in

Audi presenta il campionato dedicato alla nuova TT

Tempo di lettura: 2 minuti

Grazie a un campionato automobilistico dedicato alla nuova Audi TT, il Marchio dei quattro anelli offre una nuova interessante opportunità per entrare nel vivo del mondo del motorsport Audi.

A partire dalla stagione 2015, l’Audi Sport TT Cup si svolgerà durante le giornate di gara del campionato DTM. Seguendo così il successo dell’introduzione dell’Audi R8 LMS Cup in Asia, l’anno prossimo Audi avvierà un altro trofeo monomarca, questa volta in Germania. La versione da gara della nuova Audi TT, con un peso di soli 1.125 kg, ha una potenza pari a 310 CV (228 kW). Tramite la cosiddetta funzione “push-to-pass”, la potenza del 2.0 TFSI può essere aumentata di 30 CV (22 kW) per brevi periodi.

“La Audi TT è un’icona e anche la terza generazione incarna forte sportività e fascino nel design”, afferma Ulrich Hackenberg, Membro del Consiglio di Amministrazione di AUDI AG per lo Sviluppo Tecnico. “Per me era chiaro che un’automobile come la nuova Audi TT appartenesse anche alla pista. Con l’Audi Sport TT Cup abbiamo scelto un approccio entusiasmante. La TT emozionerà tifosi e piloti”.

Per la stagione 2015, sono in programma due gare dell’Audi Sport TT Cup per ognuno dei sei eventi DTM che si svolgeranno in Germania e nei paesi confinanti. La quattro GmbH preparerà e schiererà le 24 vetture. Sei abitacoli sono riservati a piloti ospiti che cambieranno di volta in volta. Per gli altri 18 posti della griglia, invece, possono candidarsi da subito piloti interessati di tutto il mondo, collegandosi al sito www.audi-motorsport.com. Le diverse fasi della selezione si svolgeranno in stretta collaborazione con l’Audi driving experience.
Markus Winkelhock sarà di supporto ai partecipanti dell’Audi Sport TT Cup in qualità di esperto pilota professionista. L’ex pilota della Audi DTM, vincitore delle 24 Ore del Nürburgring e Spa di quest’anno, ha già testato la Audi TT cup. Le sue impressioni: “La Audi TT cup è un’auto pura, ideale per esordienti, ma entusiasmante da guidare. Realizzi immediatamente di essere al volante di una Audi e riconosci la stretta parentela con le altre auto da corsa del Marchio”.

audi tt Sport2L’estrema leggerezza della carrozzeria della terza generazione della Audi TT, insieme all’intelligente mix di acciaio e alluminio, conferisce la base ideale per un’auto da corsa. Il 2.0 TFSI a quattro cilindri e il cambio S tronic a sei marce sono presi dalla produzione di serie, quasi senza modifiche. Un differenziale attivo, gestibile elettronicamente dall’abitacolo, garantisce una trazione ottimale sull’asse anteriore.

“Con la TT cup offriamo un’auto da corsa stimolante per debuttanti e per piloti che provengono da altri campionati”, afferma Heinz Hollerweger, Direttore Generale di quattro GmbH. “Inutile dire che per Audi la sicurezza è un argomento di primaria importanza. Utilizziamo infatti peculiarità della Audi R8 LMS ultra, come il sedile di sicurezza Audi PS1”.
Il vincitore della nuova Audi Sport TT Cup riceverà supporto nel programma GT3 di Audi, dove il Marchio dei quattro anelli riporta ottimi risultati. Una successiva promozione nel campionato DTM o nel WEC con il team Audi è un altro sogno di molti giovani piloti. “Da diverso tempo, Audi concentra grandi energie nelle corse più prestigiose”, afferma Wolfgang Ullrich, Responsabile Audi Motorsport. “Nel 2008, la Audi R8 LMS è stata la prima vettura da corsa sviluppata appositamente per l’utilizzo da parte di team privati.

Con l’Audi Sport TT Cup, la quattro GmbH offre adesso anche l’opportunità di iniziare la propria carriera agonistica a bordo di un’Audi”.

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Alfa Romeo Giulietta Sprint 1.4 Multiair 150CV: la prova in anteprima

Alessandro Altavilla

Nuova Peugeot 3008 Hybrid4: la prova su strada