in

ASI Youngtimer StyleFest 2022: ecco l’elenco delle vincitrici e della “Best of show”

Tempo di lettura: 2 minuti

La prima edizione di ASI Youngtimer StyleFest ha celebrato la produzione automobilistica degli anni ’80 e ’90 con un concorso di stile che si è svolto tra Bardolino e Brescia sabato 9 e domenica 10 aprile. La moda di quel periodo è il trend del momento, anche in ambito motoristico, tanto che l’evento ASI ha subito registrato il tutto esaurito con una incredibile varietà di modelli, dalle utilitarie alle supercar, dalle sportive compatte alle berline di lusso.

La giuria tecnica dell’ASI – composta da Ugo Amodeo, Achille Gerla e Tiziano Romeo della Commissione Manifestazioni Auto – ha eletto Best of Show una Mini Cooper Cabriolet del 1995 (l’ultima Mini “classic” prodotta con il marchio Rover) portata dal giovane entusiasta Andrea Pegoraro. Questa piccola cabrio è stata prodotta tra il 1992 e il 1996 in poco più di mille esemplari, caratterizzati da un allestimento ricco di accessori e rifinito nei minimi dettagli. L’esemplare vincitore del Best of Show – e della categoria Pop Cars – è tra gli ultimi prodotti nella tradizionale livrea “british racing green”.

Il pubblico che ha potuto ammirare le oltre settanta auto in concorso, rimaste in esposizione nel Parco di Villa Carrara sul lungolago di Bardolino, ha incoronato l’iconica Delorean DMC-12 del 1981: vettura sportiva americana universalmente riconosciuta come la protagonista della saga cinematografica “Ritorno al futuro”. Conservata come nuova dall’appassionato Adriano Bacchioni, continua a far brillare gli occhi grazie alla linea firmata da Giorgetto Giugiaro e alle sue scenografiche portiere con apertura ad ali di gabbiano.

Il premio speciale messo in palio dalla rassegna internazionale “Auto e Moto d’Epoca” (in programma alla Fiera di Padova dal 20 al 23 ottobre 2022), partner di ASI Youngtimer StyleFest, è stato assegnato alla Honda CRX del 1993 di Guido Frisetti, per la sua particolarità e perché testimone di una passione tramandata di padre in figlia.

Tra le altre vincitrici di classe si segnalano la Mercedes-Benz 560 SL del 1987 (Cabrio della Costiera), la Porsche 911 Speedster del 1989 (Cavallina & Cavallino), la Bmw Z1 del 1990 (Via col vento), la Jaguar XJ8 del 1998 (Quattro porte), la Lancia Delta Integrale Martini 6 del 1992 (Dai rally alla strada), la Maserati Ghibli Cup del 1996 (Coupé Granturismo), l’Audi TT del 1999 (Coupé).

Tutte le vincitrici di ASI YoungTimer Stylefest 2022

  • Pop Cars: Rover Mini Cooper Cabriolet (1995)
  • Cabrio della Costiera: Mercedes-Benz 560 SL (1987)
  • Cavallina e Cavallino: Porsche 911 Speedster (1989)
  • Via Col Vento: BMW Z1 (1990)
  • Quattro porte: Jaguar XJ8 (1998)
  • Dai rally alla strada: Lancia Delta Integrale Martini (1992)
  • Premi Speciali: Ford Mustang LX (1993) / Mercedes-Benz CLK 430 (1999)
  • Premio Giuria Popolare: DeLorean DMC-12 (1981)
  • Premio “Auto e moto d’epoca”: Honda CRX (1993)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Jaguar fa il bis di vittorie all’E-Prix di Roma: Mitch Evans ci mette la firma

    Il kartista russo Severiukhin fa il saluto nazista sul podio mentre suona l’Inno di Mameli