in

Audi lancia la sua idea di hub per la ricarica rapida delle elettriche

hub ricarica rapida audi
Audi charging hub
Tempo di lettura: 2 minuti

Con l’arrivo sul mercato di auto elettriche sempre più performanti, cresce la necessità di stazioni di ricarica ma soprattutto delle cosiddette HPC (High Power Charging) in grado di erogare potenze fino a 300 kW. Audi sta studiando una soluzione lounge, con la possibilità di prenotazione della ricarica, sfruttando batterie già esistenti e l’apporto di sistemi fotovoltaici, fino a una potenza totale di 2,45 MWh. 

Con le prime lounge di ricarica rapida previste entro la fine del 2021, entro 4 anni Audi ha già pianificato l’arrivo di oltre 20 modelli a zero emissioni. Ecco perchè bisogna accelerare sulla ricarica rapida e in tal senso si inserisce questo progetto che potremmo inizialmente vedere nelle principali metropoli. 

La struttura modulare dell’hub di ricarica rapida prevista da Audi prevede una serie di colonnine (fino a sei, ognuna con un massimo di 300 kW), una linea di alimentazione a bassa portata e un sistema di stoccaggio dell’energia mediante batterie agli ioni di litio giunte a seconda vita. Così facendo gli accumulatori arrivati a fine vita possono tornare a essere utili e fungere da riutilizzo statico permettendo di gestire le fasi di picco nella domanda grazie a tre moduli dalla capacità complessiva di 2,45 MWh. Tutta la struttura sarà alimentata da una semplice rete a 400 Volt. 

Un vantaggio cui contribuisce l’apporto dei sistemi fotovoltaici al tetto: l’energia sostenibile così prodotta si aggiunge a quanto stoccato durante la notte nei moduli di batterie ed erogato nelle ore diurne.  Gli hub di ricarica dei quattro anelli possono essere trasportati, installati e resi operativi in tempi ridotti e indipendentemente dalla capacità della rete locale.

Non poteva mancare l’area lounge, al piano superiore

Nei tempi di ricarica (si calcolano 23 minuti per una vettura come la e-tron GT, che abbiamo già testato nella sua versione RS) il cliente Audi potrà accedere all’area premium dove sarà possibile consumare un piccolo pasto o intrattenersi con molteplici soluzioni. Prime stazioni in arrivo, in Germania, entro la fine dell’anno. Piccolo ma non meno importante particolare: su prenotazione, potranno accedere agli hub di ricarica rapida anche automobilisti possessori di altre vetture elettriche.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Cristo di Maratea

    Fabio Barone con la F8 Tributo tenta un’impresa a Maratea: di cosa si tratta

    Ford Mustang Mach 1

    Ford Mustang Mach 1: arriva in Europa la serie limitata. Info e prezzo