martedì, 14 Luglio 2020 - 15:25
Home / Notizie / Tecnica / BMW xDrive: cos’è e come funziona la trazione integrale intelligente?
BMW xDrive

BMW xDrive: cos’è e come funziona la trazione integrale intelligente?

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il Sistema intelligente di trazione integrale BMW xDrive distribuisce la coppia motrice tra le ruote anteriori e posteriori in maniera estremamente efficiente per adattarsi alle necessità di differenti situazioni di guida. Vediamo come funziona il BMW xDrive.

Sicurezza o sportività?

Il trasferimento continuo e variabile di coppia assicura la massima trazione e stabilità direzionale in tutte le condizioni stradali e metereologiche. La trazione integrale BMW xDrive inoltre favorisce un assetto sportivo nelle curve percorse con dinamismo. Questo grazie alla frizione a dischi multipli nel ripartitore di coppia che è gestita dalla centralina di controllo Dynamic Stability Control (DSC) che regola costantemente la distribuzione di coppia, in maniera continua e in frazioni di secondo, in base della situazione di guida.

In questo modo, ogni tendenza del veicolo al sovrasterzo o al sottosterzo è risolta sul nascere. Il sistema BMW xDrive, impostato su una trazione posteriore, garantisce un’esperienza di guida dinamica che il guidatore si aspetta da una BMW, ed è ancora più pronunciata impostando il Driving Experience Control sulla modalità di guida SPORT o SPORT+. In questo modo viene accentuata la prevalenza della trazione posteriore quando si richiede una maggiore agilità di ingresso in curva. Nelle situazioni dove non è necessaria la trazione integrale, il Sistema BMW xDrive aumenta la propria efficienza mandando tutta la coppia motrice alle ruote posteriori (anteriori per le architetture basate su trazione anteriore o integrale).

Nelle versioni MSport o dotate del pacchetto Off-Road dei modelli X della fascia alta della gamma BMW, la trazione integrale BMW xDrive può essere abbinata al differenziale posteriore a controllo elettronico che favorisce ulteriormente il comportamento dinamico del veicolo. Limitando la differenza di velocità rotazionale della ruota posteriore interna ed esterna alla curva il differenziale è in grado di ottimizzare il trasferimento di coppia sulla strada nelle condizioni più dinamiche. La funzione di blocco del differenziale è gestita dal Driving Stability Control (DSC) e aumenta la trazione e la trasmissione di potenza motrice anche quando si guida in fuoristrada o in strade con differenti condizioni di aderenza per le ruote posteriori. Il blocco è attuato tramite un motorino elettrico che garantisce un trasferimento di coppia motrice fino a 1.500 Nm dalla ruota che gira più velocemente a quella più lenta.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Ford Puma Hybrid 125 CV

Ford Puma EcoBoost Hybrid: come funziona l’ibrido del crossover?

Ford Puma, il nuovo crossover compatto dell’Ovale Blu, spazioso e tecnologico, è stata la vettura …