lunedì, 25 Maggio 2020 - 15:05
Home / Notizie / Attualità / Ayrton Senna: 60 anni fa nasceva il mito
ayrton senna casco

Ayrton Senna: 60 anni fa nasceva il mito

Tempo di lettura: 2 minuti.

Oggi, 21 marzo 2020 (primo giorno di primavera) compierebbe 60 anni Ayrton Senna che nasceva a San Paolo in Brasile nel 1960.

Buon compleanno Ayrton Senna !

Ayrton Senna Da Silva, questo il suo nome completo, è nato il 21 marzo 1960 nel distretto di Santana nella parte settentrionale di San Paolo, secondogenito di Neid e Milton Da Silva.

Il padre, nella sua officina meccanica, gli costruisce un piccolo go-kart e Ayrton inizia a guidare già all’età di quattro anni.

Sono passati quasi 26 anni dal quel 14:17 del 1 maggio 1994 (ora e data dell’incidente mortale di Senna) l’evento che ha cambiato per sempre il mondo della Formula 1. Un vero e proprio prima e dopo per il circus, in meglio per la sicurezza dei circuiti e delle monoposto, in peggio per la ferita che batte ancora forte nonostante sia ormai passato un quarto di secolo.

Giorgio Terruzzi, giornalista e scrittore, ha ricordato qualche anno fa proprio l’ultima notte di Senna in questo video:

Oggi, nel giorno del compleanno di Ayrton Senna però non vogliamo abbandonarci a tristi ricordi, vogliamo semplicemente dire Buon Compleanno Ayrton!

Gli esordi di Ayrton Senna

Nel giorno del suo sessantesimo compleanno, non vogliamo parlarci delle vittorie in F1, ma vogliamo ricordare gli esordi di Ayrton Senna che forse non tutti conoscono.

Ayrton Senna fa il suo debutto in una gara ufficiale nel 1973 sulla pista di Interlagos ed inizia subito con una vittoria nella prima corsa. Corre con un casco giallo dipinto da Sid Mosca, inizialmente con una striscia verde alla quale poi aggiunge una banda blu, i colori della bandiera brasiliana, simbolo del suo paese e della sua gente a cui dimostrerà sempre grande attaccamento.

Ayrton Senna bambino kart
Ayrton Senna bambino sul suo kart

Teche Fala, primo maestro di Ayrton e “scopritore” del giovane talento e in un’intervista disse: “Non esistevano altri concorrenti per lui. Gareggiava sempre per vincere. Doveva essere vittoria o niente. Era un individualista, e mirava costantemente alla perfezione. Era attento a ogni dettaglio. Per esempio, non avrebbe mai tollerato una gomma graffiata, tutto doveva essere perfetto.

Il debutto sulla scena internazionale avviene con la partecipazione di Ayrton Senna al campionato del mondo del 1978 a Le Mans in Francia. Al primo test sul circuito Parma-San Pancrazio con i fratelli Parilla, proprietari della famosa fabbrica di motori DAP, situata nella periferia industriale di Milano, Ayrton è più veloce dell’irlandese Terry Fullerton, pilota ufficiale DAP e campione del mondo nel 1973.

Con 2 titoli di FFord 2000 in mano, Ayrton Senna ha solo 23 anni quando passa alla Formula 3. E’ il 1983 il suo anno: nel campionato inglese stabilisce il record di dieci vittorie nelle prime dieci gare disputate, con nove pole position e restando al comando per 185 giri su 187 totali.

Con questi risultati niente e nessuno potevano negare ad Ayrton Senna l’accesso nell’olimpo della Formula1.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Renault Crisi

“Renault può scomparire”: la frase shock del Ministro francese dell’Economia

“Seria difficoltà finanziaria”, “agire urgentemente” e “Renault può scomparire”, sono le parole chiave pronunciate a …