mercoledì, 21 novembre 2018 - 8:36
Home / Notizie / Anteprime / Audi e-tron, una nuova dimensione di guida
e-tron

Audi e-tron, una nuova dimensione di guida

Tempo di lettura: 2 minuti.

Ormai della nuova Audi e-tron conosciamo praticamente tutto, specie dopo la presentazione in pompa magna all’ultimo Salone di Parigi. Ma come si guiderà la prima elettrica dei quattro anelli? Nell’attesa di poterla provare con le nostre mani, Audi ha diffuso delle spettacolari immagini dei test condotti lungo le distese di sale e la savana della Namibia, dove il nuovo SUV elettrico si è confermato fedele al buon nome della Casa tedesca.

Risultato cui contribuisce in modo determinante la nuova generazione della trazione quattro, in versione ovviamente elettrica senza albero di trasmissione. Grazie all’abbinamento dell’assetto adattivo, del baricentro ribassato e dei potenti motori elettrici, Audi e-tron può contare su doti di guida da vera sportiva che proiettano Audi in una nuova era.

Proprio sul lago salato ai margini del deserto del Kalahari, dove il grip è ridotto e il drifting è quasi un gioco da ragazzi, Audi ha risposto con questa spettacolare immagine resa possibile sia dalla trazione quattro elettrica sia da molteplici tecnologie di gestione dell’assetto che interagiscono in modo intelligente,  due tra tutte l’Audi drive select e le sospensioni pneumatiche adattive.

e-tron

Trenta sono invece i millesimi di secondo che intercorrono tra il momento in cui il sistema riconosce una perdita di aderenza e il trasferimento istantaneo della coppia sulla ruota, o le ruote, che hanno perso motricità. Un tempo nettamente inferiore a quanto consentito dalla tecnologia quattro convenzionale reso possibile dal proverbiale trasferimento, praticamente istantaneo, della motricità elettrica che non prevede l’azionamento di alcuna frizione meccanica.

Tramite il controllo della dinamica di marcia Audi drive select, dicevamo, il carattere e il comportamento di Audi e-tron potranno essere armonizzati alla specifica situazione di guida, alle condizioni del fondo stradale e alle preferenze personali, selezionando uno dei sette profili disponibili. Oltre ai programmi auto, comfort e dynamic è possibile optare per i setting efficiency, individual, allroad e offroad (altezza fino a 50 mm in più rispetto al normale).

Insomma, le premesse per farsi apprezzare dietro il volante ci sono tutte…

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Kodiaq RS

Anteprima italiana per Skoda Kodiaq RS, ecco dove

Dopo il suo debutto internazionale al Salone di Parigi 2018, è ora di mostrarsi qui …