in

Alfa Romeo Tonale con Amazon locker, controllo vocale Alexa e certificato NFT

alfa romeo tonale blu misano
Tempo di lettura: 2 minuti

In un mondo che è sempre più “smart”, le abitudini e lo stile di vita cambiano e si indirizzano anche verso una sorta di digitalizzazione. Tutto ciò è generato anche dal boom di utilizzo di assistenti vocali e sistemi di certificazione elettronici. Non è un caso che, soprattutto nell’ultimo anno, le vendite di Amazon Echo (comunemente chiamato “Alexa”) e l’utilizzo di NFT siano inquantificabili.

La semplificazione online è diventata indispensabile per gli utenti, molti dei quali non sono a conoscenza del fatto di utilizzare gli NFT. Il fenomeno riguardante i Non-Fungible Token e la loro diffusione è alimentato anche da alcune importanti aziende come Samsung, Ubisoft, Adidas, Meta ed Alfa Romeo, le quali sostengono apertamente questa nuova tecnologia. Questi speciali token crittografati ospitati su una blockchain, rappresentano un’opera digitale, precisamente l’atto di proprietà su un determinato bene.

La prima automobile dotata di NFT? L’Alfa Romeo Tonale

È proprio Alfa Romeo ad essersi spinta un po’ di più in merito, dotando di NFT l’ultima vettura presentata, l’Alfa Romeo Tonale. La vettura è preordinabile da aprile 2022 ed acquistabile dal 4 giugno, il prezzo resta ancora un’incognita, ma la scheda tecnica è ben dettagliata. Proprio sulla scheda tecnica è possibile scorgere la voce “NFT”, in quanto il Biscione legherà ad ogni Tonale venduta un certificato digitale NFT, dove verranno immagazzinati tutti i dati più rilevanti della vettura.

Questa documentazione sarà indispensabile nel caso di compravendita del veicolo in questione, fungendo da vero e proprio certificato sullo status e storia dell’automobile. In merito a questo dettaglio, il Biscione ha dichiarato: “La Tonale è il primo veicolo sul mercato ad essere dotato di certificato digitale Token Non Fungibile. Basato su una tecnologia Blockchain, il certificato NFT rappresenta l’intero ciclo di vita dell’auto in modo non replicabile, segreto e non falsificabile. Questo certificato può garantire la corretta manutenzione dell’auto ed influire positivamente sul valore residuo della vettura in caso di rivendita. Sul mercato delle auto usate, infatti, la certificazione NFT rappresenta un’ulteriore fonte di credibilità su cui contare per proprietari o concessionari”.

A bordo dell’Alfa Romeo Tonale ci sono anche Alexa e Amazon Locker

Alfa Romeo non si è accontentata di dotare Tonale degli NFT, ha fatto ben altro, equipaggiando la vettura con Alexa. Proprio tramite il dispositivo “Made in Amazon”, il guidatore controllerà i parametri tecnici del veicolo, ad esempio il livello del carburante. Alexa potrà anche abilitare la modalità “Secure Delivery Service” con cui si potrà addirittura indicare Tonale come luogo preferito di consegna dei pacchi in arrivo, ma come? Nessun corriere rincorrerà l’automobile in giro per il mondo, ma se quest’ultima sarà parcheggiata, quando arriverà un pacco si apriranno le porte permettendo così al corriere di depositare l’ordine all’interno della Tonale. Da remoto inoltre si potrà anche consultare in ogni momento lo status del veicolo, il livello di carica e/o del carburante, la posizione GPS, la ricerca dei punti di interesse da inviare al navigatore. Sembra scontato, ma dallo smartphone si potranno anche bloccare e sbloccare le portiere.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Mazda CX-5 2022

    Mazda CX-5 2022: prezzi, motori, interni, primo contatto

    hyundai ioniq 5

    Hyundai Ioniq 5 2023: in arrivo specchietti digitali e nuova batteria