in

Brabham BT62R: arriva la versione stradale, e comoda, della BT62

brabham bt62r
Tempo di lettura: < 1 minuto

Brabham Automotive, quando ha presentato la BT62, ha deliziato l’appetito di molti, ma c’era un problema. La supercar da oltre 700 CV è stata omologata solo per la pista da più di un milione di euro, ecco perchè ora è stata presentata la Brabham BT62R, stesso motore ma caratteristiche che le permettono di essere guidata sulle strade di tutti i giorni.

Disponibile sia per la guida a destra sia per la guida a sinistra, la “R”, già disponibile nelle livree celebrative della storia di Brabham in F1 (Signature Series o Celebration Series).

Cosa cambia per avere l’omologazione stradale?

Rispetto alla BT62, Brabham ha cambiato i rapporti del cambio, con la possibilità di richiamare una modalità più aggressiva, così come il sistema di scarico è stato rivisto per fare meno rumore sulle strade aperte al traffico, il climatizzatore automatico e altri optional come l’impianto audio, assolutamente inutile quando si va in pista.

Senza dimenticare, come si intravede da questa foto, la presenza di sedili molto più ergonomici per un uso stradale. Nuovi anche gli pneumatici, pensati per durare…e la telecamera posteriore, doveste mai fermarvi per un caffè.

A livello motoristico, la Brabham BT62R può vantare niente meno che il V8 aspirato più potente presente oggi su una vettura stradale: si tratta del 5,4 litri da 710 CV, pura poesia.

Dì la tua

BMW M2 Competition

Auto da investimento: BMW M2 Competition, una delle M più “cattive”

imitazione crozza binotto

Maurizio Crozza imita Mattia Binotto: “Ci vuole pazienza” [VIDEO]