in

Audi Q5 Sportback, è spuntata la coda al SUV di Ingoldstadt

Audi Q5 Sportback
Tempo di lettura: 2 minuti

I SUV coupé sono la moda del momento: hanno il lunotto spiovente e inclinati montati posteriori, oltre a vetri laterali meno estesi, per un look più dinamico rispetto a quello dei “normali” SUV. Il mercato li apprezza e tante case automobilistiche stanno sfornando le rispettive novità: per Audi, dopo la compatta Q3 Sportback e l’elettrica e-tron Sportback, è il turno della media Q5 Sportback, derivata dalla Q5.

Un centimetro in più

Audi Q5 Sportback deriva tecnicamente dalla Q5 e ha quasi le stesse dimensioni: la lunghezza raggiunge i 4,69 metri, 0,8 cm in più, mentre non cambiano la larghezza di 1,89 e l’altezza di 1,66 metri. Rispetto alla Q5, non cambia lo stile del frontale, dove risaltano la grande mascherina, le aperture della parte bassa del fascione e le estese cromature, oltre ai sottili fari a led nella parte alta dell’anteriore.

Silhouette slanciata

Rispetto alla Q5, le novità stilistiche sono concentrate nelle parti laterale e posteriore. Audi Q5 Sportback ha i finestrini più sottili verso il montante posteriore, quest’ultimo digrada in modo più marcato e nel portellone c’è un accenno di spoiler, oltre all’inedito fregio cromato alla base dei fanali. Osservandone la silhouette, si ha l’impressione di un’auto più slanciata, filante e dinamica di quella da cui deriva.

Bagagliaio meno capiente

Invariata la plancia, dove fa bella figura lo schermo a sbalzo di 10,1”, abbinato al nuovo sistema multimediale MIB 3: è connesso ad internet e fornisce aggiornamenti in tempo reale su traffico, meteo e prezzi dei carburanti. Come nella Q5, c’è una striscia di led a impreziosire la fascia central della plancia. Tuttavia, a causa del tetto più inclinato, il baule della Q5 Sportback è inferiore rispetto a quello della “cugina”: con il divano in posizione, è di 510 litri (la Q5 ne contiene 520).

I motori

Il primo motore annunciato per Audi Q5 Sportback è il 4 cilindri turbo diesel 2.0 con 204 CV e 400 Nm, ma successivamente arriveranno il turbo benzina 2.0 TFSI da 265 CV, i turbo diesel 2.0 TDI da 163 CV e sei cilindri 3.0 TDI, oltre a quelle con sistema ibrido plug-in da 299 CV e 367 CV. Al top ci sarà la pepata SQ5 TDI, con motore V6 turbodiesel.

I “duemila” sono dotati dell’ibrido leggero, che consiste in un moto-generatore elettrico e una rete elettrica a 12 volt. Collegato tramite una cinghia al motore termico, il moto-generatore migliora il funzionamento dello Stop&Start: i riavvi sono più veloci e con meno vibrazioni. Nei rallentamenti, il motore termico si spegne sin da 15 km/h. Nelle fasi di frenata, il motorino elettrico agisce da generatore per ricaricare la batteria dell’auto.

Dal 2021

Audi Q5 Sportback arriverà sul mercato italiano nel primo semestre del 2021, poco prima, verso la fine dell’anno, conosceremo anche le differenze di prezzo con la “normale” Q5.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Auto Plug-in Hybrid: cos’è, vantaggi e come funziona l’ibrida con la spina

    sf90 stradale top gear

    Top Gear prova in pista la Ferrari SF90 Stradale [VIDEO]