in

Le auto e la tecnologia 5G: le possibili applicazioni secondo FCA

tecnologia 5G
Tempo di lettura: 2 minuti

Si sente tanto parlare di tecnologia 5G, ma, effettivamente, cosa potrebbe cambiare nel mondo dell’automotive con l’avvento di una connessione più veloce? Nella giornata di ieri si è svolta a Torino, presso il Museo dell’Automobile, la 5GAA World Conference and Demonstration e FCA ha voluto partecipare da chiamata in causa. Basti pensare allo Uconnect, già predisposto per poter integrare innovazioni future, come appunto la tecnologia 5G.

Questa piattaforma integrata per veicoli connessi ha quindi permesso a FCA di creare un “ecosistema globale” con cui migliorare l’esperienza di guida sia all’interno che all’esterno del veicolo. Il 5G è ben più di un semplice progresso tecnologico: è una rivoluzione concettuale della connettività automobilistica. Prendete il caso di due auto connesse in 5G: quest’ultime possono “comunicare” tra di loro con il cloud,  migliorando la sicurezza e la qualità di guida.

La diffusione della tecnologia 5G introdurrà una nuova generazione di comunicazioni ad alta velocità e bassa latenza e FCA ha presentato cinque nuovi sistemi in grado di sfruttare questi vantaggi: Forward Collision Warning, Urban Geo-referenced Alert, Stationary Vehicle Warning, Emergency Electronic Brake Light warning e See Through. 

Il sistema Uconnect di FCA – ha commentato Gilberto Ceresa, Head of Global Connectivity Team and CIO EMEA & LATAM of Fiat Chrysler Automobiles – utilizzerà la tecnologia 5G in molti più modi rispetto a quanto mostrato oggi durante l’evento torinese. Riteniamo che la tecnologia 5G possa contribuire a trasformare la mobilità del futuro e a rivoluzionare il modo in cui le auto sono percepite. Quando il 5G diventerà uno standard a livello globale e l’infrastruttura si svilupperà di pari passo, questo consentirà a costruttori e consumatori di trarre il massimo dalle numerose potenzialità di questa nuova tecnologia”. 

tecnologia 5G

Con la collaborazioni di Harman, controllata del gruppo Samsung, FCA sta studiando diverse applicazioni della tecnologia C-V2V (Cellular Vehicle to Vehicle): i sistemi Forward Collision Warning (FCW) e Intersection Movement Assist (IMA). Uno, il primo, rileva eventuali collisioni frontali e avvisa il guidatore di conseguenza. Grazie all’intercomunicazione dei dati dei sensori alle vetture connesse nelle vicinanze, questa tecnologia sarà in grado di ridurre il rischio di incidenti, per esempio agli incroci stradali. Il secondo, da parte sua, fornisce assistenza al guidatore in prossimità delle intersezioni in modo da evitare possibili collisioni laterali. 

Un’altra dimostrazione che ha visto il coinvolgimento di FCA, è stata quella della tecnologia Cellular Vehicle-to-Everything (C-V2X). Grazie a essa i veicoli non solo comunicano tra di loro ma avvisano anche le infrastrutture predisposte e gli utenti. Come? Anche in aree prive di copertura di reti mobili, la comunicazione C-V2X consente uno scambio di informazioni sensibili al fattore tempo (time-sensitive) e critiche per la sicurezza. FCA, insieme a Continental e Qualcomm, ha dimostrato due utilizzi di questa tecnologia con due Jeep Renegade. L’accensione delle luci di emergenza attiva la funzione Stationary Vehicle Warning (SVW) che trasmette un messaggio a tutte le vetture nelle vicinanze in modo da segnalare anche ai veicoli in avvicinamento la presenza non ancora visibile del pericolo. In caso di frenata improvvisa di una vettura, il sistema EEBL invia un avviso a tutte le vetture nelle vicinanze per segnalare la situazione potenzialmente pericolosa.

tecnologia 5G

In sintesi, la nuova tecnologia 5G consentirà inoltre di avvisare in anticipo i guidatori di eventuali criticità e renderà la guida in città un’esperienza più piacevole.

Dì la tua

Alfa Romeo 8C Competizione

Milano AutoClassica 2019: va all’asta una rarissima Alfa Romeo 8C Competizione

Urban Air Mobility

Urbain Air Mobility: uno dei temi centrali di Citytech 2019