in

Alfa Romeo Tonale: vendite record con oltre 20.000 ordini in Europa

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal giorno della sua presentazione ufficiale avvenuta lo scorso febbraio, Alfa Romeo Tonale continua a mietere successi ed approvazione. Il SUV di segmento C, dopo aver debuttato negli autosaloni italiani a giugno, ora sta approdando negli showroom di tutto il mondo; l’ultimo Paese in ordine cronologico è la Turchia, dove sono arrivate le prime 100 unità vendute tutte in appena 15 minuti. È stato proprio in occasione di questa presentazione ad Istanbul che i dirigenti di Alfa Romeo hanno confermato che dal suo lancio lo scorso mese di marzo, Alfa Romeo Tonale ha già superato le 20.000 unità ordinate in Europa.

Alfa Romeo Tonale: oltre 20.000 ordini in Europa

Sul mercato europeo, quindi, Alfa Romeo Tonale sta raggiungendo delle vendite da record, ottenendo un ottimo risultato, tenendo conto che ancora in diversi paesi il SUV deve essere lanciato e che manca all’appello per completare la gamma l’attesa versione top di gamma con motore PHEV da 275 CV di potenza. Il Biscione sta ottenendo risultati a dir poco ottimi rispetto alle migliori previsioni, basti pensare che il CEO Imparato si augurava di arrivare a 25.000 ordini per il 2022 e 45.000 per il 2023, numeri che ad oggi sembrano raggiungibili facilmente.

Alfa Romeo Tonale: a breve l’esordio negli Stati Uniti d’America

Alfa Romeo Tonale, tra un paio di mesi, precisamente tra la fine del 2022 e gli inizi del 2023, debutterà anche negli Stati Uniti d’America. Quello che sta per arrivare, quindi, sarà un 2023 molto importante, in quanto Alfa Romeo Tonale arriverà nella gran parte dei mercati a livello globale, compresa anche la Cina. Ora non resta che tenere sott’occhio il volume di vendite che si registrerà da qui a fine anno ed a che quota saliranno gli ordini per il nuovo SUV del Biscione che rappresenta un nuovo inizio per la casa milanese sotto la guida di Stellantis.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Crisi dei chip: secondo Tavares la situazione non cambierà fino a fine 2023

    Red Bull Budget Cap, parla Horner: “Rientriamo nel limite massimo”