in

Alfa Romeo Stelvio Cup 2018: la seconda edizione tra mari e monti

Stelvio Cup 2018
Tempo di lettura: < 1 minuto

Siamo giunti solo alla seconda edizione e un gran numero di alfisti non ha voluto assolutamente mancare. Stiamo parlando di Alfa Romeo Stelvio Cup 2018, già andata in archivio dopo un weekend all’insegna della vera passione targata nel biscione.

Per chi non lo sapesse, Alfa Romeo Italia organizza da due anni (qui il nostro racconto dell’esperienza alla prima edizione) la “Stelvio Cup”, evento dedicato a selezionati clienti del Biscione. Quest’anno il percorso prevedeva la partenza da Bormio, in Valtellina, fino al porto di Monte Carlo. 2.270 metri di dislivello per toccare con mano le qualità di Stelvio, Giulia e 4C.

70 sono stati gli esemplari che hanno preso parte alla seconda edizioni di Alfa Romeo Stelvio Cup, subito adrenalinica grazie alla famosa statale 38 che, snodandosi per più di 20 chilometri e con oltre 75 tornanti, raggiunge il Passo dello Stelvio che ha dato i natali all’omonimo SUV.

Dal Passo dello Stelvio la “colonna” Alfa Romeo ha raggiunto prima Milano – qui nel lontano 1910 ebbe inizio la storia del marchio italiano – e poi, nel tardo pomeriggio, l’esclusiva Monte Carlo, in Costa Azzurra, dove residenti e tanti turisti non si aspettavano di vedere il passaggio, e udire il rumore, del 510 CV di Stelvio e Giulia Quadrifoglio.

Un successo quindi che ha esaltato i clienti Alfa. Verrebbe da dire non c’è due senza tre, nella speranza di partecipare alla prossima edizione e raccontarvi, ancora una volta, l’emozione che si prova al volante di una vettura Alfa Romeo, meglio ancora se con un bel Quadrifoglio verde brillante impresso sulla carrozzeria.

Stelvio Cup 2018

Dì la tua

motore diesel

Bosch crede ancora nel motore diesel: una Q&A per risolvere i dubbi

Peugeot Onyx

Peugeot Onyx: la forza di una supercar in un vestito da modella