in

Audi RS: evoluzione tecnologica per tutta la gamma

Audi RS6
Tempo di lettura: 2 minuti

La vocazione sportiva delle vetture Audi RS, la cosiddetta sezione Audi Sport, viene ulteriormente arricchita dall’estensione della piattaforma d’infotainment MIB 3 all’intera gamma delle sportive dei quattro anelli e da nuovi servizi Audi connect.

A questo si aggiunge il sistema parking pilot, dedicato ai modelli al top della gamma, per la prima volta è gestibile da remoto: il conducente di Audi RS e-tron GT avvia e controlla le manovre di parcheggio tramite l’app myAudi sul proprio smartphone.

MIB 3: rapidità, predittiva e connessa

La nuova piattaforma d’infotainment MIB 3 sostituisce il precedente sistema garantendo una superiore potenza di calcolo, una velocità più elevata nell’esecuzione dei comandi e un affinamento delle funzioni di navigazione, con l’aggiornamento delle mappe che avviene mensilmente – anziché ogni tre mesi – e senza costi.

Il comando vocale, in grado di riconoscere le espressioni di uso comune, risponde alle domande non solo sulla base delle informazioni presenti a bordo, ma anche sfruttando le conoscenze nel cloud. Ora, l’attivazione avviene anche tramite le hot word “Hey Audi” e “Alexa”. Quest’ultima formulazione dedicata all’assistente vocale di Amazon, basato anch’esso sul cloud. Assistente che è integrato nel sistema di comando MMI e consente al conducente di accedere alle molteplici funzionalità e ai medesimi servizi Amazon disponibili da casa o attraverso i dispositivi abilitati. Grazie ai controlli smart home è altresì possibile chiudere le porte, gestire le luci e regolare l’accesso al garage di casa direttamente dal veicolo.

Completa l’ampliamento delle funzioni Audi connect la possibilità di attingere a informazioni dettagliate sul traffico, con una logica che da reattiva diviene anche predittiva. I servizi sono fruibili tramite la SIM card installata permanentemente nel veicolo.

Audi RS6 interni

Parking pilot: manovre autonome, anche da remoto

In ambito hardware, Audi e-tron GT, RS 6 Avant, Audi RS 7 Sportback e Audi RS Q8 possono avvalersi del sistema parking pilot, incluso nel Pacchetto assistenza al parcheggio plus, a richiesta. Grazie all’interazione tra i dati rilevati da 12 sensori a ultrasuoni e l’immagine dell’area circostante l’auto garantita dalle telecamere a 360°, i modelli più “alti” della gamma Audi Sport sono in grado di effettuare autonomamente le manovre in ingresso e in uscita dagli stalli di sosta. Le vetture gestiscono sterzo, acceleratore, freno e trasmissione. Il sistema può essere attivato mediante il tasto dedicato lungo la consolle. L’unica azione richiesta al conducente consiste nel mantenere premuto tale tasto per l’intera durata della manovra, monitorando i movimenti dell’auto. Il sistema, in grado di frenare automaticamente qualora venga rilevato un ostacolo, opera con i parcheggi sia lungo la carreggiata sia perpendicolari, in avanti o in retromarcia, e gestisce anche l’uscita dagli stalli longitudinali.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    I ‘Valet Guys’ e l’Intelligent Park Pilot di Classe S: il video social virale

    La metamorfosi di Volkswagen: dalle auto a provider di servizi di mobilità