in

BMW X6 2020 | Prova su strada in anteprima

BMW X6 2020
Tempo di lettura: 6 minuti

BMW X6 2020, la prova su strada in anteprima del SUV coupé della Casa di Monaco di Baviera. Ecco esterni, interni, motori, prestazioni e prezzi della nuova X6.

Era il 2008 quando sul mercato faceva il suo debutto la BMW X6, inaugurando un nuovo segmento, quello dei SAC, gli Sport Activity Coupé. Oggi, dopo dodici anni e 20.000 unità vendute in Italia, un successo che si è visto principalmente nei primi anni di vita del modello, ma anche con la seconda generazione (2014-2019), arriva la terza interpretazione del SUV Coupé più famoso sul mercato.

Il porte aperte nelle concessionarie per la famiglia X sarà il prossimo 8 e 9 febbraio, ma nel frattempo vi raccontiamo com’è e come va questa nuova BMW X6.

Esterni BMW X6 2020: più grossa, più coupé

Per quanto riguarda le dimensioni, la BMW X6 2020 è più lunga di 2,6 cm rispetto al passato, e ora fa segnare una lunghezza totale di 4,935 m. La nuova X6 cresce anche in larghezza 2,004 m (+1,5 cm) ed è più bassa di 6 mm (a 1,696 m), con un passo, anch’esso allungato di 4,2 cm, per arrivare a 2,975 metri.

A livello di design, davanti spicca il doppio rene BMW sempre più ampio negli ultimi modelli, la cui griglia, prima interessante novità, è disponibile in optional con l’illuminazione dedicata, che si abbina con i fari a LED, caratterizzati dallo stesso disegno presente sulla “sorella” X5. Inoltre, se viene scelta l’opzione dei BMW Laserlight con fari adattivi a LED e Selective Beam (riconoscibile per gli elementi blu all’interno del faro), il fascio di luce sale fino a circa 500 metri.

BMW X6 griglia illuminata

Lateralmente, la nuova X6 propone una linea imponente sempre più tipica di una fastback, di una berlina 5 porte coupé. Infatti, il tetto scende in maniera dinamica in maniera non diversa da come avviene sul modello più compatto della gamma X, la X4.

Anche dietro i fari a LED sono simili per forma, ma sono maggiormente sviluppati in larghezza, con l’illuminazione che si concentra in questa doppia linea rossa, anche quando si accendono gli stop. I cerchi in lega sono da 19 pollici di serie, con altre varianti da 20 a 22 pollici disponibili come optional.

Interessante, infine, il pacchetto offroad, che propone, oltre a modalità di guida specifiche e una tecnica studiata ad hoc, anche un aspetto estetico pensato per proteggere la vettura dagli urti e dai graffi nelle parti sensibili, come minigonne e a parafanghi anteriori e posteriori.

Interni BMW X6 2020: esclusiva e confortevole

All’interno sono molti i tratti in comune con la X5, con un abitacolo pensato per garantire comfort ed esclusività. I materiali sono di ottimo livello, non solo per i sedili che sono rivestiti di pelle Vernasca di serie, mentre lo spazio è stato ridistribuito rispetto a X5, in modo da ottimizzare l’abitabilità, che comunque risulta leggermente più sacrificata. Nel complesso, però, non manca la comodità anche per i passeggeri posteriori e il bagagliaio offre una modularità notevole, grazie agli schienali dei sedili divisi nella configurazione 40:20:40 per aumentare la capacità di carico da 580 a 1.530 litri.

BMW X6 2020 interni buio

Anche a livello tecnologico, la nuova X6 propone il doppio schermo digitale per strumentazione e infotainment, entrambi con una diagonale dello schermo da 12,3 pollici. L’insieme si chiama BMW Live Cockpit Professional e si abbina all’Intelligent Personal Assistant, un compagno di viaggio digitale intelligente che risponde al saluto “Ciao BMW”. A differenza di altri assistenti digitali, i conducenti BMW possono scegliere un nome a cui l’assistente risponderà. La vettura è, dunque, sempre connessa e, fattore di grande interesse, la gamma di funzioni e competenze disponibili viene costantemente ampliata tramite aggiornamenti regolari, sia di centralina motore sia di software, che possono essere eseguiti su smartphone e in auto tramite l’aggiornamento del software remoto.

Nell’infinita lista di optional ci sono anche alcune “chicche” che non possono mancare quando ci si vuole far coccolare da una vettura premium. Tra queste sono i sedili multifunzione con funzione massaggiante sia per il conducente che per il passeggero anteriore, climatizzatore automatico a quattro zone, porta bicchieri termoelettrici, applicazioni in vetro per i comandi, tetto panoramico Sky Lounge (cresciuto nelle dimensioni dell’83%), pacchetto Ambient Air e il Bowers & Wilkins Diamond + 3D Surround Sound System.

Motori BMW X6 2020

Quattro le motorizzazioni dedicate alla nuova BMW X6, due benzina e due Diesel:

  • BMW X6 M50i: V8 4.4 da 530 CV con 750 Nm. Accelerazione 0-100 km/h in 4,3 secondi e velocità massima di 250 km/h. Consumi nel ciclo combinato: 10.7 – 10.4 l/100 km.
  • BMW X6 40i: 6 cilindri in linea 3.0 da 340 CV e 450 Nm di coppia. Da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi e velocità di 250 km/h. Consumo combinato: 8.6 – 8.0 l/100 km.
  • BMW X6 M50d: 6 cilindri 3.0 da 400 CV e 760 Nm di coppia. Da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi e velocità di 250 km/h. Consumo medio: 7.2 – 6.9 l/100 km.
  • BMW X6 30d: 6 cilindri 3.0 da 265 CV e 620 Nm. Accelerazione 0-100 km/h in 6,5 secondi per 230 km/h di velocità massima e consumo nel ciclo combinato da 6.6 a 6.1 l/100 km.

Tutte le versioni di BMW X6 sono dotate di serie di una trasmissione Steptronic a otto rapporti e della trazione integrale xDrive.

Alla guida della BMW X6 M50d da 400 CV: un pizzico di sportività in più

BMW X6 2020 blu

Noi abbiamo messo alla prova la versione Diesel più potente, la X6 M50d, equipaggiata con la trazione integrale xDrive, il cambio a 8 rapporti e il motore 3.0 quadriturbo da 400 CV e ben 760 Nm, la coppia più alta proposta dal SUV coupé tedesco, addirittura superiore rispetto a quella della M50i da 530 CV.

Se riguardo il cambio automatico c’è poco da dire – è sempre lo stesso ottimo 8 marce ZF che combina velocità e intuitività nelle cambiate – questo propulsore è un portento, anche se rappresenta una scelta difficile in Italia a causa del Superbollo e del fatto che a listino è presente anche il “più abbordabile” 265 CV.

Il divertimento, però, non manca. I turbo spingono gli oltre 2.200 kg di peso in maniera perfetta e l’allungo è senza sosta fino a limitatore, con una progressione degna di una sportiva. Il peso certamente non si può eliminare, ma uno sterzo leggero e preciso e un assetto propendente verso la sportività, rendono la X6 più agile di quello che ci si aspetta.

In sostanza, se confrontiamo le sensazioni di guida della X6 con quelle della X5 (da noi provata), notiamo una maggiore attenzione verso la dinamica di guida, attraverso la proposta di soluzioni adatte a ogni esigenza.

Si parte da una base composta dall’assale anteriore a doppio braccio oscillante e da quello posteriore a cinque bracci. A questi si aggiungono, di serie, il Dynamic Damper Control e le sospensioni Adaptive M Professional con stabilizzazione attiva del rollio, oltre alle quattro ruote sterzanti, l’Integral Active Steering. Queste conferiscono alla BMW X6 2020 una maggiore agilità, per affrontare tornanti e altre situazioni “strette” con maggiore facilità.

BMW X6 2020 blu

La nuova X6 è disponibile anche con sospensioni pneumatiche a due assi con auto livellamento automatico. L’altezza della vettura può essere modificata fino a un massimo di 8 centimetri (+ 4 e -4 cm rispetto all’assetto di partenza) attraverso il pulsante presente nell’abitacolo. Il già citato pacchetto off-road, non disponibile su M50i e M50d, consente, inoltre, di scegliere tra quattro modalità per ottenere le massime prestazioni su neve, sabbia, ghiaia o rocce.

Rimanendo in ambito “fuoristradistico”, l’ultima generazione del sistema BMW xDrive divide con maggiore precisione e velocità la coppia motrice tra le ruote anteriori e posteriori a seconda delle condizioni di guida. In situazioni che non richiedono la trazione integrale, la trazione può essere interamente sulle ruote posteriori per massimizzare l’efficienza, come avviene anche in caso di guida sportiva. Questo carattere maggiormente sportivo della X6 2020 è merito anche del controllo elettronico del bloccaggio differenziale dell’asse posteriore disponibile nel pacchetto M Sport o in combinazione con il pacchetto xOffroad.

Da non dimenticare, infine, gli ausili alla guida, che le permettono di avere una guida autonoma di livello 2, oltre ad alcune chicche tecnologiche come un park assist molto ben realizzato e l’ausilio alla retromarcia, che memorizza gli ultimi 50 metri percorsi a bassa velocità (sotto i 35 km/h), ripercorrendoli in automatico al contrario quando viene attivata la funzione.

Prezzi e allestimenti BMW X6 2020

Business, XLine ed MSport Line. Questi i tre allestimenti creati per la BWW X6 2020, che vede una dotazione di serie ricca, con, tra gli altri accessori, Airbag per guidatore e passeggero, laterali per la testa anche in seconda fila e protezione laterale contro gli urti, Calandra doppio rene con flap attivi, Sistema di scarico cromato, Cerchi in lega da 19″ a V, Rivestimento in pelle Vernasca, Volante sportivo in pelle a 3 razze con comandi multifunzione, Ambient Light – Illuminazione interna diffusa e Welcome Light Carpet, Full LED Adaptive Lights, Luci posteriori con tecnologia a LED, High Beam Assistant, Cambio automatico Sportivo Steptronic a 8 rapporti con paddle al volante, Trazione integrale intelligente xDrive con funzione DSC, Cruise Control con funzione freno, Climatizzatore aut. con controllo a 2,5 Zone, Sensori di parcheggio PDC Ant. / Post., Parking Assistant con telecamera posteriore e linee guida di manovra, Profilo impostazioni personali dedicato per chiave, Apertura Comfort del bagagliaio, Quadro strumenti digitale con display digitale da 12,3″, Control display digitale da 12,3″, BMW Connected Drive Services e BMW Live Cockpit Professional.

Il prezzo di partenza per la nuova BMW X6 è di 80.700 euro, ma ecco il listino prezzi completo:

Listino BMW X6 2020

Esperto

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Lamborghini Lego

Lamborghini e Lego pronti a creare un nuovo modello Technic

Skoda Karoq e Skoda Kodiaq S-Tech

Skoda Karoq e Kodiaq nelle nuove versioni full optional S-Tech