in

Autonomia 500 elettrica: quanti chilometri percorre realmente?

autonomia 500 elettrica
Tempo di lettura: < 1 minuto

Con la presentazione ufficiale della nuova Fiat 500 elettrica, in molti si saranno già chiesti, prima ancora di pensare a un eventuale acquisto futuro, a quanto ammonta l’ autonomia di 500 elettrica, un dato fondamentale quando si parla di auto a batterie, o BEV.

Come abbiamo potuto notare dalle prime informazioni diffuse sulla nuova arrivata, tra cui il prezzo e altre interessanti caratteristiche. Sul comunicato, infatti, si legge che la batteria da 42 kWh garantisce, è proprio il caso di dirlo, sulla carta, fino a 320 km nel ciclo WLTP.

Con un veloce giro sul sito Fiat, sul quale è già presente una sezione dedicata alla 500 elettrica “La Prima”, ossia la versione di lancio, ci è subito balzata all’occhio un dato, anzi una frase: “La sua autonomia ti permetterà di svolgere tranquillamente i tuoi spostamenti quotidiani: andare a lavoro, in palestra e tornare a casa sarà semplice ed economico e grazie ai circa 320 km di autonomia* avrai tutta la libertà di usarla. Inoltre, se usi l’auto esclusivamente in città, l’autonomia si estenderà fino a 400 km

Dove sta il “trucco”?

autonomia 500 elettrica

Come vi abbiamo già spiegato nel precedente articolo, l’ autonomia di 500 elettrica potrà guadagnare fino a 80 km, almeno in città (non viene però specificato, come il dato di 320 km, se nel ciclo WLTP verificato), grazie alla modalità Sherpa che, sempre sul sito Fiat, viene spiegata così: “Un’impostazione di guida intelligente che permetterà di risparmiare energia ottimizzando caricabatteria, aria condizionata, velocità e accelerazione per consentirti un’autonomia ancora più estesa ed arrivare a destinazione.”

Se tutto verrà confermato da una molto attesa prova su strada in anteprima, o quando potremo provare l’auto nella nostra redazione, sarà ora della prova dei fatti…

Dì la tua

Koeniggsegg Jesko Absolut

Koenigsegg Jesko Absolut: la prima auto da 500 km/h?

Donne VW Group

Donne che segnano l’evoluzione dell’auto: l’esempio di Seat