domenica, 15 luglio 2018 - 21:28
Home / Notizie / Attualità / Breathing Life Into Things: Mazda Vision Coupè protagonista a Milano
Mazda Vision Coupè

Breathing Life Into Things: Mazda Vision Coupè protagonista a Milano

Tempo di lettura: 2 minuti.

Per la prima volta in Italia è arrivata una concept car di tutto rispetto, senza mezzi termini la più bella di questo 2018. A votare la Mazda Vision Coupè Concept Car of the Year 2018 ci ha pensato una giuria di esperti al Salone di Ginevra e, a pochi mesi di distanza, la show car giapponese è arrivata ai Caselli Daziari dell’Arco della Pace per un evento al quale non potevamo mancare.

Un evento, organizzato da Mazda Italia in collaborazione con Vogue Italia, che ha coniugato la bellezza in diverse forme, sia che si parli di car design sia che si parli di fotografia, seguendo il motto, che ha dato il nome all’esposizione, Breathing Life into Things (dare vita alle cose).

Vero manifesto del design KODO – Soul of Motion, la Mazda Vision Coupè riesce con le sue forme e i suoi riflessi a dare un’anima al corpo della vettura. Osservandola da vicino si rimane colpiti dai giochi di luce dati dai riflessi delle superfici: attraverso questi riflessi, la Concept Car of the Year esprime un senso di vitalità, e incarna la purezza dell’estetica giapponese.

Proprio l’arte della fotografia è stata l’altra protagonista dell’installazione a due passi dal maestoso Arco della Pace di Piazza Sempione. 11 scatti di altrettanti autori internazionali (selezionati da membri qualificati dello staff di Vogue Italia) sono stati posizionati strategicamente sulle pareti del casello daziario, così da riflettere la propria essenza sulle linee inconfondibili della concept car del Sol Levante, in sintesi eleganza, la purezza delle forme, l’energia della luce e la bellezza dell’inatteso.

Insignita del premio “Most Beautiful Concept Car of the Year“, la Mazda Vision Coupè esposta all’interno dei Dazi ha permesso alle persone presenti di scoprire da vicino il design Mazda e di vedere riflessi sulle sue superfici i colori delle fotografie che hanno fatto da cornice alla concept fluendo magicamente in essa con un gioco di riflessi che ha lasciato i presenti, compreso il sottoscritto, attoniti.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari a Goodwood

Ferrari a Goodwood 2018: in “pista” motorsport e prototipi

Tempo di lettura: 2 minuti. Anche quest’anno Ferrari a Goodwood recita il ruolo da protagonista che le spetta ogni anno …

something