in

Alfa Romeo Giulia MY2020: il nostro Focus Infotainment della berlina del Biscione [VIDEO]

Tempo di lettura: < 1 minuto

Abbiamo provato il sistema di infotainment della Alfa Romeo Giulia MY2020. Tra le novità più importanti di questo nuovo Model Year ci sono il display touchscreen e la compatibilità con i protocolli Apple CarPlay e Android Auto

Un sistema media aggiornato con una grafiche che ricorda fedelmente quella di uno smartphone grazie all’introduzione dei “widget” personalizzabili che rendono l’utilizzo del software semplice e intuitivo. Sul tunnel centrale compare il pad per la ricarica wireless dello smartphone, un must per questo segmento. 

In generale, il sistema risponde velocemente a qualsiasi input ed è facilmente configurabile. Lo schermo touch non preclude l’utilizzo del noto rotary pad che permette passaggi tra i vari menù attraverso alcune veloci gesture. 

Aggiornamenti sugli ADAS 

Aggiornamenti non solo legati all’infotelematica ma anche ai dispositivi ADAS.  Ci sono sei nuovi sistemi di sicurezza e lavorano in sincronia per permettere un controllo quasi totale della vettura. Tra questi, il Lane Keeping Assist, l’Active Blind Spot Assist e l’Active Cruise Control lavorano in sincronia permettendo un controllo semi automatico in condizioni di traffico intenso oppure in autostrada.

L’Alfa Romeo Giulia raggiunge dunque il livello 2 di autonomia di guida. Attenzione però perché, a livello legale, la guida autonoma di livello 2 non permette al guidatore di distrarsi durante la guida e neanche di rimuovere le mani dal volante.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Sciopero Napoli trasporti

    Sciopero dei trasporti a Napoli: bloccato l’ingresso dell’autostrada

    Uso improprio della corsia di emergenza: la stretta della Polizia Stradale