Track, sedili da corsa in pelle nera con inserti in microfibra e cuciture rosse o gialle.

Una grande novità nella gamma 4C per un look davvero esclusivo è la pelle color Tabacco con cuciture interne nere, che sarà a disposizione più avanti nel corso del 2015. Questa configurazione premium è dotata di una doppia colorazione nel pannello strumenti, nel pannello della portiera e sul volante.

La 4C Spider introduce anche quattro nuovi cerchi: sono disponibili quelli n lega dal profilo sfalsato 17″ x 7,0″ (anteriore) e 18″ x 8,0″ (posteriore) con finiture argentate o nere. Per aggiungere stile e spingere al massimo le prestazioni, sono inoltre a disposizione cerchi forgiati di maggiore dimensioni: 18″ x 7,0″ (anteriore) e 19″ x 8,5″ (posteriore) con finiture argentate o nere. A completare il look, quattro diverse colorazioni per le pinze freni fra cui Argento (di serie) oppure Rosso, Giallo o Nero (a richiesta).

Configurazione con motore centrale

Grazie al motore in posizione centrale, alla tecnologia all’avanguardia e alle dimensioni compatte, l’Alfa Romeo 4C Spider assicura precisione estrema, agilità e performance con velocità massima di 257,5 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata.

Nel progettare l’architettura ultraleggera necessaria a garantire prestazioni ed efficienza dinamica ai massimi livelli, i tecnici Alfa Romeo si sono ispirati alla Formula 1 e in particolar modo alle supercar che utilizzano i materiali più avanzati. Il risultato è un telaio monoscocca composto interamente da pannelli unilaterali, in fibra di carbonio pre-impregnata, assemblati a mano per garantirne robustezza e forza. Pesante solo 107 kg, il telaio monoscocca in fibra di carbonio è dotato di un materiale tre volte più robusto e sette volte più leggero rispetto all’acciaio. Le strutture del telaio anteriori e posteriori e il pannello di supporto del motore in alluminio ultraleggero completano un’architettura degna di un’auto da corsa.

Grazie alla rigidità insita nella monoscocca, i tecnici Alfa Romeo hanno potuto ridurre al minimo le differenze strutturali fra la 4C Spider e la 4C Coupé. Per garantire alla 4C Spider look tecnico, robustezza del gruppo anteriore e baricentro basso, la vettura è dotata un anello parabrezza unilaterale in fibra di carbonio che aderisce e viene agganciato al telaio monoscocca. Inoltre, un roll-bar in alluminio con una copertura speciale (nera o, a richiesta, in fibra di carbonio) fornisce i punti d’attacco per il nuovo portellone posteriore, mentre gli esclusivi sostegni superiori della scocca e la traversa rinforzata in acciaio del vano motore aumentano al massimo la rigidità torsionale.

I tecnici Alfa Romeo hanno usato materiali all’avanguardia anche per la carrozzeria, realizzata completamente in laminato composito (SMC). Questo materiale coniuga bassa densità e grande resistenza ed è del 20% più leggero e più rigido rispetto all’acciaio. Inoltre, i tecnici hanno ottimizzato il parabrezza e i finestrini dell’Alfa Romeo 4C Spider, utilizzando un vetro più sottile del 10% per un peso fino al 15% inferiore.

Infine, i due sedili sportivi sono dotati di una struttura composita rinforzata in fibra di carbonio e fibra di vetro per fornire alla seduta la resistenza e la posizione necessaria a una guida prestazionale.

Il cuore e l’anima: motore turbocompresso in alluminio

Il motore è il “cuore pulsante” di ogni Alfa Romeo, e la 4C Spider declina questa tradizione attraverso un motore turbocompresso con intercooler da 1.750 cm3 interamente in alluminio, dotato di doppio variatore di fase continuo VVT (immissione e scarico) che garantisce 237 CV, ovvero l’impressionante potenza specifica di 136 CV/litro.

150112 Alfa-Romeo 4C-Spider-US-version 28Per assicurare prestazioni e guidabilità eccezionali in pista o su strada, il motore turbocompresso da 1.750 cm3 è dotato di tecnologie all’avanguardia. L’iniezione diretta ad alta pressione ( 200 bar) adotta iniettori multiforo per una distribuzione più uniforme. Per migliorare le prestazioni riducendo al contempo il consumo di carburante e le emissioni, i condotti di immissione delle testate dei cilindri sono stati riprogettati, mentre le camicie dei cilindri sono realizzate in ghisa sottile. L’aggiunta di un termostato elettrico aiuta il motore a ridurre i tempi di riscaldamento e le emissioni dal tubo di scarico. L’albero motore è dotato di otto contrappesi per minimizzare la vibrazione ad alti regimi. Infine, i sistemi di immissione e scarico sono stati adattati alla configurazione con motore in posizione centrale dell’Alfa Romeo 4C Spider.

Il turbocompressore di nuova generazione è dotato di un collettore di scarico con un convertitore di impulsi per sfruttare le onde di pressione e massimizzare la coppia a bassi regimi. Una valvola Wastegate regola la pressione del turbocompressore aumentando così l’efficienza del motore. L’avanzata tecnologia del turbocompressore permette all’Alfa Romeo 4C Spider di massimizzare la coppia a bassi regimi e garantire una risposta più precisa agli input del guidatore, aumentando l’efficienza della combustione e la velocità della turbina ed eliminando al contempo il turbo lag. Di conseguenza, la coppia viene erogata all’istante con un picco di 350 Nm; l’80% di essa è a disposizione a soli 1.700 giri/min.

Tre sistemi di scarico a disposizione

Sin dalla presentazione del Concept al Salone di Ginevra 2014, l’Alfa Romeo 4C Spider offre ai veri appassionati di motori un nuovo sistema di scarico dual-mode Akrapovič, dal quale risuona il caratteristico rombo Alfa Romeo (non disponibile al lancio).

Sviluppato in collaborazione con gli esperti di Akrapovič, questo sistema in titanio di pregevole fattura è composto da due tubi di scarico montati in posizione centrale, marmitte asimmetriche ottimizzate tramite computer con un sistema di valvole di scarico dual-mode. Per dare ancora maggiore risalto al design ultraleggero e al look tecnico della 4C Spider, un supporto in fibra di carbonio circonda i terminali di scarico Akrapovič.

Proprio come la 4C Coupé, l’Alfa Romeo 4C Spider offre sia il sistema di scarico di serie sia la sua variante da corsa. Simile per progettazione al sistema standard, il sistema di scarico da corsa su richiesta sostituisce la marmitta con un sistema a forma di Y progettato specificamente per questa vettura, situato dopo il catalizzatore. Per uno stile ancora più all’avanguardia, il sistema di scarico da corsa è dotato di terminali di scarico concentrici a coppie.

Soluzioni tecnologiche all’avanguardia: Alfa TCT a doppia frizione a secco e selettore Alfa DNA

Il motore turbocompresso da 1.750 cm3 è associato al cambio a volante Alfa TCT (a doppia frizione a secco) calibrato appositamente per l’Alfa Romeo 4C Spider e regolato attraverso il sistema selettore Alfa DNA. Il cambio al volante in modalità sequenziale e i cambi di marcia precisi e veloci (130 millisecondi a pieno regime) contribuiscono a rendere ancor di più questa Alfa Romeo un’estensione del guidatore.

Per aumentare il comfort di guida nelle modalità Dynamic, Natural o All weather il cambio Alfa Romeo TCT è dotato di modalità automatica.

L’innovativo selettore Alfa DNA ottimizza all’istante le prestazioni dell’Alfa Romeo 4C Spider. Grazie alle sue quattro modalità, compresa la modalità “Race”, il selettore Alfa DNA ottimizza le calibrazioni di motore, trasmissione, differenziale Alfa Electronic Q2 e controllo di stabilità elettronico (ESC) secondo le esigenze del guidatore. Con un semplice tocco del selettore, le impostazioni di guida della 4C Spider possono essere cambiate come di seguito (in ordine di capacità crescente):

Nella modalità Race può essere attivato il sistema Launch Control che permette all’Alfa Romeo 4C Spider di passare da 0 a 100 km/h in appena 4,1 secondi non appena il guidatore rilascia il pedale del freno.

Sospensioni progettate per una tenuta di strada eccellente

L’ Alfa Romeo 4C Spider ha mutuato dal mondo delle corse soluzioni che uniscono la massima agilità a un’ottima tenuta di strada. La sospensione anteriore è composta da una configurazione a doppio braccio oscillante “sovrapposto” per un feedback diretto e senza filtro. Nel retrotreno, la sospensione MacPherson avanzata assicura un’eccellente tenuta di strada, anche durante le manovre più estreme. Le sospensioni sono realizzate in alluminio e acciaio alto-resistenziale. Per il mercato nordamericano, l’Alfa Romeo 4C Spider è progettata con molle più rigide, barre antirollio anteriori e posteriori più lunghe e ammortizzatori appositamente calibrati.

Pack Track

Per una manovrabilità al top, l’Alfa Romeo 4C Spider è dotata del Pack Track che comprende ammortizzatori ad alte prestazioni con barre antirollio più lunghe, ruote forgiate in alluminio più grandi e dal profilo sfalsato 18″ x 7″ (anteriore) e 19″ x 8,5″ (posteriore) con pneumatici Pirelli P-Zero “AR Racing” su richiesta, volante sportivo con inserti in microfibra tagliato nella parte inferiore, specchietti esterni e supporto quadro strumenti in fibra di carbonio, oltre ai sedili prestazionali su richiesta in pelle nera con inserti in microfibra e finiture di pregio rosse o gialle.

Sistema sterzante “manuale” per la gioia degli appassionati

In accordo con il suo design ultraleggero e la sua inclinazione per la massima agilità e la trasmissione delle emozioni della strada, l’Alfa Romeo 4C Spider non prevede il classico servosterzo. Lo sterzo manuale e l’aggressivo rapporto di sterzata di 15,7:1, forniscono al guidatore la massima sensazione di controllo sulla strada. Inoltre, il carico sul volante rimane adeguato grazie al ridotto peso complessivo del veicolo.

Grande efficacia dell’azione frenante, fino a 1,25 g

Il sistema frenante dell’Alfa Romeo 4C Spider è progettato per l’uso in pista, dove vengono richieste frenate decise in ogni condizione. Per garantire la massima efficacia dell’azione frenante e 1,25 g di decelerazione in frenata, questa Alfa Romeo è dotata di quattro dischi perforati autoventilanti e pinze freno Brembo a quattro pistoni in alluminio all’anteriore.

Eccellenza realizzata a mano a Modena

L’Alfa Romeo 4C Spider unisce l’eccellenza dello stile e delle prestazioni Alfa Romeo all’artigianato di altissimo profilo Maserati.

Il meglio dell’esperienza tecnica e industriale dei marchi Alfa Romeo e Maserati è stato messo a frutto nello sviluppo della 4C Coupé e della nuovissima 4C Spider. Il lavoro di squadra tra i due brand ha agevolato l’integrazione del Centro Stile Alfa Romeo con la famosa artigianalità del marchio Maserati. Inoltre, l’Alfa Romeo 4C Coupé e la 4C Spider sono supportate dal contributo tecnologico dei fornitori italiani di Alfa Romeo, leader internazionali nella fabbricazione di componentistica di alta qualità.

Questo è un tratto caratteristico di Alfa Romeo, marchio con oltre 100 anni di storia che continua a essere uno dei più famosi e amati ambasciatori del Made in Italy nel mondo.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

skoda fabia

Nuova Skoda Fabia: già ordinabile il restyling ricco di novità

Tempo di lettura: 2 minuti. È arrivata sul mercato nel 2015 è in tre anni di presenza sul mercato delle …

something