in

Aston Martin AMR21: presentata la monoposto di Vettel e Stroll

Aston Martin AMR21 F1
Tempo di lettura: < 1 minuto

Un ritorno importante quello di Aston Martin in F1, a più di 60 anni delle poche presenze registrate dal costruttore britannico nei primi del campionato, più precisamente nella seconda metà degli anni ’50.

Da lì il Marchio di Gaydon riparte ingaggiando un quattro volte iridato reduce da una non troppo esaltante esperienza in Ferrari, almeno pensando all’ultimo anno di convivenza con Leclerc, e da un pilota sicuramente in crescita ma “macchiato” dalla fama di eterno figlio di papà, in questo caso il figlio del proprietario Lawrence Stroll.

Uno è Sebastian Vettel, alla prova del 9 di una carriera che gli ha già dato tante, tantissime soddisfazioni, l’altro è Lance Stroll, pilota che cerca la conferma per togliersi la fama di cui sopra.

Dietro c’è la volontà di un Marchio importante nel panorama automobilistico mondiale di tornare a esporsi direttamente su una vetrina così nota ma con tutto il connubio di tecnologia già visto con l’ultima Racing Point, una Mercedes riverniciata di rosa. In questo caso la W11 campione del mondo con Hamilton, complice la stabilità dei regolamenti, è stata riverniciata del classico British Green per diventare la nuova Aston Martin AMR21: almeno dal punto di vista cromatico, è un colore che parla da solo per il suo fascino senza tempo; non troppo indovinati gli accenni di rosa dello sponsor BWT che ha rinunciato al rosa degli ultimi anni pur di rimanere legato a una scuderia in grado di fare bene.

Risultati? Si punta al podio, perchè no a una vittoria di tappa come quella conseguita da Sergio Perez, ora in forza alla Red Bull Honda, nella seconda tappa in Bahrain pochi mesi fa.

Intanto, godiamoci la nuova livrea dell’ Aston Martin AMR21 di Vettel e Ocon

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Formula E: lo spaventoso incidente di Alex Lynn [VIDEO]

    Audi RS e-tron GT: quanto va forte sul dritto? [VIDEO]