in

Alpine A110 Rally: la versione corsaiola pronta per i rally nel 2020

Alpine A110 Rally
Tempo di lettura: 2 minuti

Ritorno alle origini. Nei giorni scorsi, al Monza Rally Show, è stata presentata la nuova Alpine A110 Rally, la versione pronto gara da 300 CV preparata da Signatech e per la quale sono già stati aperti gli ordini ufficiali. 

Tutti gli appassionati di motorsport ricordano le imprese della prima Alpine A110 Rally, annus domini 1973: quell’anno, la Casa francese andava a conquistare il primo mondiale costruttori del mondiale rally della storia della specialità, davanti a case come Porsche e la nostra Lancia.

Anche negli anni seguenti, nonostante le politiche di austerità causate dalla crisi petrolifera, Alpine collezionò vittorie storiche: in particolare è rimasta negli annali la vittoria dell’Alpine- Renault A442 alla 24 Ore di Le Mans nel 1978.

Ci sono voluti anni per rivedere Alpine, prima sulla strada, nel 2017, con la A110 (prova su strada), poi sui campi di gara, con la A110 Cup per il monomarca europeo, ma le radici erano troppo importanti e mancavano solo loro, i rally!

Proprio l’esperienza acquisita dal team Signatech grazie allo sviluppo della A110 GT4 è stata preziosa per la messa a punto della nuova Alpine A110 Rally, la quale condivide lo stesso telaio in alluminio leggero del modello di serie.

Alpine A110 Rally
Alpine A110 Rally

Il telaio della Alpine A110 Rally è stato ulteriormente modificato per rispondere a tutte le specificità delle sue applicazioni. Tra queste, l’introduzione di sospensioni a tre vie con finecorsa idraulici, di un nuovo impianto frenante Brembo e di dispositivi di sicurezza tipici della disciplina come la roll-bar integrale omologata FIA e i sedili sportivi con cintura a sei punti.

Non poteva non essere modificato il motore, che rimane il 4 cilindri turbo 1.8 con una potenza portata, in questo caso, a 300 CV, appena 8 in più della Alpine A110S.  Dopo una lunga fase di test, Signatech e Alpine hanno ottenuto l’omologazione FIA R-GT (la stessa categoria che ha visto trionfare la Abarth 124 Rally, sia nel 2018 sia nel 2019), e ha dato il via alla commercializzazione e alla successiva consegna delle prime unità dell’Alpine A110 Rally che sarà ad inizio 2020, data programmata per il suo esordio nel mondo delle competizioni. 

Il prezzo della A110 Rally è di 150.000 euro. 

“Questo ritorno ai rally è molto atteso, visto che Alpine ha scritto la storia della disciplina diventando il primo costruttore Campione del Mondo nel 1973. Per accertarsi del successo di questa nuova avventura, abbiamo affidato lo studio, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione dell’Alpine A110 Rally a Signatech, nostro partner nell’impegno nel Campionato del Mondo FIA WEC e nelle attività Cup e GT4. L’Alpine A110 Rally si preannuncia una bellissima auto da guidare, che vanta una tremenda efficacia.”

Régis Fricotté, Direttore Commerciale e Competizione d’Alpine

Alpine A110 Rally: scheda tecnica 

Alpine A110 Rally
Alpine A110 Rally

– Motore turbo da 1,8 litri; più di 300 CV DIN

– Trasmissione sequenziale 6 rapporti / differenziale a slittamento limitato

– Roll-bar integrale omologata FIA

– Sedili sportivi Sabelt + cintura a 6 punti

– Impianto frenante Brembo

– ABS Bosch Motorsports

– Volante con paddle + display integrati

– Dispositivo antislittamento configurabile

– Serbatoio 65 litri omologato FIA FT3

 

Dì la tua

T-Red Torino

T-Red: cos’è e come funziona il semaforo con telecamera

Audi RS 25 Anniversary

Audi RS 25 Anniversary: nel segno della leggendaria RS 2 Avant