giovedì, 13 dicembre 2018 - 0:47
Home / Notizie / Attualità / All’asta la Ferrari 308 GTS che fu di Villeneuve
Villeneuve
La Ferrari con targa modenese appartenuta all'idolo indiscusso di tanti ferraristi

All’asta la Ferrari 308 GTS che fu di Villeneuve

Tempo di lettura: 2 minuti.

Altri tempi, altre auto, altri uomini. La leggenda narra di un’auto appartenuta a un pilota altrettanto leggendario che era solito stabilire record nella tratta Montecarlo – Maranello. I più giovani mi daranno per matto, i più attempati avranno colto l’antifona. La Ferrari 308 GTS appartenuta al grande Gilles Villeneuve verrà messa all’asta da RM Sotheby’s il prossimo 12 maggio.

La casa d’aste inglese offrirà al miglior offerente un pezzo unico e ricco di storia. La Ferrari in oggetto, regalata personalmente nel 1978 dal commendatore Enzo Ferrari al suo pupillo, consentiva al pilota canadese di spostarsi a tempo di record dalla sua abitazione sulla Costa Azzurra alla sede del Cavallino Rampante.

Vero, non esistevano i famigerati tutor e tutto era diverso sulle strade, resta il fatto che la 308 GTS di Villeneuve racconta una storia formidabile anche da ferma.

Sempre la leggenda, ma non mancano le conferme, parlano del record di percorrenza della tratta in 2 ore 25 minuti. Celebri rimangono nella memoria i racconti dell’Ing. Forghieri che una volta testimoniò personalmente il racconto di uno di questi viaggi, cose di un’altra epoca o da film se volete.

La 308 GTS (Gran Turismo Scoperta) venne disegnata nel 1977 da Pininfarina che si avvalse della collaborazione di Leonardo Fioravanti. Il tettuccio rigido tipo “Targa” veniva riposto in una nicchia ricavata dietro ai sedili mentre la meccanica e le prestazioni erano paragonabili a quelle della 308 GTB con la quale condivideva quasi tutto.

La vettura ex Villeneuve che verrà presto battuta all’asta è in colore “Rosso Dino” e segna 36.000 km sul contachilometri. Le condizioni sono ancora molto buone e sono presenti tutti i documenti che attestano la proprietà del pilota che scomparve nel 1982, come tristemente noto, sul circuito di Zolder. 

Villeneuve

Dopo la dipartita del pilota, l’auto ritornò a Maranello dove rimase per circa 2 anni. Passata dalle mani di un privato, finì nel 2010 in un museo danese. Nel 2012 fece invece ritorno nella “culla” in occasione di una mostra al Museo Ferrari a 30 anni dalla morte di Villeneuve. In totale furono realizzati 3219 esemplari, quasi il 50% in più del modello 308 GTB.

C’è chi farà follie per averle, tanto che RM Sotheby’s non ha ancora diffuso la base d’asta. Vista la sua ex proprietà, non sarà improbabile il raggiungimento di cifre da capogiro…

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ecotassa, Pietro Gorlier, Piano Italia FCA

Ecotassa, Gorlier: “alterato il Piano Italia di FCA”

Pietro Gorlier, Responsabile delle attività FCA EMEA, ha inviato una lettera al presidente del Consiglio …