in

Avete mai visto una F40 sfiammare in pista? Ora potete farlo [VIDEO]

Tempo di lettura: < 1 minuto

Sì, la Ferrari F40 continua a stupire e continuerà a farlo per sempre. Oggi la vediamo in azione al Red Bull Ring, quello che una volta si chiamava A1-Ring prima che Red Bull diventasse proprietaria della struttura per spingere all’organizzazione di un Gran Premio, tornato d’attualità dal 2014 quando tornò nel calendario iridato.

I suoi saliscendi sono lo sfondo perfetto, guardate che boschi si stagliano all’orizzonte (se non ci siete mai stati, consigliamo una visita con tanto di giro nelle giornate di track day), per una Ferrari F40 pronta ad affrontare un giro veloce ripresa da una macchina di supporto che in questo caso, si legge dalla descrizione, è una Porsche 718 Cayman GT4. La sensazione, non ci nascondiamo dietro un dito, è che la tedesca avrebbe potuto superare in scioltezza la Ferrari F40 presentata ormai più di 34 anni fa, era infatti il 1987 e vedeva la luce la regina delle supercar.

Le sue prestazioni, rapportate a quelle di una sportiva di oggi, attenzione, non di una vera e propria supercar, non le lasciano scampo. Sotto il cofano ricordiamo la presenza di un V8 3 litri da 478 CV, oggi una RS6 arriva comodamente a 600 CV, ma per un peso piuma di 1.100 kg per i suoi noti pannelli in kevlar utili a ridurre le masse.

Quindi, lenta o veloce, a noi è sembrata “allungare” solo sui dritti e affrontare le curve con piglio poco deciso, fa comunque effetto vedere la precisione nelle traiettorie della F40 ma soprattutto le varie fiammate quasi a ogni cambio marcia.

Insomma, cose che non si vedono più…

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    aci rally italia talent

    ACI Rally Italia Talent 2021: a Busca il gran finale della stagione

    Audi A4 2022

    Pizzicato su strada il muletto della nuova Audi A4 Avant [FOTO SPIA]