lunedì, 23 ottobre 2017 - 11:44
Home / Prove / Prove su strada / Audi Q2 1.4 TFSI | Prova su strada
Audi Q2
Foto di Gabriele Bolognesi

Audi Q2 1.4 TFSI | Prova su strada

Tempo di lettura: 5 minuti

La nuova Audi Q2 si presenta come un’auto rivoluzionaria per la Casa di Ingolstadt. Nel senso che, con dimensioni da compatta, un design ricercato e una tecnologia ereditata dalle sorelle maggiori, si costruisce un segmento tutto suo, quello dei SUV Premium Compatti

In effetti nella famiglia Q della casa dei Quattro Anelli si sentiva la mancanza di una “piccola” con una lunghezza inferiore ai 4,20 metri. I designer della Casa tedesca hanno puntato su un design dell’auto con linee trendy, tetto spiovente da coupé, un’impronta da crossover e un’aspetto imponente. 

In sostanza la Q2 si può definire una “scommessa” con ambizioni tipiche di auto leader in segmenti differenti, puntando a stupire attraverso un’estrema versatilità.

Noi di Autoappassionati abbiamo provato l’Audi Q2 in allestimento Sport, abbinato al propulsore 1.4 TFSI da 150 CV con sistema di disattivazione dei cilindri cylinder on demand. 

Design particolare e appariscente

Il design è ricco di particolari che regalano a questa Audi Q2 un’aspetto raffinato che non passa di certo inosservato. Partendo dal muso ritroviamo il family feeling con le sorelle maggiori. Nella parte centrale ritroviamo la calandra single frame ottagonale che si raccorda ai proiettori ottici full LED (1.500 €), mentre la parte bassa è caratterizzata da due grandi prese d’aria che conferiscono un tono sportivo al frontale, contornate da inserti in argento selenite opaco (tinta che ritroviamo nella protezione sottoscocca anteriore e nel diffusore posteriore).

Audi Q2

Nella vista laterale invece cattura lo sguardo il blade del montante posteriore che, in contrasto con il colore della carrozzeria, alleggerisce la silhouette e sottolinea il carattere da coupé. Tante le possibili combinazioni di tinta carrozzeria e blade: nel nostro esemplare, ad esempio, il blade argento ghiaccio riprende alcuni inserti come la protezione sottoscocca anteriore e il diffusore posteriore, in contrasto con lo sportivo Rosso tango metallizzato (750 €) della carrozzeria. 

I cerchi in lega da 17 pollici (di serie in questo allestimento) sono un ottimo connubio tra eleganza e sportività. Per chi non ha il timore delle asperità del fondo stradale sono disponibili anche nella dimensione da 18 e 19 pollici. Infine, il posteriore presenta linee orizzontali decise che contribuiscono all’immagine di un crossover ben piantato a terra. Scenografico l’impatto visivo dei gruppi ottici posteriori a LED con indicatori di direzione dinamici

Lo stile ricercato degli esterni si ritrova all’interno dell’abitacolo, dove il comfort e la qualità percepita rispecchiano i canoni della Casa dei Quattro Anelli. La cura nei dettagli è notevole: lo si nota, per esempio, dallo specchietto retrovisore senza cornice e dei comandi in alluminio di clima e infotainment, piacevoli al tatto. I listelli decorativi della plancia sono disponibili in materiale plastico bianco, rosso e giallo oppure, come nel nostro esemplare, in alluminio spazzolato. Scenografiche anche le fibre ottiche a LED (470€) che illuminano la zona frontale della plancia e i paraginocchia. 

Audi Q2

Nota di merito per il sistema di infotainment MMI con display a colori da 7 pollici HD (1.715 €), manovrabile mediante la manopola a pressione/rotazione posta sul tunnel centrale. 

Parlando di comfort  la seduta è ottima, merito dei sedili sportivi e allo stesso tempo comodi per lunghi viaggi, con fianchetti pronunciati per un maggiore contenimento laterale in curva. 

Contrariamente a quello che si può immaginare dalle dimensioni, lo spazio non manca. Lo dimostrano i 405 litri di capacità dichiarati per il vano bagagli e la libertà di movimento per gambe e piedi dei passeggeri posteriori. Certo il design degli esterni si riflette all’interno, dove la linea di cintura alta toglie un pò visibilità soprattutto ai più piccoli. 

Alla guida dell’Audi Q2 1.4 TFSI da 150 CV

Al volante di questa Audi Q2 si viaggia in totale comfort, soprattutto in città dove ci vengono incontro gli ingombri contenuti (soli 4,19 metri in lunghezza ed un passo che misura 2,60 metri) e una buona visibilità anteriore. Non possiamo dire lo stesso per quella posteriore a causa di montanti massicci e del lunotto di piccole dimensioni.

Audi Q2

Il nostro esemplare è spinto dal 1.4 TFSI benzina da 150 CV e 250 Nm di coppia già da 1.500 giri, un motore estremamente versatile, capace di mimetizzare la potenza in città e sprigionarla quando è necessario. Se siete amanti delle alte prestazioni potrete optare per il potente 2.0 TFSI da 190 CV abbinato alla trazione integrale permanente quattro (di serie). Non fraintendetemi, il 150 CV della Q2 si percepiscono tutti – basti pensare allo 0-100 km/h in 8,5 secondi e una velocità massima di 212 km/h – ma questo motore è progettato per raggiungere il massimo in termini di efficienza. Il merito va attribuito principalmente al sistema COD (cylinder on demand), che permette la disattivazione parziale dei cilindri. Con il cambio automatico, l’esclusione del secondo e del terzo cilindro avviene già tra i 1.400 e i 3.200 giri, permettendo un risparmio di carburante del 20% circa e un consumo di soli 5,2 l/100 km con emissioni pari a 119 g/km di CO2. Il tutto in modo praticamente impercettibile, senza vibrazioni o rumori. 

Grazie al cambio doppia frizione S tronic a sette rapporti, con un filo di gas, ad una velocità di 130 km/h, si viaggia totale comfort sfiorando i 2.700 giri. Minimi i fruscii aerodinamici, avvertibile invece il rumore dovuto al rotolamento degli pneumatici. 

Il servosterzo progressivo è la soluzione standard per tutte le varianti e regala alla vettura il giusto feeling con l’asfalto. Attraverso il controllo della dinamica di marcia Audi drive select (di serie) sono disponibili quattro modalità di guida: auto, comfort, dynamic ed efficiency. Per esaltare il carattere sportivo della vettura sono disponibili gli ammortizzatori adattivi (725 €). 

Equipaggiamenti da Regina

Come abbiamo anticipato all’inizio, questa Audi Q2 è un SUV compatto principalmente indirizzato ad una nicchia di acquirenti che, spesso, ricercano equipaggiamenti Premium

Audi Q2

Sono circa cinque milioni le diverse combinazioni possibili per il design di interni ed esterni che renderanno la vostra Q2 unica. Un esempio è il Pacchetto carbon style (1.790 €) che aggiunge le calotte dei retrovisori esterni e il blade in carbonio di alta qualità. Dodici tinte diverse per la carrozzeria ( tra cui colori perla e cristallo) alle quali si aggiungono le colorazioni personalizzate Audi exclusive (2.780 €). Tanti i cerchioni disponibili a richiesta con fantasia e dimensioni diverse, si parte dai 16 pollici della versione di attacco Q2 per arrivare ai 19 pollici delle versioni più sportive. 

L’imbarazzo della scelta si ritrova anche negli interni dove si possono scegliere rivestimenti in tessuto, in pelle Milano/Nappa fine (1.870 €, 1.630 €) oppure in Alcantara (845 €). Cinque modelli di volante a tre razze in pelle: le differenze le ritroviamo nella forma della corona, circolare oppure appiattita nella zona inferiore, nella presenza dei comandi infotainment e dei bilancieri per comandare il cambio S tronic. Non mancano infine dettagli di stile colorati, che aumentano l’anima racing o modaiola e luci ambiente LED che regalano all’abitacolo un carattere Hi-tech

Capitolo a parte per quanto riguarda l’infotainment della Audi Q2. È disponibile infatti il Sistema di navigazione con display a colori da 8,3″ pollici e controller MMI touch (3.250 €), lo scenografico virtual cockpit (785 €) abbinabile all’head-up display (725 €) e il potente impianto stereo Bang & Olufsen Soundsystem con suono tridimensionale (955 €). 

Audi Q2

Tra tutti questi equipaggiamenti non potevano certo mancare quelli legati alla tecnica e all’assistenza durante la marcia. Pacchetti come l’assetto con regolazione elettronica degli ammortizzatori (725 €), Audi active lane assist (725 €) e il cruise control adattivo (475 €) rendono quest’auto a tutti gli effetti una vera Premium. 

Dalle cifre precedentemente indicate si può facilmente intuire che, attingendo alla ricca lista di optional, il prezzo finale possa crescere in modo esponenziale. Infatti per una Q2 Sport 2.0 TDI ben accessoriata si superano i 50.000 €

Audi Q2: prezzo e concorrenti

La nuova Audi Q2 parte da un prezzo di 25.500 € per la 1.0 TFSI da 116 CV per arrivare ai 39.800 € della Q2 Business 2.0 TDI quattro S tronic. L’esemplare da noi provato, con tutti gli equipaggiamenti precedentemente citati, è venduto ad un prezzo di 39.905 €. 

Difficile trovare concorrenti dirette della Audi Q2 però per dimensioni inferiori ai 4.30 metri, un design ricercato e modaiolo potremmo indicare la Mini Countryman (da 24.950 €), la Mazda CX3 (da 19.570 €) e la Fiat 500X (da 18.800 €). 

Autore: Andrea Genre

Potrebbe interessarti

Abarth 595 Competizione

Abarth 595 Competizione | Prova su strada

Tempo di lettura: 5 minutiLa Abarth 595 Competizione ricalca le novità apportate al restyling dell’icona 500 in salsa pepata, …