in

Binotto-Ferrari, parla Ross Brawn: “La Scuderia dovrebbe ricevere complimenti”

Tempo di lettura: 2 minuti

Per alcuni ferraristi è una divinità, per gli appassionati di motorsport (soprattutto di Formula 1) è uno dei personaggi più rilevanti del mondo delle quattro ruote. Stiamo parlando di Ross Brawn, ingegnere che nel mondo della F1 ha sempre, o quasi, fatto la differenza. Il britannico si è espresso recentemente in merito a Mattia Binotto ed al suo operato, facendo anche il punto su quanto racimolato dalla Ferrari in questa stagione.

Binotto Ferrari, parla l’ex Brawn, la sua opinione è controcorrente

Mentre tutti gli appassionati di Formula 1, soprattutto i ferraristi, si sono scagliati contro Mattia Binotto reputando giuste le sue dimissioni, l’ex Ross Brawn dice la sua ed evidenzia un pensiero controcorrente. L’ingegnere originario di Manchester salva il Cavallino Rampante ed il dimissionario Binotto.

Secondo Brawn, che negli ultimi anni ha ricoperto il ruolo importanti in Liberty Media ma è ormai prossimo alla meritata pensione, la Ferrari meriterebbe di ricevere solo complimenti per i risultati raggiunti in questa stagione e non critiche per l’epilogo. Questo pensiero è totalmente inaspettato e spiazzante, andando controcorrente rispetto al giudizio espresso da quasi tutti. Ross Brawn ha notato un miglioramento delle prestazioni della Ferrari rispetto a quanto ottenuto nella stagione precedente. Secondo l’ex ferrarista, questo 2022 incarna un buon punto di partenza per continuare a crescere anche nel 2023. Quindi il secondo posto conquistato in quest’edizione del mondiale di Formula 1 da Charles Leclerc non sarebbe così male, anzi, così come la seconda piazza nel mondiale costruttori.

Binotto Ferrari, parla l’ex Brawn: “La Ferrari ha fatto un altro passo avanti”

Ross Brawn, ex direttore tecnico della Ferrari, si è espresso in merito alla stagione appena trascorsa dicendo:

La Ferrari ha fatto un altro passo in avanti e dovrebbe ricevere complimenti per la solida prestazione e per i progressi che ha fatto. Il secondo posto in entrambi i campionati è una buona base da cui costruire il prossimo anno”.

Questo è quanto ha scritto l’ingegnere inglese nella sua analisi sulla stagione 2022 pubblicata sul sito ufficiale della F1.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    DE Tomaso P900 sopra

    De Tomaso P900: come sarà l’hypercar più green al mondo

    Il simulatore di guida che non ti aspetti: è il sogno di ogni alfista