domenica, 21 ottobre 2018 - 15:16
Home / Notizie / Attualità / Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri: 510 cavalli per salvare la vita
Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri: 510 cavalli per salvare la vita

Tempo di lettura: 2 minuti.

Quando la velocità può salvare una vita. Sta facendo clamore la notizia riguardante la Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri impiegata in servizio per una missione speciale. Siccome una semplice ambulanza non sarebbe bastata, il 118 si è rivolto all’Arma dei Carabinieri per un trasporto urgentissimo di organi da trapiantare.

Proprio in questi casi la Giulia Quadrifoglio, spinta dal 2.9 V6 da 510 CV ed entrata in servizio nel 2016, ha svolto alla perfezione il suo compito salvando una vita che sembrava persa. Solo tre carabinieri possono guidarla in servizio e uno di questi è stato chiamato in servizio d’urgenza per quanto riguarda la centrale operativa di Milano.

L’appuntato è il carabiniere scelto Marco Cecchini che, accompagnato dal collega Damiano Carta, si è precipitato in macchina per prelevare gli organi vitali presso l’ospedale Sant’Anna di Como. Neanche il traffico di punta del mattino milanese ha fermato la Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri che ha impiegato 20 minuti per raggiungere Como, dove sono stati prelevati gli organi da trapiantare, e ulteriori 20 minuti per arrivare all’Ospedale Niguarda di Milano dove l’equipe medica aspettava con ansia l’arrivo della vettura e del prezioso carico per procedere subito con l’operazione chirurgica.

Da lì, i due carabinieri hanno proseguito la loro corsa verso il Policlinico per un ulteriore consegna di organi prelevati sempre all’ospedale Sant’Anna di Como. Orgogliosi come mai prima d’ora i due appuntanti, sia perché hanno il privilegio di guidare un auto per pochi sia perché, questa volta nello specifico, hanno compiuto un miracolo.

Vogliamo dare un po’ di merito alle prestazioni della berlina italiana? La sola trazione posteriore permette alla Giulia Quadrifoglio dei Carabinieri di scattare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e di raggiungere una velocità massima di 307 km/h.

PS: non è dato a sapersi la velocità massima raggiunta dalla volante durante tutta questa bella storia…

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

No Smog Mobility

Cala il sipario su No Smog Mobility: le conclusioni della due giorni a Palermo

Se Palermo è agli ultimi posti per spazi verdi, nel capoluogo siciliano si parla di …

something