in

Parte la Mille Miglia 2019 nel segno del Biscione

Mille Miglia
Tempo di lettura: < 1 minuto

Da oltre novant’anni la Mille Miglia è l’appuntamento annuale re del panorama automobilistico non solo italiano ma internazionale. Con la Mille Miglia 2019 si rinsalda, come già capitato nell’edizione 2018 (dove avemmo l’occasione di intervistare i piloti di F1), il rapporto con Alfa Romeo, Automotive Global Partner e casa automobilistica più rappresentata nella 37° rievocazione storica, in partenza oggi da Brescia.

Alfa Romeo porta alcuni dei suoi gioielli direttamente dal Museo di Arese mentre le novità sono il debutto su strada, dopo l’anteprima statica al Salone di Ginevra, delle serie speciali “Alfa Romeo Racing” di Giulia e Stelvio Quadrifoglio. In testa al gruppo della Mille Miglia 2019, partita alle 14:30 dalla città lombarda, l’Alfa Romeo 1900 Sport Spider del 1954, Guest Car ufficiale della manifestazione.

Presente per l’occasione Antonio Giovinazzi, reduce da una deludente gara in quel di Barcellona, impegnato tra selfie e autografi, oltre ad aver aperto la parata a bordo della Giulia Quadrifoglio Alfa Romeo Racing, la sportiva di razza il cui nome compare anche sulla C38 impegnata in F1.

 Mille Miglia

Tra le altre auto da segnalare figurano l’Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1928 e la 1900 Super Sprint numero 237: a bordo Prisca Taruffi e Savina Confaloni che gareggiano anche per la prestigiosa Coppa delle Dame.

Dopo i controlli tecnici svoltisi ieri, con la classica punzonatura dove gli appassionati possono ammirare da vicino le loro beniamine con qualche annetto sulle spalle, la gara ha preso il via con il supporto di Alfa Romeo. Un’altra edizione da ricordare…

Dì la tua

Matteo Salvini

Matteo Salvini: detrazione Iva al 100% nella prossima finanziaria

smart cabrio share now

Share Now: in arrivo 200 smart fortwo cabrio