martedì, 23 ottobre 2018 - 15:36
Home / Notizie / Novità / Audi A6 e-tron: con il partner FAW per l’ibrido plug-in in Cina

Audi A6 e-tron: con il partner FAW per l’ibrido plug-in in Cina

Tempo di lettura: 2 minuti.

 Assieme al partner cinese della joint-venture FAW, Audi lancerà una vettura ibrida plug-in per il mercato cinese. La nuova A6 e-tron si baserà sulla versione a passo lungo della A6, che viene già prodotta in Cina, e che sarà sviluppata appositamente per il mercato principale della Casa di Ingolstadt.

 “Stiamo dando forma al futuro della mobilità elettrica in Cina” ha affermato Rupert Stadler, Presidente di AUDI AG. L’elegante berlina, che avrà un’autonomia di 50 Km nella modalità completamente elettrica sarà prodotta all’interno della joint-venture fra FAW-Volkswagen nello stabilimento di Changchun nel nord della Cina.

 Zhang Pijie, Presidente della FAW-Volkswagen, conferma: “Audi e FAW collaborano in modo continuo da oltre 25 anni. Insieme, abbiamo creato il segmento delle vetture premium in Cina e ora stiamo lavorando assieme per la prossima generazione di vetture”. La doppia alimentazione proposta dalla tecnologia ibrida plug-in consente al Cliente un guida a zero emissioni in modalità elettrica e con la consueta autonomia di marcia offerta dal motore a combustione.

 La nuova A6 sarà dotata dell’ultima generazione di batterie e rappresenta un momento importante nel programma di sviluppo di motorizzazioni efficienti in Cina. Il Gruppo Audi sta lavorando alacremente sul fronte della mobilità elettrica con la denominazione e-tron. Si tratta di un approccio completo e a 360° gradi in cui tutti i sistemi e i componenti della vettura sono coordinati per funzionare in modo ottimale. Questa modalità di sviluppo permette ad Audi di ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 delle proprie vetture e di puntare a una mobilità a CO2 neutrale.

 Il Marchio dei quattro anelli è il primo costruttore a dotare tutti i propri modelli prodotti localmente in Cina con l’efficiente tecnologia Start&Stop e con il sistema di recupero dell’energia in frenata. Audi ha avuto un ruolo pionieristico nel 2012 con l’integrazione dei componenti ultraleggeri nella produzione locale. Dall’inizio del programma di efficienza in Cina nel 2011, Audi ha ridotto di oltre il 20% il consumo medio di carburante per i modelli prodotti in Cina.

 “Noi siamo leader nel segmento premium in Cina e continueremo in modo sistematico nello sviluppo e nell’applicazione di tecnologie che mirano all’efficienza. Audi infatti sta supportando il Governo cinese nel raggiungimento dell’obbiettivo di riduzione dei consumi” ha affermato Dietmar Voggenreiter, Presidente di Audi Cina.

A partire da quest’anno, l’Azienda produrrà a Changchun motori che rispettano gli elevati standard della normativa Euro 6; al momento Audi offre già alla Clientela cinese un’ampia gamma di modelli ibridi non prodotti localmente (la Audi Q5 hybrid quattro, la A6 hybrid e la A8 L hybrid). Prossimamente anche la A3 e-tron verrà commercializzata in Cina.

Nel 2013, il Marchio dei quattro ha consegnato in Cina 491.989 vetture, con un incremento del 21% rispetto al 2012.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

listino prezzi Mercedes Classe C 2019

Mercedes Classe C 2019: il listino prezzi

Basata sugli allestimenti Executive, Business, Sport, Sport Plus, Premium e AMG, la Mercedes Classe C …

something