giovedì, 6 Agosto 2020 - 17:25
Home / Notizie / Anteprime / Alfa Romeo Brennero: dalla partnership con PSA un nuovo B-SUV?
alfa romeo brennero

Alfa Romeo Brennero: dalla partnership con PSA un nuovo B-SUV?

Tempo di lettura: 2 minuti.

Alfa Romeo Brennero: dopo Tonale, un C-SUV, c’è già chi ipotizza e si immagina un crossover più compatto frutto della piattaforma CMP di Groupe PSA.

Dopo gli annunci, e le conferme, sugli investimenti industriali di FCA in Italia, sembrerebbe proprio che nel futuro di Alfa Romeo, una volta completata la fusione tra FCA e PSA, ci sarà anche spazio per un B-SUV, ormai un “must to have” per ogni casa automobilistica.

Spieghiamoci meglio. Tutti sanno che la fusione tra FCA e PSA porterà un’iniezione di novità, forse più per la prima che per la seconda. Una di queste, e le varie, e nuove, Peugeot 2008 e Opel Mokka, insegnano, potrebbe proprio essere Brennero, un nome che proseguirebbe sull’onda di intitolare a famosi passi di montagna le vetture a ruote alte della Casa di Arese, fresca di 110° compleanno.

Brennero, in ordine di tempo, sarebbe così il terzo SUV/Crossover a nascere, dopo Stelvio e Tonale, quest’ultima attesa per il 2021 su, si dice, base Compass, ma le cose potrebbero ancora cambiare proprio per volere dei vertici francesi. La CMP, o Common Modular Platform, è stata una rivoluzione per il colosso transalpino.

Sulla sua piattaforma sono già nati alcuni modelli, basti citare DS 3 Crossback, Peugeot 208, Opel Corsa, Peugeot 2008 e, anche lei attesa per inizio 2021, Opel Mokka. Tutte auto proposte sia con motorizzazioni Diesel, benzina e nella variante elettrica, e qui si inizia a capire che futuro potrebbe avere Alfa Romeo Brennero.

Alfa Romeo Brennero: la prima elettrica del Biscione?

Se verrà confermata la voce secondo la quale Jeep Compass e Tonale avranno pari tecnologia, con motore ibrido plug-in annesso (quello delle versioni 4xe), Alfa Romeo Brennero sarebbe destinato a diventare a tutti gli effetti la prima Alfa totalmente elettrica in 110 anni, e oltre, di storia. 

Proprio dalla Germania (AutoBild), dove sono tutti entusiasti per Mokka, arriva il render che vedete nelle foto di copertina, un mix, a guardare le forme della carrozzeria, proprio tra il nuovo crossover tedesco, con base francese, e Tonale, specie per quanto riguarda il frontale e il classico trilobo. 

Le dimensioni di Alfa Romeo Brennero non andrebbero così oltre i 4,2 metri, come segmento vuole, mentre per i motori è presto per parlarne. A questo punto non possiamo neanche sentirci di escludere un travaso di motorizzazioni, con i Diesel BlueHDi, i benzina PureTech (fino a 155 CV) e l’elettrico già adoperato su e-208, e-2008 e Corsa-e, da 136 CV. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

eVMP

Groupe PSA e la nuova piattaforma eVMP, al centro del progetto Stellantis

Si chiama eVMP (Electric Vehicle Modular Platform) e rappresenta il cardine attraverso il quale nasceranno …