in

Audi RS5 TDI Concept: l’era del biturbo elettrico

Autoappassionati
Tempo di lettura: 3 minuti

Audi è da sempre all’avanguardia della tecnica in merito ad innovazioni che riguardino il suo comparto motoristico. Sia in ambito di maggiori potenze specifiche che in materia di riduzione dei consumi, la Casa dei quattro anelli si è sempre distinta nel palmares dei costruttori mondiali.

Non pienamente soddisfatta del già ottimo lavoro svolto sul 3.0 V6 TDI BiTurbo, motore recentemente pompato da 218 e 272 CV fino a 313 e 320 CV, la Casa di Ingolstadt è pronta ormai a rispondere ai 381 CV del famoso TriTurbo di Bmw.

L’era dei super diesel è giunta anche per Audi che ha presentato la sua nuova RS5 TDI Concept, un prototipo diesel con un motore BiTurbo elettrificato in grado di erogare una potenza di ben 385 CV.

Detto addio al consueto V8 4.2 a iniezione diretta di benzina da 450 cv, la coupé tedesca adotta un V6 3.0 TDI sovralimentato mediante due turbocompressori.

Il turbocompressore più piccolo lavora ai bassi regimi perchè, grazie alla sua minore inerzia, permette una risposta molto più rapida. Mentre il secondo turbocompressore, di dimensioni maggiori, interviene alle alte velocità quando l’alto numero di giri e il maggior flusso di gas di scarico riescono a vincere la sua maggiore inerzia e a regalare un corposo allungo al turbodiesel tedesco.

Fin qui, niente di veramente innovativo. E’ una strada percorsa ormai da anni da tutti i costruttori che si impegnano su propulsori prestazionali a gasolio. Se non fosse che gli ingegneri tedeschi, per ottenere una maggiore performance dal proprio propulsore, vi abbiano introdotto un terzo compressore o meglio un turbo elettrico (tecnologia e-boost) al quale è affidato il compito di sostenere il compressore più piccolo, con lo scopo di ridurre in maniera drastica il ritardo di risposta (turbo lag).

Questo succede sino ai 3.000 giri/min, cioè sino a che i gas di scarico, quindi la sovralimentazione ordinaria, non sono in grado di gestire con la massima reattività la girante più piccola. Da questo momento quindi entra in azione la sola spinta dei gas di scarico come nei normali motori turbo.

Si tratta pertanto di un sistema a doppia sovralimentazione in serie anziché in parallelo, come in passato, ma con l’aggiunta di una terza girante, gestita elettricamente, che svolge la funzione di sovralimentazione aggiuntiva fin dai bassissimi regimi.

Il turbo elettrico è stato posizionato tra l’intercooler e il sistema di iniezione per aumentarne il rendimento e per migliorare il riempimento del propulsore.

Una soluzione che promette di ridurre ai minimi termini il ritardo di risposta alle pressioni dell’acceleratore anche quando il flusso dei gas di scarico è praticamente nullo come accade ai bassissimi giri motore.

Di base il diesel biturbo della RS5 TDI concept è lo stesso nuovo propulsore alleggerito fino a 192 kg che sta per entrare nella gamma di Audi A6 e A7 Sportback ma grazie all’aggiunta dell’e-boost arriva a 385 CV di potenza e 750 Nm (76,5 kgm) di coppia già a 1.250 giri/min.

L’utilizzo del turbocompressore elettrico permetterà alla Casa tedesca di proporre una sportiva a gasolio con la capacità di mantenere alto il livello di sovralimentazione anche in curva e nelle fasi di decelerazione, frangenti nei quali il turbo tradizionale paga un ritardo di risposta.

Questo significa che il guidatore in cerca di prestazioni avrà a disposizione un’energica spinta in uscita di curva, merito del piccolo compressore elettrico che sarà gestito e alimentato da un proprio impianto elettrico dedicato funzionante a 48 volt.

Il poderoso propulsore sarà abbinato al cambio a 8 marce automatico con convertitore di coppia e alla trazione integrale permanente quattro, adibiti a gestire insieme l’enorme surplus di potenza e coppia motrice.

Grazie alla “scossa elettrica” la RS5 TDI quattro dovrebbe scattare da 0 a 100 km/h in meno di 4,0 secondi, laddove la “gemella” mossa dal V8 4.2 FSI da 450 cv non fa meglio di 4,5 secondi, raggiungendo una velocità massima di 280 km/h (limitati elettricamente) e percorrendo mediamente oltre 20 km/l. 

Dì la tua

Autoappassionati

Presentazione della nuova Volvo XC90: si parte dagli interni

Jenson Button conferma la sua presenza al Goodwood Festival of Speed 2014