in

All’asta l’ultimo esemplare di Ford Escort RS Cosworth del 1996

Tempo di lettura: 2 minuti

Anni ’90, in piena era d’oro del rally vissuta da vetture stradali omologate per correre e auto per correre omologate per la strada. Chi correva dietro a Biasion, Cunico e Sainz nel gruppo A si ricorda bene l’alettone a coda di balena della Ford Escort RS Cosworth guidata dai campioni-, un modello incredibilmente iconico e amato da tutti gli appassionati di auto e motorsport, un modello che ricordiamo in occasione dell’asta dell’ultimo esemplare prodotto nel 1996.

Una valutazione in salita ed una storia singolare

La casa d’aste Collecting Cars, sponsorizzata tra gli altri da Chris Harris, ha battuto a 48.000 euro (in vista della battitura decisiva del 7 novembre) l’ultimo esemplare di Ford Escort RS Cosworth, uno dei due prodotti con le rimanenze di produzione nel 1996.

Non è un caso che si sottolinei il dettaglio delle “rimanenze”, perché è ciò che rende sostanzialmente unici gli ultimi due esemplari (gemelli) di Ford Escort RS Cosworth che hanno varcato le porte dello stabilimento di Karmann dopo la fine della produzione del modello standard.

Di fatto quell’anno avanzarono numerosissimi componenti di assemblaggio della Escort RS Cosworth, abbastanza da costruirci due vetture sul telaio della Sierra Cosworth (dalla quale ereditano anche il propulsore longitudinale da 2.0 l, quattro cilindri e 277 CV abbinato al manuale a cinque rapporti e alla trazione integrale). Non bastarono a riprodurre fedelmente gli esemplari di Escort RS Cosworth del 1991 poiché mancavano i cofani, ragion per cui si decise di montare quello della Escort MY1993.

Tra i segni particolari che distinguono le ultime due Escort RS Cosworth ci sono i paraurti Karmann, i cerchi da 16 pollici, il tetto apribile, i sedili in pelle Recaro e la tinta Auralis Blue. Una di queste auto, la seconda ed ultima prodotta, nonché la protagonista della vendita di Collecting Cars, venne acquistata da un dipendente dello stabilimento che la tenne due anni, prima di cederla all’ex manager di Ford Special Vehicle Engineering, Dieter Hane.

Quest’ultimo la wrappò con della pellicola nera, il che ha reso necessaria la riverniciatura nel 2013. Hane non fu uno di quei collezionisti che tengono le auto a prendere polvere nei capannoni, infatti percorse 94.000 km (in 24 anni) con la sua Escort RS Cosworth, la quale attende ora di essere trasferita in un nuovo garage.

E la gemella? Ebbene, la penultima Escort RS Cosworth prodotta venne affidata alle cure del presidente della Karmann, Wilhelm Karmann Jr, il quale ne è ancora il felice proprietario.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    aumenti benzina 2023

    Benzina nel Diesel: danni, sintomi, cosa succede, cosa fare

    Al SEMA Show di Las Vegas spunta una F40 rosa, la prima al mondo