in

Prove di futuro: posto di blocco americano per un’auto a guida autonoma

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sembra un avvenimento comico, ma non lo è affatto. In quel di San Francisco, negli Stati Uniti d’America, una pattuglia di agenti ha provato a fermare un’auto. Questa vettura era dotata di un sistema di guida autonoma, così i poliziotti si sono resi conto di quanto stesse accadendo per via dell’assenza del conducente.

Dopo lo stop, la vettura è subito ripartita per raggiungere un luogo migliore e più sicuro, senza intralciare il traffico e mettendo in automatico. Questo è il segno tangibile di come il futuro e l’innovazione possano giovare a tutti dando maggior sicurezza.

I poliziotti hanno fermato un’auto con guida autonoma, la scena è esilarante

La vettura in questione è prodotta dall’azienda Cruise, la quale realizza queste particolari vetture proprio per la famosa città californiana. L’azienda dispone di una flotta di Chevy Bolt customizzate (assieme a delle Waymo di Google) e già precedentemente ha realizzato delle guide distribuite agli agenti di polizia per spiegare come interagire con le loro auto senza conducente. I poliziotti possono inoltre chiamare il numero di telefono d’emergenza per casi come questo.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0

    L’arte e i motori: l’ultima opera di Berardino è un omaggio ad Alfa Romeo Tonale

    In rete la foto, in anteprima, della nuova Lamborghini Huracan Tecnica